consiglio regionale
consiglio regionale
Enti locali

Commissione Pari Opportunità: “Si riattivi il percorso normativo per introdurre parità di genere in legge elettorale pugliese”

I dati sulla partecipazione femminile nelle Istituzioni del territorio pugliese sono francamente sconfortanti

Una nota della presidente della Commissione regionale Pari Opportunità Patrizia del Giudice.

"Il tema della rappresentanza di genere costituisce una vera e propria emergenza nell'ambito dei Consigli regionali, dove la rappresentanza femminile è radicalmente minoritaria (pari a circa il 18%) rispetto al totale dei consiglieri eletti. Una realtà che stride fortemente con le previsioni della legge 15 febbraio 2016, n. 20, con cui è stato modificato l'articolo 4 della legge 2 luglio 2004, n.165, recante disposizioni volte a garantire l'equilibrio nella rappresentanza tra donne e uomini nei Consigli regionali. Previsioni normative che richiamano le Regioni a disciplinare con legge il proprio sistema elettorale sulla base dell'articolo 122 della Costituzione, ovvero introducendo specifiche misure per la promozione delle pari opportunità tra donne e uomini nell'accesso alle cariche elettive.
Introdotta per la prima volta dalla legge regionale della Campania nel 2009, la modifica normativa è giunta al vaglio della Corte costituzionale che la dichiarò compatibile con gli articoli della Costituzione che pongono principi di parità tra i sessi nella rappresentanza politica.
Di conseguenza, le Regioni che eleggono il proprio Consiglio regionale tramite un sistema proporzionale con premio di maggioranza (cosiddetta Legge Tatarella) devono adeguare la loro normativa "interna" alla disciplina nazionale.
I dati sulla partecipazione femminile nelle Istituzioni del territorio pugliese sono francamente sconfortanti e spiace rilevare che proprio la composizione del Consiglio regionale, con sole cinque presenze femminili su cinquanta, dimostra quanta strada è ancora da percorrere in Puglia su questo tema.

Le proposte di legge finalizzate a garantire la parità di genere nella norma in vigore per l'elezione del Consiglio regionale della Puglia sono tre (firmatari i consiglieri Abaterusso, Maurodinoia e Borraccino) e continuano a restare indiscusse e incardinate presso la VII Commissione consiliare competente. In questa fase di stallo normativo, la Commissione regionale per le Pari Opportunità, scevra da ogni condizionamento politico, ha sempre assicurato ogni utile iniziativa per sensibilizzare il presidente della Regione Emiliano e il presidente del Consiglio regionale Loizzo a intraprendere un percorso di valorizzazione delle donne, riformando la legge elettorale pugliese col rispetto della parità di genere. Pertanto, nel solco delle iniziative assunte in materia di democrazia paritaria, e nell'imminenza delle prossime elezioni del 2020, ho inteso sollecitare ancora una volta tutti i consiglieri regionali e i rappresentanti più autorevoli della Regione e del Consiglio, ad adoperarsi affinché si riattivi il percorso normativo per assicurare il riequilibrio di genere con l'introduzione di norme idonee a tutelare la presenza femminile nel Consiglio regionale della Puglia. Allo stesso modo, proporrò alle componenti dell'organo paritario regionale l'attivazione di un "tavolo permanente" che, trasversalmente, accolga ogni utile contributo per la definizione del richiamato iter normativo"
  • regione puglia
Altri contenuti a tema
Contrasto allo spreco alimentare e farmaceutico: anche Andria all'iniziativa “Una tavola più grande” Contrasto allo spreco alimentare e farmaceutico: anche Andria all'iniziativa “Una tavola più grande” Il progetto è stato finanziato con 102mila euro dalla Regione Puglia
Rifiuti: la Regione ha stoppato la raccolta differenziata per l'Aro 1 Bat. Ora non si sa dove conferirla Rifiuti: la Regione ha stoppato la raccolta differenziata per l'Aro 1 Bat. Ora non si sa dove conferirla Preoccupazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia e Direzione Italia Congedo, Zullo, Ventola, Manca e Perrini 
Piano di riordino sanità, Marmo e Gatta (FI): "Emiliano ormai latitante cronico" Piano di riordino sanità, Marmo e Gatta (FI): "Emiliano ormai latitante cronico" Concessa la possibilità di approfondire l'ultima versione
Piano di riordino rete ospedaliera, M5S: "Ancora una volta il libro delle buone intenzioni" Piano di riordino rete ospedaliera, M5S: "Ancora una volta il libro delle buone intenzioni" Critiche all'indirizzo di Emiliano: "ma nella realtà assistenza territoriale ancora a zero"
Situazione meteo: allerta elevata da gialla ad arancione Situazione meteo: allerta elevata da gialla ad arancione La Protezione civile regionale aumenta il grado della criticità
Peggioramento condizioni meteo: allerta gialla su tutta la Puglia Peggioramento condizioni meteo: allerta gialla su tutta la Puglia Diramato bollettino della Protezione civile regionale
Anniversario strage ferroviaria: le parole del Presidente Emiliano e di Longo Anniversario strage ferroviaria: le parole del Presidente Emiliano e di Longo La commemorazione del disastro avvenuto nella tratta Andria - Corato
Legge bullismo e cyberbullismo. Di Bari (M5S): "Regione non applica la legge e se ne frega dei danni provocati alle vittime" Legge bullismo e cyberbullismo. Di Bari (M5S): "Regione non applica la legge e se ne frega dei danni provocati alle vittime" "La legge prevede delle attività specifiche di prevenzione e contrasto, utilizzando risorse già iscritte in bilancio"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.