Antonio Porro
Antonio Porro
Attualità

Dal Corno Grande al sentiero del Centenario: prosegue la sfida dell’escursionista andriese Antonio Porro

L’impervio percorso è situato nella parte orientale del Gran Sasso, con uno sviluppo in cresta di oltre 10km

La sfida alla montagna da parte dell'escursionista andriese Antonio Porro continua. Dopo il record assoluto delle ascensioni sul Corno Grande, in questi giorni Porro ha intrapreso il sentiero del Centenario, uno dei sentieri più impervi ma anche più affascinanti di tutto il Gran Sasso. Il sentiero, realizzato nel 1974 dalla Sezione de "L'Aquila dei CAI" per celebrare il centenario della sua fondazione, percorre l'intera dorsale orientale del Gran Sasso, toccando le vette del Brancastello, le Torri di Casanova, il Monte Infornace, il Monte Prena e il Monte Camicia con uno sviluppo in cresta di oltre 10km con panorami e scorci unici nell'Appenino e tratti attrezzati con scalette e cavi d'acciaio.

"Il Centenario è un sentiero che andrebbe percorso almeno una volta nella vita, per chi ovviamente vorrebbe effettuare questo tipo di escursione", dichiara il gitano andriese, nonché presidente dell'associazione "Passeggiata nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia". "Sul Monte Camicia, il tratto risulta più esposto e pertanto bisogna essere molto concentrati, soprattutto dopo 8 ore di cammino. Qui ci sono strapiombi di 1000 metri che ci regalano brividi di paura e tensione, ma anche spettacolari panorami".

Senza ombra di dubbio il Centenario non è un sentiero alla portata di tutti. Per affrontarlo è necessario un ottimo allenamento, buone condizioni meteorologiche, attrezzatura per le vie ferrate e tanta forza di volontà. Ed anche questa volta Porro ci è riuscito alla grande, portando fino in fondo, nonostante i rischi connessi, la sua ennesima impresa animata da tanta passione e determinazione: superare se stessi per arrivare a scoprire ambiziose e nuove mete, nonostante le molteplici e insidiose difficoltà.
IMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WA
  • Antonio Porro
Altri contenuti a tema
Oltre 2000 metri di adrenalina per l’escursionista andriese Antonio Porro Oltre 2000 metri di adrenalina per l’escursionista andriese Antonio Porro Record assoluto delle ascensioni sugli Appennini: lo scalatore conquista il Corno Grande
L’escursionista Antonio Porro porta in alto il nome di Andria: scala la vetta più alta della Maiella L’escursionista Antonio Porro porta in alto il nome di Andria: scala la vetta più alta della Maiella Questa volta “il gitano andriese” sfida il Monte Amaro con i suoi 2.793 metri sul livello del mare
Materiale sanitario abbandonato tra la vegetazione del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Materiale sanitario abbandonato tra la vegetazione del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Rinvenuti, nei giorni scorsi, altri rifiuti di vario genere abbandonati da turisti incivili
Lettera aperta del Presidente dell’Ass. “Passeggiata nel parco nazionale dell'alta Murgia” ai candidati sindaco Lettera aperta del Presidente dell’Ass. “Passeggiata nel parco nazionale dell'alta Murgia” ai candidati sindaco «L’alta Murgia, vera risorsa turistica, non viene adeguatamente valorizzata», sottolinea Antonio Porro
Antonio Porro porta in “alto” il nome dell'Associazione "Passeggiata nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia" Antonio Porro porta in “alto” il nome dell'Associazione "Passeggiata nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia" Con un dislivello di 750 metri raggiunge, a quota 4.165 metri, il Breithorn occidentale: una delle vette nel gruppo del Monte Rosa
L’escursionista andriese Antonio Porro punta sempre più in alto, questa volta raggiunge Punta Penia L’escursionista andriese Antonio Porro punta sempre più in alto, questa volta raggiunge Punta Penia La guglia più alta della Marmolada che è di 3.343 metri di altezza dal livello del mare
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.