avvento
avvento
Religioni

Don Ettore Lestingi: "Avvento, umanità da compiere"

"Può significare imparare a vivere da uomini umani con la consapevolezza che più si è umani e più si è divini"

Ha inizio l'Avvento che per chi crede è "parabola di vita", rivelatrice cioè della stessa essenza dell'uomo: attesa. L'uomo è attesa, desiderio di compimento, è un già, ma non ancora compiuto e l'inquietudine, la ricerca, forse anche l'insoddisfazione non sono segni patologici, ma stimoli fisiologici a raggiungere la perfezione che, come affermano alcuni filosofi "è la mancanza di ogni mancanza"… Per essere perfetti, cioè esseri compiuti, allora cosa ci manca? Nulla che non sia già presente in noi: l'umanità da umanizzare, perché "uomini si nasce, umani si diventa".

Qualche tempo fa qualcuno cantava: "Credo negli esseri umani…". Ma da sempre c'è un Dio che ha tanto creduto nell'essere umano non solo da crearlo, ma addirittura da diventarlo, facendosi Egli stesso uomo. E con lo stupore del salmista c'è proprio da chiedersi: "che cosa è l'uomo perché te ne ricordi, e il figlio dell'uomo perché te ne curi?" (salmo 8,5). "Che cosa è l'uomo?", è la domanda che tragicamente emerge dinanzi a eventi di sorprendente e scandalosa disumanità: che cosa è l'uomo quando uccide? Che cosa è l'uomo quando imbraccia armi e bombe per distruggere il suo simile? Che cosa è l'uomo quando calpesta, sfrutta e maltratta la terra? Che cosa è l'uomo quando per un bene non avuto in eredità elimina il fratello finendo egli stesso di essere fratello? Caino sarà sempre tra noi perché "è ramingo e fuggiasco sulla terra". E lo trovi dove e in chi meno te lo aspetti! Ma se Caino il fratricida, la negazione dell'umanità dell'uomo è sempre tra noi, c'è Abele, l'innocente, che ritorna e si chiamerà Gesù, Colui che ci salverà attraverso la promozione dell'umanità.

Vivere l'Avvento allora può significare imparare a vivere da uomini umani con la consapevolezza che più si è umani e più si è divini. E' la grande rivelazione di Natale.

don Ettore Lestingi
  • Diocesi di Andria
  • don Ettore Lestingi
Altri contenuti a tema
L'andriese Don Saverio Memeo, assistente spirituale dell’Associazione Carabinieri di Canosa L'andriese Don Saverio Memeo, assistente spirituale dell’Associazione Carabinieri di Canosa Giovedì la cerimonia di insediamento nella Chiesa di Maria SS. del Rosario
A "TG2 Storie", il racconto di Alfonso, del mancato uxoricidio e l'esperienza di Andria con il progetto "Senza Sbarre" A "TG2 Storie", il racconto di Alfonso, del mancato uxoricidio e l'esperienza di Andria con il progetto "Senza Sbarre" In onda domani sera, sabato 17 febbraio, alle ore 23.45 su Rai2
XVI Settimana Biblica Diocesana Andria: 19-20-21 febbraio 2024 presso la parrocchia San Paolo Apostolo XVI Settimana Biblica Diocesana Andria: 19-20-21 febbraio 2024 presso la parrocchia San Paolo Apostolo “Camminava con loro. Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo” (Lc 24,15-16)
La Diocesi di Andria piange la scomparsa di don Michele Troia La Diocesi di Andria piange la scomparsa di don Michele Troia Avrebbe compiuto tra qualche giorno 83 anni. I funerali giovedì mattina alle ore 11 in Cattedrale
Il Vescovo Mansi incontra i fidanzati domenica 18 febbraio Il Vescovo Mansi incontra i fidanzati domenica 18 febbraio Presso la Chiesa Cattedrale di Andria
Tra fede e devozione popolare: festa liturgica della Sacra Spina Tra fede e devozione popolare: festa liturgica della Sacra Spina Venerdì 16 febbraio 2024 le celebrazioni della Chiesa di Andria
Andria celebra con il Vescovo Mansi la XXXII Giornata Mondiale del Malato Andria celebra con il Vescovo Mansi la XXXII Giornata Mondiale del Malato Gli appuntamenti previsti
San Biagio: alla parrocchia di San Francesco d’Assisi il rito della "benedizione della gola" San Biagio: alla parrocchia di San Francesco d’Assisi il rito della "benedizione della gola" Si è rinnovato, nel giorno della memoria liturgica del compatrono della Diocesi di Andria, la cerimonia compiuta con due candele incrociate
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.