A Tavola - App per la gestione dei menù
A Tavola - App per la gestione dei menù
Vita di città

Covid-19, “A Tavola”: in arrivo un'App tutta andriese ideata per la gestione dei menù

Un contributo pensato da un team di quattro ragazzi per aiutare i ristoratori dopo la quarantena

L'emergenza epidemiologica da covid-19 per alcuni nostri concittadini, si è rivelata un banco di prova per trovare soluzioni evolute ed atte a contrastare, mediante un valido strumento digitale, gli apparenti limiti causati dalla stessa pandemia. Proprio come è avvenuto per un team di quattro ragazzi andriesi, di circa 23 anni, Carlo Stringaro, Domenico Miranda, Felice Zingaro e Massimiliano Massaro che studiando informatica, hanno unito le forze per portare a termine un progetto del tutto "speciale".

Si tratta di una nuova App, ideata per la gestione dei menù e per questa denominata "A tavola" che funziona attraverso un QR Code, generato automaticamente dall'applicazione al momento della registrazione. Il QR Code può essere stampato e posto vicino i tavoli o l'ingresso in modo da poter consultare il menù attraverso l'applicazione che grazie una scansione o direttamente da una lista dei locali vicino a noi – molto utile nel caso ci si trova fuori ad aspettare il proprio posto – il ristoratore non ha modo di poter stampare il QR Code, così come tante altre casistiche.

Nello specifico, l'App dotata di un sistema GPS, mostrerà l'attività agli utenti in zona e verrà poi scannerizzato un codice QR per reindirizzare l'utente direttamente sulla pagina del ristoratore in cui saranno indicati, tra le diverse opzioni, i vari allergeni per ogni prodotto, puntualizzando se si tratta di un piatto vegetariano, vegano, senza glutine e/o senza lattosio.

"Questa applicazione è molto semplice ed intuitiva, creata proprio per non generare confusione sia all'utente finale, sia al ristoratore al momento della registrazione e il caricamento del proprio menù" – spiega il team, ideatore di questo progetto innovativo - "Il nostro vuole essere un contributo per la ripartenza dopo questa quarantena, e abbiamo quindi , ritenuto opportuno distribuirla senza abbonamenti mensili ed altri costi, traendone profitto in questo periodo difficile. Vogliamo che le attività quali bar, ristoranti, pub e tante altre attività, possano riaprire e ritornare a prendere le comande dei propri clienti in tutta sicurezza. La pubblicazione dell'App sarà molto probabilmente il 18 Maggio" - concludono i quattro giovani studenti andriesi- "noi abbiamo inoltrato la domanda di pubblicazione, ora attendiamo la convalida da parte di Apple e Google".

  • App "A tavola"
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

2954 contenuti
Altri contenuti a tema
Vittime Covid, Parco della Memoria a “San Valentino”: inaugurazione il 18 marzo Vittime Covid, Parco della Memoria a “San Valentino”: inaugurazione il 18 marzo Un bosco urbano con una valore simbolico: ricordare le quasi 400 vittime del Covid
Salute, dottor Delvecchio: «Il Covid è ancora presente, serve cautela» Salute, dottor Delvecchio: «Il Covid è ancora presente, serve cautela» La nota del presidente dell'Ordine dei medici della provincia Bat
Covid-19, per l'Oms fine dell'emergenza Covid-19, per l'Oms fine dell'emergenza Tutto è cominciato a gennaio 2020
A Palazzo di Città, un'opera d'arte per ricordare Vincenzo Sinisi A Palazzo di Città, un'opera d'arte per ricordare Vincenzo Sinisi Alla cerimonia prenderanno parte familiari, amici e conoscenti mercoledì 5 aprile, alle ore 19, nella Sala del Consiglio Comunale
Bosco Rimembranza al quartiere San Valentino: sottoscritto patto di collaborazione tra Comune e Legambiente Andria Bosco Rimembranza al quartiere San Valentino: sottoscritto patto di collaborazione tra Comune e Legambiente Andria Nella Giornata nazionale in memoria delle Vittime dell'epidemia di Coronavirus
Un bosco per ricordare le vittime del Covid ad Andria Un bosco per ricordare le vittime del Covid ad Andria Sabato un patto con Legambiente per la sua realizzazione a San Valentino
Covid: in Puglia 531 nuovi casi, il 7,45% dei test Covid: in Puglia 531 nuovi casi, il 7,45% dei test Ma ci sono anche 9 morti
Più prodotti alimentari comprati dal contadino a causa della corsa dell'inflazione Più prodotti alimentari comprati dal contadino a causa della corsa dell'inflazione Anche nei pesanti tempi del Covid e della guerra in Ucraina i mercati contadini hanno offerto un contributo fondamentale
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.