da sx il premier Conte con il governatore Emiliano
da sx il premier Conte con il governatore Emiliano
Politica

Consiglio dei Ministri approva la norma che introduce la doppia preferenza di genere in Puglia

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano a Palazzo Chigi ricevuto dal premier Giuseppe Conte

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha partecipato oggi, a Palazzo Chigi, alla seduta del Consiglio dei Ministri nella quale è stata approvata la norma che introduce la doppia preferenza di genere anche in Puglia.

«Dopo cinque anni di tentativi di convincere il Consiglio Regionale della Puglia, assolutamente sovrano in materia, ad approvare la Doppia preferenza di genere nella legge elettorale pugliese per adeguare la nostra regione al resto d'Italia, oggi il nostro impegno programmatico si è realizzato grazie al Governo della Repubblica. Oggi davanti al Consiglio dei Ministri che mi ha convocato allo scopo, ho potuto finalmente esprimere il mio pieno consenso all'introduzione della doppia preferenza di genere nella legislazione pugliese.
Ringrazio tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione che in queste ore hanno espresso favore nei confronti del provvedimento che il Governo ha appena approvato.
Non c'era più tempo purtroppo per riconvocare il Consiglio Regionale, ma nella sostanza il provvedimento del Governo riassume le posizioni di tutti ed equipara la legge pugliese a quella delle altre regioni e dei comuni. La cosa più importante è aver raggiunto l'obiettivo che ci eravamo prefissi».

Nella tarda mattinata, il governo Conte aveva nominato il Prefetto di Bari Antonella Bellomo commissario straordinario con la funzione di provvedere «Agli adempimenti strettamente conseguenti» per l'attuazione del decreto sulla doppia preferenza di genere nelle regionali in Puglia.

Il premier Giuseppe Conte, al termine del Consiglio dei ministri di oggi pomeriggio, ha commenta così: «Per la prima volta il Governo è intervenuto per adottare un decreto-legge che introduce nella legislazione della Regione Puglia il vincolo della doppia preferenza, offrendo a tutti gli elettori pugliesi la garanzia di poter scegliere, in occasione della prossima competizione elettorale, tra candidati di sesso diverso. Per il Governo l'empowerment femminile è un imperativo morale, politico e giuridico. Non siamo disposti a consentire ulteriori discriminazioni a carico delle donne. Questo vale anche per le altre Regioni che ancora non hanno adeguato i rispettivi sistemi elettorali al principio di parità di genere. Rivolgiamo adesso un appello a tutte le forze parlamentari, senza distinzioni tra maggioranza e opposizioni: sarebbe davvero un bel segnale che il decreto-legge appena approvato dal Consiglio dei Ministri riunito in seduta straordinaria fosse convertito in legge all'unanimità dal Senato e dalla Camera dei Deputati».
  • regione puglia
  • michele emiliano
  • elezioni 2020
  • Governo Giuseppe Conte
Altri contenuti a tema
Università, la soddisfazione di Piazzolla: «Studenti della Bat ora fuorisede, è un risultato storico» Università, la soddisfazione di Piazzolla: «Studenti della Bat ora fuorisede, è un risultato storico» Interviene la candidata alle Regionali 2020 con Raffaele Fitto presidente
Scamarcio: «Io e il passato: mondi estranei. Ripartire dal buono, che c’è ed è tanto, per costruire l’Andria del futuro» Scamarcio: «Io e il passato: mondi estranei. Ripartire dal buono, che c’è ed è tanto, per costruire l’Andria del futuro» «Per il presente e il futuro di Andria propongo ricette a base di buon senso e non miracoli» sottolinea il candidato del centro destra
Feste patronali e sagre, solidarietà e vicinanza ai lavoratori dimenticati Feste patronali e sagre, solidarietà e vicinanza ai lavoratori dimenticati Tonia Spina: «In centinaia resteranno a casa, impossibilitati a svolgere la propria attività»
Nino Marmo replica alle accuse mosse sul sottovia di collegamento tra Via Mozart e Via Bisceglie Nino Marmo replica alle accuse mosse sul sottovia di collegamento tra Via Mozart e Via Bisceglie Sulla spesa da affrontare sottolinea: «Restano circa 18-20 milioni di euro non ancora impegnati»
Elezioni: «Priorità a svolgere attività di scrutatore a disoccupati, inoccupati e studenti» Elezioni: «Priorità a svolgere attività di scrutatore a disoccupati, inoccupati e studenti» Per Futura, Rete Civica Popolare, che sostiene il candidato sindaco Giovanna Bruno, lo chiede Cesareo Troia
Covid-19, Emiliano: «Le regole ci sono ma vanno intensificati i controlli» Covid-19, Emiliano: «Le regole ci sono ma vanno intensificati i controlli» Il governatore: «Occhio a movida e spiagge, in autunno tornerà il contagio». Lopalco: «Serve responsabilità»
Elezioni Comunali 2020: orari per le attività di autentica delle firme dei sottoscrittori delle liste Elezioni Comunali 2020: orari per le attività di autentica delle firme dei sottoscrittori delle liste Si svolgeranno nella Sala Consiliare a Palazzo di Città e presso gli uffici di piazza Trieste e Trento
Andria Bene in Comune, sottopassaggio ferroviario: "Ogni giorno Nino Marmo si sveglia e…" Andria Bene in Comune, sottopassaggio ferroviario: "Ogni giorno Nino Marmo si sveglia e…" Il movimento civico che sostiene il candidato sindaco Giovanna Bruno, critica Marmo sulla proposta del sottovia della stazione di Andria sud
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.