I mercati comunali del centro storico di Andria (Foto Riccardo Di Pietro)
I mercati comunali del centro storico di Andria (Foto Riccardo Di Pietro)
Vita di città

I mercati comunali del centro storico di Andria

Due importanti strutture in evidente stato di decadimento

Abbiamo visitato il mercato coperto di via Flavio Giugno, nel centro storico di Andria, attiguo alla chiesa di Sant'Agostino: la sua istituzione risale al 1931, una bella struttura , ma in realtà fatiscente e in stato di forte degrado, intonaci sgretolati, muri sporchi e umidi, architravi puntellati, illuminazione insufficiente.
Pochi gli esercenti che resistono ancora all'interno della struttura.

Poi siamo entrati nel mercato di via De Anellis, meglio conosciuto come "la piazza del pesce", un tempo luogo ambito per fare la spesa di ogni genere di alimenti. Fu eretto nel secondo dopoguerra, dopo che venne abbattuta la chiesa ed il convento delle Benedettine. Nell'ottobre dello scorso anno, in previsione dello sgombero dell'ufficio igiene al nuovo plesso dell'ex asilo Gabelli, il prof. Riccardo Suriano proponeva la demolizione di questo rudere, liberando quest'area dando luce e decoro a via Mons. Di Donna, via Museo del Confetto, via De Anellis ed alla stessa imponente chiesa Cattedrale. Pochi decenni fa "la piazza del pesce" ospitava diverse attività commerciali: macellerie, salumerie, ortofrutticoli e soprattutto il pesce, dal quale ha preso appunto il nome.

Adesso chiamare questi spazi mercati è difficile, perché di banchi ne sono rimasti veramente pochi.
Nella nostra città l'ambiente del mercato ha sempre affascinato i consumatori, perché era punto di riferimento per i suoi abitanti.

Banconi ricolmi di ogni prelibatezza, la verdura e la frutta fresca, il pesce e la carne. Alcuni venditori urlavano per attirare l'attenzione degli acquirenti che si avvicinavano e contrattavano il prezzo. Quell'atmosfera colorata, chiassosa e vivace ora è praticamente impossibile trovare.

"La gente al mercato viene ancora perché ha bisogno di confrontarsi, di parlare. Al supermercato si fa più in fretta la spesa, ma che tristezza", racconta un'anziana signora che incontriamo vicino al banco dei pesci.
Le caratteristiche erano uniche: prodotti di qualità a prezzi concorrenziali ed in più un rapporto di fiducia tra venditori e clienti.

Un mercato amato dalla gente, purtroppo sempre meno frequentato. Uno dopo l'altro, hanno "gettato la spugna" numerose attività commerciali dietro l'altra. Oggi sono rimasti pochi commercianti che temono a breve, di dover concludere la loro attività, senza alcun ricambio.

Servirebbero infatti interventi strutturali e di riqualificazione per questi due mercati cittadini. Ciò potrebbe creare nuove opportunità di lavoro, incentivando i giovani ad avviare attività commerciali all'interno degli stessi. Ripristinare quelle storiche costruzioni significa dare anche una nuova immagine alla nostra città, esaltando non solo le caratteristiche della vendita alimentare, ma favorendo l' apertura di botteghe in tutta la zona, così come erano una volta, con varietà di prodotti tipici locali e freschi.

In sostanza, creare un punto fiorente di artigiani e di coltivatori locali che vendono i loro prodotti, con un rapporto qualità-prezzo davvero concorrenziale.

Solo uno scotto da pagare per gli acquirenti: la rinuncia alla comodità dell'auto, vista l'assenza di parcheggi in zona. Una occasione giusta per farsi una sana passeggiata, un vero toccasana per la salute!
17 fotoI mercati comunali del centro storico di Andria
I mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di AndriaI mercati comunali del centro storico di Andria
  • mercato comunale
Altri contenuti a tema
Il mercato settimanale anticipato a domenica 31 dicembre Il mercato settimanale anticipato a domenica 31 dicembre Lo ha disposto una apposita ordinanza sindacale
I mercati della Bat tra abusivismo ed episodi di delinquenza I mercati della Bat tra abusivismo ed episodi di delinquenza Gli ambulanti regolari: «Integrazione significa anche rispetto delle regole»
1 Mercato settimanale: consegnati stamane i sacchetti per la raccolta differenziata Mercato settimanale: consegnati stamane i sacchetti per la raccolta differenziata Il plauso di Fiva-Confcommercio agli assessori Forlano e Lopetuso
Scarcelli (FIVA Confcommercio): "Bene gli incontri, ma nel rispetto delle regole" Scarcelli (FIVA Confcommercio): "Bene gli incontri, ma nel rispetto delle regole" Per i mercati, necessario pianificare un lavoro costruttivo per la comunità cittadina
Strisce blu nell'area mercatale, primo incontro con l'assessore Forlano Strisce blu nell'area mercatale, primo incontro con l'assessore Forlano Lunedì sopralluogo con le associazioni di categoria
Aumentano le strisce blu  mentre si restringono i posteggi del mercato Aumentano le strisce blu mentre si restringono i posteggi del mercato La denuncia di Unimpresa Bat, A.C.A.B. e CasAmbulanti
Mercato vecchio di via Flavio Giugno: "Urge progetto di riqualificazione" Mercato vecchio di via Flavio Giugno: "Urge progetto di riqualificazione" Pina Marmo interviene per il recupero dell'area
Aree mercatali, Regione convoca incontro urgente Aree mercatali, Regione convoca incontro urgente L’obiettivo è dare certezze agli operatori e di orientare le scelte dei Comuni
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.