Festa del 2 Giugno, Sindaco Bruno
Festa del 2 Giugno, Sindaco Bruno
Attualità

Festa del 2 Giugno, Sindaco Bruno: "Un momento per ricordare che la Nazione ce la fa"

Il video messaggio della Prima cittadina, in occasione della Festa della Repubblica

"Una ricorrenza di speranza nazionale, una festa a lungo ignorata, un momento per ricordare che la Nazione ce la fa. Il 2 giugno, la festa della Repubblica, può e deve essere tutto questo. Specie nell'approssimarsi dell'80esimo compleanno della mamma Italia, rinata con fatica dalle macerie della Guerra. Ma non è solo il racconto di eventi lontani di un tempo in cui i nonni erano bambini che oggi tiene banco: mentre parliamo, la guerra bussa ai confini dell'Europa, sotto la configurazione banale e falsamente ingenua di un conflitto tra due nazioni. Non è solo questo. Non può esserlo, a distanza di otto decenni circa dall'orrore senza fine del II conflitto mondiale. Allora si disse che non ci sarebbe stato più uno scempio simile: i nostri padri misero sulla Carta Costituzionale il proprio convinto ripudio alla belligeranza: solo in caso di aggressione ai propri confini, gli Italiani sarebbero stati chiamati a difendersi. Ci sembrò impossibile che la follia tornasse a divampare in Europa. Invece… siamo ancora oggi a misurarci con la guerra russo-ucraina, per non parlare di tutti gli altri conflitti che nel mondo si protraggono, a volte nel silenzio e nella rassegnazione collettiva.
Nella ricorrenza odierna, fuori da ogni retorica, abbiamo il dovere del silenzio, in un momento in cui tutto è frastuono, gazzarra mediatica, realtà da videogame e storytelling da incubo. Con andatura da gambero procede il nostro tempo, mentre le piaghe sono le stesse da decenni: oltre al conflitto, l'indifferenza verso chi soffre e arriva dal mare coperto di stracci e, soprattutto, verso chi pur non venendo dal mare li stracci cerca di nasconderli per vergogna di un palinsesto in cui la povertà fa ribrezzo.
Più cuore, più verità, più Italia vorrei, in questo momento malfermo e privo da tempo di autorevoli guide, ben lontane, in statura civile e morale, dai nostri padri costituenti.
Incubiamo nelle scuole, nelle associazioni e in tutti i luoghi che accolgono giovani, adulti e anziani il concetto che l'Italia ha bisogno di uno sforzo definitivo, per ritrovare la propria rotta e navigare finalmente spedita, col vento in poppa.
Non è utopia, non nella terra di Dante Alighieri, di Leonardo da Vinci, di Guglielmo Marconi e di Rita Levi Montalcini: abbiamo il dovere di provarci, di sentirci uniti, di essere ancora faro di civiltà e umanità nel mondo contemporaneo.
Buona Festa della Repubblica
!"
  • Comune di Andria
  • sindaco di andria
  • festa della Repubblica
  • ordine al merito della repubblica italiana
Altri contenuti a tema
19 luglio, anniversario della strage di Via D’Amelio 19 luglio, anniversario della strage di Via D’Amelio Sindaco Bruno: “Paolo Borsellino insegna ancora tanto”
Al via la campagna di marketing “Patrimoni di Puglia” Siti UNESCO Al via la campagna di marketing “Patrimoni di Puglia” Siti UNESCO Presentazione a Bari in una conferenza stampa lunedì 22 luglio
Sarà riqualificato il verde di Largo Grotte Sarà riqualificato il verde di Largo Grotte Grazie al contributo di 10mila da parte della Regione Puglia per il progetto “Alberi per il futuro”
Consiglio Comunale, si torna in aula mercoledì 24 luglio alle ore 16 Consiglio Comunale, si torna in aula mercoledì 24 luglio alle ore 16 La maggioranza potrebbe contarsi. In sospeso la vicenda della possibile sfiducia al Presidente del consiglio Giovanni Vurchio
Stati Generali della Bellezza: il sindaco Bruno passa il testimone da Andria a Cuneo Stati Generali della Bellezza: il sindaco Bruno passa il testimone da Andria a Cuneo La Prima cittadina, Presidente ALI Puglia, è intervenuta ieri nella giornata di apertura
Scamarcio (Generazione Catuma): "Il favoloso mondo di Giovanna, tra successi finti e problemi reali di una città abbandonata" Scamarcio (Generazione Catuma): "Il favoloso mondo di Giovanna, tra successi finti e problemi reali di una città abbandonata" "La maggioranza non ha i numeri per essere autonoma ed approvare i provvedimenti all'ordine del giorno"
Sfiducia “politica” al Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Vurchio. Intervento di Azione Sfiducia “politica” al Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Vurchio. Intervento di Azione "Fare indebite pressioni su chi riveste questo ruolo potrebbe configurare condotte illegittime … e non solo!!!"
Elettromagnetismo e salute, Forum Ricorda Rispetta: "Impegno comune per il bene della comunità" Elettromagnetismo e salute, Forum Ricorda Rispetta: "Impegno comune per il bene della comunità" "Primo imputato in questa situazione sono le antenne e i ripetitori telefonici che stanno ormai dilagando"
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.