Muro di Berlino abbattuto
Muro di Berlino abbattuto
Religioni

Dopo Berlino quanti altri muri da abbattere?

Appuntamento giovedì 21 novembre, alle ore 19 presso Filomondo

Basta un'immagine a richiamare un ricordo. Dietro quel ricordo affiorano emozioni, nostalgie, speranze e dubbi.
E ancora il desiderio di raccontare a chi non ha vissuto quei momenti del passato in cui sembrava che il mondo sarebbe cambiato in meglio, anzi era già cambiato e si poteva parlare di libertà riconquistata per popoli che l'avevano vista soffocare per decenni.

"A trent'anni dal 9 novembre 1989, da quella sera in cui improvvisamente veniva abbattuto un muro e nasceva un nuovo corso della storia, ci ritroviamo a celebrare, ad analizzare i fatti e a trarne le conseguenze.
Fu chiaro allora che cessava un conflitto, sia pure "freddo", si concludeva un tempo di pace fragile, di separazioni ideologiche e politiche.
Da allora abbiamo imparato a pensare non più a muri, ma a confini aperti, a barriere spezzate, a frontiere senza vincoli e senza controlli, a libera circolazione di persone…
Non fu solo un sogno romantico di costruzione di un popolo europeo, qualcosa davvero cambiò. Ma come sempre accade, le guerre non cessarono, i missili non furono del tutto rimossi, gli equilibri politici restarono sempre delicati. Lo scenario globale ha creato poi nuove incertezze, nuove insidie, nuove relazioni tra popoli e nuove dipendenze, infine…nuovi muri. Si stima che oggi ce ne siano nel mondo molti di più di quanti ce ne fossero tra il 1960 e il 1990.
Molti muri da abbattere tra popoli e nazioni.
Ma quanti sono i muri in una stessa città, tra etnie diverse, tra gruppi sociali, persino tra famiglie, i muri costruiti dal nostro egoismo e dall'indifferenza, i muri dell'emarginazione e del bisogno?

E quei muri invisibili che si nascondono nelle nostre coscienze e creano angosce, dubbi, divisioni persino nel nostro essere?
"Quanti muri da abbattere dopo Berlino?" è il tema su cui rifletteremo, con l'aiuto dei relatori Antonello Rustico e Rosa Siciliano, giovedì 21 novembre 2019, alle ore 19.00, presso "Filomondo", via Bologna 115, Andria", scrivono gli organizzatori dell'evento promosso grazie alla collaborazione e sostegno di "Caritas"- Diocesi di Andria e "Pax Christi", con l'apporto organizzativo dei giovani del "Servizio Civile Nazionale" e i volontari della bottega "Filomondo".
locandina
  • Filomondo
Altri contenuti a tema
La bottega di commercio equo e solidale Filomondo propone un corso per l'igiene della casa "Ecoclean" La bottega di commercio equo e solidale Filomondo propone un corso per l'igiene della casa "Ecoclean" Il corso si svilupperà in tre incontri suddivisi in due turni nelle giornate di mercoledì 9-16-23 ottobre
Il giovane andriese Agostino Petroni presenta il lavoro: “Memoria nueva-Storie dei guardiani della terra" Il giovane andriese Agostino Petroni presenta il lavoro: “Memoria nueva-Storie dei guardiani della terra" Appuntamento mercoledì 29 maggio presso la Bottega di Filomondo
"Un'Europa da raccontare", incontro presso la Bottega Filomondo "Un'Europa da raccontare", incontro presso la Bottega Filomondo Appuntamento questa sera nella sede di via Bologna, 115
Due incontri sulla "Ecologia integrale" organizzati dalla Caritas diocesana Due incontri sulla "Ecologia integrale" organizzati dalla Caritas diocesana Appuntamento il 23 gennaio presso la Bottega Filomondo e il 24 presso il Forno di Comunità della Coop. S. Agostino
“I diritti delle donne tra lavoro e welfare”, dal 7 marzo il ciclo d’incontri di Filomondo “I diritti delle donne tra lavoro e welfare”, dal 7 marzo il ciclo d’incontri di Filomondo Momento di confronto e riflessione sul mondo femminile e l'immaginario che gli sta intorno
Terzo e ultimo incontro di “Bistrot Palestina”: Koudelka fotografa la Terra Santa Terzo e ultimo incontro di “Bistrot Palestina”: Koudelka fotografa la Terra Santa Si conclude il ciclo d’incontri organizzato da Filomondo e Caritas Diocesana dedicato al conflitto israelo-palestinese
Secondo incontro di "Bistrot Palestina" Secondo incontro di "Bistrot Palestina" Ciclo d'incontri organizzato da Filomondo e Caritas Diocesana: ospite Hamdan Jewe'i e la sua incredibile storia
“Bistrot Palestina”: un ciclo d’incontri per conoscere il conflitto israelo-palestinese “Bistrot Palestina”: un ciclo d’incontri per conoscere il conflitto israelo-palestinese Iniziativa della bottega del commercio equo e solidale Filomondo di Andria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.