dr. Vincenzo Caldarone
dr. Vincenzo Caldarone
Vita di città

Centro Ricerche Bonomo, Caldarone: «Politica virtuale e crisi reale»

Nota dell'ex Primo cittadino andriese: "l'azienda Papparicotta anch'essa in degrado e abbandono"

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
«Il Centro Ricerche Bonomo ogni tanto torna al centro di interventi pubblici, - dichiara in una nota l'ex Primo cittadino andriese, il commercialista Vincenzo Caldarone - per lo più intenti a disegnare scenari e a usare parole grosse come Ricerca e Sviluppo, mentre da 20 anni degradano sia attrezzature scientifiche, ormai vecchie, che strutture di ospitalità. Le ipotesi sono virtuali, la crisi è reale. Specialmente in settori che devono rappresentare la leva per la rinascita di questo territorio: Agricoltura e turismo.

E' virtuale mettere in contrasto Ricerca e Turismo; è virtuale parlare di ricerca dimenticando che è stata costituita una Fondazione attenzionata solo per i posti negli organi direttivi; è virtuale pensare ad un Ostello per la Via Appia senza ipotesi di gestione, servizi e di contesto attorno. Non è solo la fase di costruzione e di appalto che interessa, altrimenti si fa la fine del Centro ricerche.

Il finanziamento turistico è previsto in un progetto INTERREG Italia Grecia della Regione, ed incluso in un virtuale circuito turistico internazionale che riguarda la Via Appia. La Provincia possiede un patrimonio prezioso proprio a ridosso della Via Appia: l'azienda Paparicotta, anch'essa in degrado e abbandono. Paparicotta ha la struttura, la location e le risorse proprio per divenire portale turistico del territorio. (Paparicotta, Via Appia, strada dei Vini e dell'olio, Montegrosso, Canosa, Canne, ecc. ecc.) a cui nessuno si dedica in modo reale, ma oggetto di interventi virtuali ogni tanto. Ed e' perfettamente compatibile col progetto INTERREG.

Uno dei fabbisogni strategici della nostra terra in declino è proprio la Agricoltura innovativa, sorretta da attività di formazione di eccellenza. Faccio solo esempio: utilizzo dei droni, intelligenza artificiale e controllo digitale, tracciatura digitale dei prodotti, ricerca microbiologica, difesa genetica, conservazione e agri food sono attività di formazione sconosciute, salvo a qualche imprenditore illuminato. Abbiamo sprecato centro ricerche, fondazione, Partecipazioni universitarie, finanziamenti pubblici, e non è servito a niente. Ma questo non significa che il fabbisogno è sparito, anzi è aumentato e si è evoluto; senza innovazione la nostra agricoltura tradizionale sarà sempre più marginale. Vicino al Castel del Monte ci sono strutture e tradizione per questo, mancano le scelte vere e le responsabilità pubbliche. Abbondano quelle virtuali, di propaganda, mancano i processi reali. E i giovani vanno via.

Al posto del lascia o raddoppia intorno ad una idea per il centro ricerche che ricerche non fa da tempo, non è meglio dedicarsi finalmente alle cose da fare, a guidare i processi e a fermare il declino? Questo è seriamente urgente per il territorio, drammatico per la nostra città. E' tempo che le migliori volontà debbano dedicarsi non alla competizione della politica virtuale, ma a prendere la responsabilità di fare cose, costruire progetti, combattere la crisi reale e cercare, almeno cercare, di ridare speranza e prospettiva. Innovazione, turismo e agricoltura sono terreni di sfida concreta. Sarà su questo che si farà, se si farà, - conclude Caldarone - una nuova classe governante, nelle istituzioni e nella società».
  • centro ricerche bonomo
  • vincenzo caldarone
Altri contenuti a tema
Come può ripartire Andria? Vincenzo Caldarone: «Esperienza, idee e progetti a servizio della comunità» Come può ripartire Andria? Vincenzo Caldarone: «Esperienza, idee e progetti a servizio della comunità» Intervista esclusiva all'ex sindaco della città federiciana dal 1996 al 2005 e artefice del movimento civico "Andria Bene Comune"
Caldarone: «Chiude l’asilo, chiude la Villa. Per Andria chiude il futuro?" Caldarone: «Chiude l’asilo, chiude la Villa. Per Andria chiude il futuro?" Una analisi, sulle ultime vicende compiuta dall'ex primo cittadino, esponente di Andria Bene Comune
Vincenzo Caldarone: "Dagli invisibili un grido di dolore" Vincenzo Caldarone: "Dagli invisibili un grido di dolore" Dal commercialista ed ex Sindaco di Andria una proposta, da promuovere per sostenere il nostro Paese
Nuovo CdA Fondazione Bonomo, Flai e Cgil Bat: “Ora si rilanci la ricerca” Nuovo CdA Fondazione Bonomo, Flai e Cgil Bat: “Ora si rilanci la ricerca” I segretari generali Riglietti e D’Alberto commentano la nomina del Consiglio d’amministrazione
Rete civica Popolare: "La maionese della politica sembra impazzita. Non bastano i 90 milioni di buco" Rete civica Popolare: "La maionese della politica sembra impazzita. Non bastano i 90 milioni di buco" Vincenzo Caldarone sottolinea: "Necessario ri-partire da progetti ed azioni. Insieme possiamo farcela"
Caldarone: «Andria non deve perdere le ultime opportunità» Caldarone: «Andria non deve perdere le ultime opportunità» «Lo spettacolo pre elettorale ci dice altro purtroppo», sottolinea l'esponente di Andria Bene Comune
Andria verso le comunali, l’ex sindaco Caldarone presenta il programma di Futura Andria verso le comunali, l’ex sindaco Caldarone presenta il programma di Futura "La priorità è trovare innanzitutto una soluzione al predissesto"
Elezioni comunali, Italia in Comune: Il progetto civico "Futura" si presenta con il suo programma politico Elezioni comunali, Italia in Comune: Il progetto civico "Futura" si presenta con il suo programma politico Partecipano il sindaco di Bitonto Abbaticchio, il vice presidente della Regione Nunziante e per la rete di Andria Caldarone
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.