rappresentanti di Italia Olivicola, Assitol e Assofrantoi
rappresentanti di Italia Olivicola, Assitol e Assofrantoi
Territorio

Dazi sull'olio extra vergine d'oliva: incontro con i rappresentanti dell'ambasciata americana

Rappresentanti di Italia Olivicola, Assitol e Assofrantoi, hanno incontrato a Roma Frederick H. Giles, consigliere per gli Affari Agricoli USA

Preoccupazione per le ricadute negative sul commercio di olio extravergine d'oliva italiano negli Stati Uniti qualora l'Amministrazione statunitense confermasse l'intenzione di tassare i prodotti europei in risposta agli aiuti pubblici ricevuti dalla compagnia francese Airbus.
È quanto espresso nei giorni scorsi dai rappresentanti di Italia Olivicola, Assitol e Assofrantoi, che insieme aderiscono alla Filiera Olivicola Olearia Italiana (FOOI), nel corso di un incontro a Roma con Frederick H. Giles, Consigliere per gli Affari Agricoli presso l'Ambasciata americana in Italia.

Le esportazioni di olio extravergine d'oliva italiano, nell'ultimo anno, hanno creato valore per quasi 400 milioni di euro e con gli eventuali dazi i fatturati delle aziende del Bel Paese potrebbero subire riduzioni del 50%.
"Oltre alle nostre aziende, a subire le conseguenze di questo contraccolpo sarebbero proprio i consumatori americani, che vedrebbero aumentare sui propri scaffali la presenza di oli provenienti dai Paesi del Nord Africa, certamente meno sicuri e tracciati di quelli prodotti e imbottigliati in Italia", hanno dichiarato i rappresentanti delle associazioni italiane aderenti alla Filiera Olivicola Olearia Italiana. Nelle prossime settimane sono previsti nuovi contatti per ulteriori aggiornamenti sulla situazione.
  • olio extravergine di oliva cultivar Coratina
Altri contenuti a tema
Alla vigilia della campagna olivicola, bottiglie di olio venduto a meno di 2 euro Alla vigilia della campagna olivicola, bottiglie di olio venduto a meno di 2 euro Sconcerto nel mondo agricolo. Marmo (FI) chiede l'intervento del Ministro Bellanova
Timori per il rischio di dazi doganali USA per il nostro olio d'oliva EVO Timori per il rischio di dazi doganali USA per il nostro olio d'oliva EVO L'olio è il 3° prodotto pugliese più esportato e rappresenta il 9% dell’export di olio dall’Italia
Olio d'oliva: sul rischio dazi l'U.E. rassicura l'industria Olio d'oliva: sul rischio dazi l'U.E. rassicura l'industria Per l'Associazione Italiana dell'Industria olearia, gli effetti dei dazi imposti dagli States potrebbero essere drammatici
Olio, Coldiretti Puglia: "Pubblicata domanda di registrazione IGP Puglia" Olio, Coldiretti Puglia: "Pubblicata domanda di registrazione IGP Puglia" Ieri sulla Gazzetta Europea. In 25 anni aumentati del 49% i consumi mondiali di evo
Olio d'oliva, cala l'export italiano ed aumenta l'import dalla Spagna Olio d'oliva, cala l'export italiano ed aumenta l'import dalla Spagna Brutta notizia per la Puglia che detiene un patrimonio di 60 milioni di ulivi
Italia invasa da olio d'oliva dal Marocco, dopo il crollo della produzione pugliese Italia invasa da olio d'oliva dal Marocco, dopo il crollo della produzione pugliese La Puglia detiene un patrimonio di 60 mln ulivi, con una PLV per un valore di oltre 700 mln di euro
Xylella, l'allarme di Italia Olivicola: il 75% dei terreni non viene curato adeguatamente Xylella, l'allarme di Italia Olivicola: il 75% dei terreni non viene curato adeguatamente Ciò comporta il rischio elevatissimo di un avanzamento della sputacchina e della xylella con danni incalcolabili per l'olivicoltura
Ulivo Days della Fioritura: secondo appuntamento Ulivo Days della Fioritura: secondo appuntamento Porte aperte domenica 12 maggio ad Andria da Conte Spagnoletti Zeuli e Bisceglie da Di Molfetta
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.