disastro ferroviario
disastro ferroviario
Cronaca

Disastro ferroviario: slitta di due settimane inizio processo causa composizione collegio giudicante

La decisione del presidente dell'ufficio giudiziario tranese Antonio De Luce

Slitta di 14 giorni l'inizio del processo per la tragedia della Ferrotramviaria, che il 12 luglio 2016, nella tratta Andria-Corato, provocò 23 morti e 51 feriti.
Problemi di composizione del collegio giudicante (tre giudici del Tribunale di Trani) hanno portato il presidente dell'ufficio giudiziario tranese Antonio De Luce ad emettere un decreto di differimento della prima udienza, originariamente fissata per il 28 marzo dal giudice per l'udienza preliminare Angela Schiarlli che lo scorso 19 dicembre ha rinviato a giudizio 18 imputati, così come richiesto dalla Procura della Repubblica.

A vario titolo e a seconda delle presunte rispettive responsabilità, sono stati contestati i reati di disastro ferroviario, omicidio colposo plurimo, lesioni colpose ed una serie di inosservanze di norme in materia di trasporti e sicurezza dei posti di lavoro. Sarà discussa, invece, nell'udienza il 14 marzo (che non subisce slittamenti), sempre dinanzi al gup Schiralli, la posizione della diciannovesima imputata Elena Molinaro, direttrice della "Divisione 5" della direzione generale del Ministero dei Trasporti, l'unica della lista dei 19 accusati che chiese di esser giudicata con rito abbreviato.
  • incidente ferroviario corato
  • tribunale di trani
  • Incidente ferroviario
  • Ferrotramviaria
  • processo strage ferroviaria
Altri contenuti a tema
Corruzione tra giudici a Trani, Casillo: «Pagai per essere libero» Corruzione tra giudici a Trani, Casillo: «Pagai per essere libero» L'imprenditore del settore della molitura del grano, rivela nuovi elementi contro i giudici che fecero arrestare la sua famiglia
Raddoppio ferroviario Ruvo - Corato. Di Bari (M5S): "Lavori terminati, ma le limitazioni dureranno fino al 2020" Raddoppio ferroviario Ruvo - Corato. Di Bari (M5S): "Lavori terminati, ma le limitazioni dureranno fino al 2020" Nel frattempo si continuerà a viaggiare nelle condizioni che i pendolari conoscono e che alcuni politici regionali ignorano o fanno finta di ignorare
Ancora disagi per i viaggiatori della Ferrotramviaria: Confconsumatori: "Azione collettiva per risarcimento danni" Ancora disagi per i viaggiatori della Ferrotramviaria: Confconsumatori: "Azione collettiva per risarcimento danni" L'apertura del tratto ferroviario Corato Ruvo non ha alleviato i disagi per i tanti pendolari che utilizzano questo mezzo di collegamento
Ferrotramviaria, Di Bari (M5S): "Lavori in ritardo di 5 anni rispetto al cronoprogramma" Ferrotramviaria, Di Bari (M5S): "Lavori in ritardo di 5 anni rispetto al cronoprogramma" "Tutte queste opere hanno subito una certa accelerazione, solo dopo l'incidente ferroviario"
La Polfer arresta giovane romena per furto aggravato e ricettazione su treno Bari nord, tratta Andria Barletta La Polfer arresta giovane romena per furto aggravato e ricettazione su treno Bari nord, tratta Andria Barletta L'uomo aveva donato 5,00 euro ad una ragazza che gli aveva chiesto l'elemosina, prelevando i soldi dall'interno della tasca del pantalone
Astip: «Che il processo faccia luce in questa nebbia sempre più fitta» Astip: «Che il processo faccia luce in questa nebbia sempre più fitta» La risposta all'assessore regionale Giannini in merito all'allungamento dell'iter dovuto al passaggio Ustif-Ansf
91 mln di € per l'interramento della Ferrotramviaria nell'abitato di Andria: lavori conclusi entro il 2022 91 mln di € per l'interramento della Ferrotramviaria nell'abitato di Andria: lavori conclusi entro il 2022 Lo annuncia l'assessore ai Trasporti della Regione Puglia Giannini. E intanto procede il raddoppio Andria-Corato
Finanziamento società andriesi, in due assolti dalle accuse di concorso in usura bancaria e truffa Finanziamento società andriesi, in due assolti dalle accuse di concorso in usura bancaria e truffa Tribunale di Trani: "Il fatto non sussiste"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.