mercato
mercato
Associazioni

Commercio ambulante: scongiurato aumento tassa occupazione suolo pubblico

Arrivano rassicurazioni da parte della Fiva Confcommercio

In riferimento alla problematica legata all'art. 97 della legge finanziaria 2020 ed in relazione a possibili interpretazioni peggiorative del testo, in particolar modo per aumenti sulla tassa occupazione suolo pubblico, dopo l'incontro avuto nei giorni scorsi con la Viceministro Mef Laura Castelli, arrivano rassicurazioni da parte della Fiva Confcommercio.

«Grazie all'incontro del nostro Presidente Nazionale FIVA Giacomo Errico e del Presidente ANVA Confesercenti Maurizio Innocenti con la Viceministro Mef Laura Castelli, abbiamo scongiurato il pericolo di un ulteriore inasprimento della pressione fiscale per il commercio su area pubblica - commenta Andrea Nazzarini Vicepresidente Nazionale FIVA (Federazione Italiana Venditori Ambulanti) e Presidente Provinciale FIVA Bari – BAT -. Come FIVA Bari - BAT, In particolare, ci stiamo impegnando a seguire con particolare attenzione la situazione relativa all'ipotesi di aumento della tassa di occupazione sul suolo pubblico, restando massimamente vigili. Non abbiamo omesso, altresì, di evidenziare le reali difficoltà della categoria chiamata al rispetto della corretta applicazione dell'invio telematico degli scontrini, collegati alla lotteria e all'utilizzo dei POS. Tali difficoltà solo legate oggettivamente – ha continuato Nazzarini – anche al periodo limitato di tempo in cui l'attività viene svolta, spesso anche in condizioni atmosferiche sfavorevoli che non consentono di espletare al meglio le nuove incombenze".

Un incontro, quindi, che ha spianato la strada ad ulteriori appuntamenti a breve, utili a definire passaggi più dettagliati a sostegno della categoria degli ambulanti.
«L'incontro si è svolto in un clima molto cordiale e costruttivo. - conclude Nazzarini – e questo lascia sperare bene sulla misura relativa al canone unico per gli ambulanti, contenuta all'interno del Disegno di Legge di Bilancio, per la quale, sono state concordate tecniche migliorative di applicazione della nuova tariffa, allo scopo di ridare dignità all'occupazione ed al lavoro dei nostri imprenditori dei mercati locali».
  • Mercato
  • confcommercio
  • tributi comunali
Altri contenuti a tema
Il piacere di fare la spesa "sotto casa", le ragioni della Confcommercio Il piacere di fare la spesa "sotto casa", le ragioni della Confcommercio Sinisi: “I negozi sotto casa sono una risorsa. Tutto a portata di mano”. La campagna è aperta, gli interessati possono rivolgersi alla sede di Confcommercio
Vicenda dehors: la Gestione Commissariale presenta ricorso al Consiglio di Stato Vicenda dehors: la Gestione Commissariale presenta ricorso al Consiglio di Stato Il Comune chiede con questa richiesta al giudice amministrativo di appello, di cancellare la sospensiva del Tar
Dehors, in attesa del Tar i commercianti chiedono incontro al Comune Dehors, in attesa del Tar i commercianti chiedono incontro al Comune Confcommercio e Confesercenti: “Creare concertazione per ricercare soluzioni alla vertenza”
Scontrino elettronico dal 1° gennaio 2020, cosa cambia? Workshop alla Confcommercio di Andria Scontrino elettronico dal 1° gennaio 2020, cosa cambia? Workshop alla Confcommercio di Andria Incontro per illustrare le novità e sciogliere i tanti dubbi. Lunedì 25 novembre in via Nicola Pisano
Dehors, sospeso il regolamento. Il Tar accoglie ricorso Dehors, sospeso il regolamento. Il Tar accoglie ricorso Il 18 novembre dell'anno prossimo udienza nel merito
Dehors, il legale dei gestori: "Allo stato il Comune non può eseguire l’ordine di rimozione" Dehors, il legale dei gestori: "Allo stato il Comune non può eseguire l’ordine di rimozione" Le parole dell'avv. Mastroviti nella nota di Confcommercio e Confesercenti
Macellerie: chiesta la detrazione TARI sugli spazi non adibiti alla vendita Macellerie: chiesta la detrazione TARI sugli spazi non adibiti alla vendita E' stata accolta l'iniziativa della segreteria cittadina della Democrazia Cristiana
“Andria Fidelis”, un’installazione alle porte della città “Andria Fidelis”, un’installazione alle porte della città Ideata e realizzata da un'azienda andriese. Confcommercio: “Orgogliosi del dinamismo dei nostri soci”
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.