Festival della Disperazione. <span>Foto Antonio D'Oria</span>
Festival della Disperazione. Foto Antonio D'Oria
Eventi e cultura

Festival della Disperazione: la crisi del settimo anno

Torna dall'1 all'11 giugno, con un'anteprima d'eccezione in programma il 28 maggio con l'attore Lino Guanciale

Torna il Festival della Disperazione, torna per la settima volta, torna in piena crisi del settimo anno, torna dall'1 all'11 giugno, con un'anteprima d'eccezione in programma il 28 maggio.

Unico evento italiano dedicato al sentimento più letterario per eccellenza, per quest'anno il Festival - organizzato dal Circolo dei Lettori di Andria - non porterà nella cittadina pugliese decine scrittori, giornalisti, artisti, scienziati e musicisti. Sono infatti decine le assenze annunciate nel programma di quest'anno: da Alessandro Barbero a Valeria Parrella, da Mario Calabresi a Vera Gheno, da Gianrico Carofiglio a Ilaria Gaspari, da Nicola Lagioia a Italo Calvino, da Cesare Pavese a Loredana Lipperini, passando per Chiara Valerio, Vito Mancuso, Luciano Canfora e moltissimi altri. Tutti assenti.

La crisi del settimo anno, dunque, si concretizza in una miriade di assenze per un Festival abituato a sguazzare nella Disperazione ma che ha commesso l'errore tipico dei rapporti lunghi: cedere all'abitudine. Ma nemmeno la Disperazione può darsi per scontata senza pagarne le conseguenze.

Ma nonostante tutto, pur con un programma ispirato al nichilismo più puro, il Festival più fulminante del panorama italiano si presenta al proprio pubblico con un programma tutto da scoprire a partire dall'anteprima del 28 maggio in cui andrà in scena Er Corvaccio e Li Morti interpretato da Lino Guanciale, uno spettacolo ha fatto registrare il tutto esaurito in meno di ventiquattrore.

Il noto attore vestirà i panni del Corvaccio custode di un cimitero immaginario che, rivolgendosi direttamente ai lettori/spettatori, li invita a compiere con lui un viaggio tra le tombe e le storie delle persone che vi sono seppellite.

A partire dall'1 Giugno, invece, si alterneranno sul palco dell'auditorium Mons. Di Donna: Andrea Pennacchi, Mauro Covacich e Roberto Mercadini. Alla divulgatrice scientifica e volto televisivo di GEO Sara Segantin, assieme all'ensemble Le Viole di Orfeo, il compito di dare avvio alla manifestazione nell'inedita cornice del CPIA "Gino Strada".

Il programma completo, in cui di certo non manca NIENTE, è disponibile sul sito internet del Festival: www.festivaldelladisperazione.it
  • Comune di Andria
  • festival della disperazione
Altri contenuti a tema
Nuovi interventi di manutenzione per le strade urbane Nuovi interventi di manutenzione per le strade urbane E domani Andria sarà interessata dal passaggio del "Giro Mediterraneo in Rosa"
Piano di Protezione Civile del Comune di Andria: primo incontro formativo Piano di Protezione Civile del Comune di Andria: primo incontro formativo Tiene conto dei vari scenari di rischio considerati nei programmi di previsione e di prevenzione
Marcello Fisfola rientra in Forza Italia e lascia il civismo di centrodestra Marcello Fisfola rientra in Forza Italia e lascia il civismo di centrodestra Con lui anche la salinara consigliera comunale Grazia Galiotta aderisce al partito azzurro
Polizia locale ad Andria, stretta su bici elettriche e monopattini Polizia locale ad Andria, stretta su bici elettriche e monopattini Il bilancio degli ultimi controlli e le regole da seguire
Criticità carburante agricolo ad Andria: Coldiretti Puglia chiede l'intervento del Prefetto Riflesso Criticità carburante agricolo ad Andria: Coldiretti Puglia chiede l'intervento del Prefetto Riflesso A denunciare la grave criticità della situazione è la stessa organizzazione degli agricoltori pugliesi
Nuovo ospedale: la Direzione Generale Asl Bt ha consegnato oggi ai progettisti il nuovo piano clinico-gestionale Nuovo ospedale: la Direzione Generale Asl Bt ha consegnato oggi ai progettisti il nuovo piano clinico-gestionale "E' in programma per i prossimi giorni un incontro in cabina di regia"
Nuovo ospedale Andria, Azione: “Consegnato nuovo clinico-gestionale. Uguale al vecchio" Nuovo ospedale Andria, Azione: “Consegnato nuovo clinico-gestionale. Uguale al vecchio" "Ma perché abbiamo cominciato daccapo? Per farcelo bocciare dal ministero?”
"Quello di Andria: un ospedale al servizio dell' intera provincia Bat" "Quello di Andria: un ospedale al servizio dell' intera provincia Bat" La nota del Comitato per il Nuovo Ospedale di Andria, agli esiti del consiglio comunale monotematico
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.