avvento
avvento
Religioni

Don Ettore Lestingi: "Avvento, umanità da compiere"

"Può significare imparare a vivere da uomini umani con la consapevolezza che più si è umani e più si è divini"

Ha inizio l'Avvento che per chi crede è "parabola di vita", rivelatrice cioè della stessa essenza dell'uomo: attesa. L'uomo è attesa, desiderio di compimento, è un già, ma non ancora compiuto e l'inquietudine, la ricerca, forse anche l'insoddisfazione non sono segni patologici, ma stimoli fisiologici a raggiungere la perfezione che, come affermano alcuni filosofi "è la mancanza di ogni mancanza"… Per essere perfetti, cioè esseri compiuti, allora cosa ci manca? Nulla che non sia già presente in noi: l'umanità da umanizzare, perché "uomini si nasce, umani si diventa".

Qualche tempo fa qualcuno cantava: "Credo negli esseri umani…". Ma da sempre c'è un Dio che ha tanto creduto nell'essere umano non solo da crearlo, ma addirittura da diventarlo, facendosi Egli stesso uomo. E con lo stupore del salmista c'è proprio da chiedersi: "che cosa è l'uomo perché te ne ricordi, e il figlio dell'uomo perché te ne curi?" (salmo 8,5). "Che cosa è l'uomo?", è la domanda che tragicamente emerge dinanzi a eventi di sorprendente e scandalosa disumanità: che cosa è l'uomo quando uccide? Che cosa è l'uomo quando imbraccia armi e bombe per distruggere il suo simile? Che cosa è l'uomo quando calpesta, sfrutta e maltratta la terra? Che cosa è l'uomo quando per un bene non avuto in eredità elimina il fratello finendo egli stesso di essere fratello? Caino sarà sempre tra noi perché "è ramingo e fuggiasco sulla terra". E lo trovi dove e in chi meno te lo aspetti! Ma se Caino il fratricida, la negazione dell'umanità dell'uomo è sempre tra noi, c'è Abele, l'innocente, che ritorna e si chiamerà Gesù, Colui che ci salverà attraverso la promozione dell'umanità.

Vivere l'Avvento allora può significare imparare a vivere da uomini umani con la consapevolezza che più si è umani e più si è divini. E' la grande rivelazione di Natale.

don Ettore Lestingi
  • Diocesi di Andria
  • don Ettore Lestingi
Altri contenuti a tema
Parte la 50^ Settimana sociale dei cattolici in Italia, c'è anche la diocesi di Andria Parte la 50^ Settimana sociale dei cattolici in Italia, c'è anche la diocesi di Andria In programma a Trieste dal 3 al 7 luglio. “Al cuore della democrazia. Partecipare tra storia e futuro” è il tema dell'evento
Concerto sotto le stelle a Castel del Monte con l' Orchestra giovanile "La Stravaganza" Concerto sotto le stelle a Castel del Monte con l' Orchestra giovanile "La Stravaganza" Esibizione giovedì 4 luglio, alle ore 20,30 presso la chiesa di San Luigi, in occasione del XXIV Festival delle Murge
Giornata mondiale del rifugiato, giovedì prossimo a casa Santa Croce Giornata mondiale del rifugiato, giovedì prossimo a casa Santa Croce In via Lagnone Santa Croce una celebrazione dell'accoglienza e dell'inclusione
Don Ettore Lestingi: “Per fare l’albero ci vuole il seme...” Don Ettore Lestingi: “Per fare l’albero ci vuole il seme...” Riflessione sul ritrovamento del cadavere in decomposizione di un anziano in una via della nostra Città
Pellegrinaggio Macerata-Loreto: "Un cammino irriducibile" Pellegrinaggio Macerata-Loreto: "Un cammino irriducibile" L'esperienza di questo particolare evento, raccontata dal nostro concittadino Peppino Abbasciano
Don Ettore Lestingi: "Il mondo ha bisogno di un cuore… " Don Ettore Lestingi: "Il mondo ha bisogno di un cuore… " La riflessione del presidente Commissione Liturgica diocesana
Pastorale giovanile Diocesi di Andria: «Prendi il largo!» Pastorale giovanile Diocesi di Andria: «Prendi il largo!» Venerdì 7 Giugno alle ore 20, tutti gli animatori degli oratori della Diocesi si ritroveranno presso la Parrocchia del Sacro Cuore
Festa parrocchiale della chiesa Cuore Immacolato di Maria ad Andria Festa parrocchiale della chiesa Cuore Immacolato di Maria ad Andria Don Sabino Troia: «Per noi viverla significa anche accogliere la dimensione della pace». Il programma dei festeggiamenti
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.