caro carburante
caro carburante
Vita di città

Caro carburante, da lunedì stop al trasporto: weekend di scorte al supermercato

L'invito è alla calma. Il Codacons teme impennata dei listini al dettaglio

Il timore è che lunedì possa essere a rischio l'arrivo di rifornimenti nei supermercati, ma la certezza di quello che potrà accadere si avrà solo all'inizio della prossima settimana. Intanto, in molti tra ieri e oggi stanno correndo a fare la spesa, esattamente come accadeva a marzo del 2020 quando l'Italia entrava in lockdown. Questa volta a spingere le famiglie ad organizzarsi è invece la sospensione, a partire da lunedì prossimo, 14 marzo, a livello nazionale dei servizi delle aziende di trasporto "per causa di forza maggiore" e cioè a causa dei prezzi alle stelle del carburante. Se si considera che l'85% delle merci viaggia su gomma è facile immaginare che disagi potranno verificarsi.
Ne dà notizia Trasportounito che precisa come non si tratti di uno sciopero né di una rivendicazione specifica, bensì di un'iniziativa finalizzata a coordinare le manifestazioni sullo stato di estrema necessità del settore. "La sospensione dei servizi si è resa inevitabile - sottolinea una lettera inviata da Trasportounito alla Presidenza del Consiglio, al Ministro e al Vice Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e al Presidente della Commissione di Garanzia in Scioperi - anche per tutelare le imprese e impedire che le esasperate condizioni di mercato, determinate dal rincaro record dei carburanti, si traducano in vantaggi per altri soggetti del settore trasporti, ovvero in addebiti per obblighi contrattuali che le imprese della filiera logistica non sono più in grado di garantire".
Si teme ora per un possibile aumento dei prezzi, lo dice il Codacons perché "il blocco dell'autotrasporto avrà effetti diretti sulla collettività, sospendendo i rifornimenti di beni nel settore del commercio e portando ad una impennata dei listini al dettaglio nei negozi e nei supermercati - afferma il presidente Carlo Rienzi - Una conseguenza inevitabile, considerato che l'85% della merce venduta in Italia viaggia su gomma, e un ulteriore danno per i consumatori, stremati al pari delle imprese dal caro-carburante". "In tale situazione, dal Governo arriva un immobilismo vergognoso, e non si capisce cosa attenda l'esecutivo per azzerare immediatamente l'Iva su benzina e gasolio e ridurre le accise, anche in considerazione degli enormi guadagni incamerati dalle casse statali da novembre ad oggi grazie alla tassazione sui carburanti e alla crescita dei listini alla pompa" conclude Rienzi.
  • Carburanti
Altri contenuti a tema
Crisi energetica: il gasolio agricolo arriva ...alle stelle, Cia Puglia chiede l'intervento dell'Antitrust Crisi energetica: il gasolio agricolo arriva ...alle stelle, Cia Puglia chiede l'intervento dell'Antitrust Agricoltori esasperati. scende il prezzo del petrolio ma non accenna a diminuire quello in distribuzione
Costi carburante, il governo proroga al 20 settembre il taglio sulle accise Costi carburante, il governo proroga al 20 settembre il taglio sulle accise Il provvedimento è contenuto nel decreto Aiuti-Bis
Caro carburante, aumenta ancora il rifornimento: il gasolio supera la benzina Caro carburante, aumenta ancora il rifornimento: il gasolio supera la benzina Rincara anche Gpl e metano. Confcommercio in audizione alla Camera: "Rischio di rincari per il terziario di oltre il 160% e per il caro carburanti 21 miliardi di extra costi per il solo autotrasporto"
Guerra in Ucraina: aumentano i prezzi in agricoltura, specie per i carburanti Guerra in Ucraina: aumentano i prezzi in agricoltura, specie per i carburanti I fornitori petroliferi, a differenza di quanto fanno in tempi di pace, stanno anche trattenendo scorte utili ai mezzi militari
Il caro carburanti spaventa il 43% delle aziende italiane Il caro carburanti spaventa il 43% delle aziende italiane "L’aumento è destinato a contagiare l’intera economia" sottolinea Coldiretti Puglia
Mobilitazione autotrasportatori contro il caro carburante: rischio di paralisi del traffico pesante Mobilitazione autotrasportatori contro il caro carburante: rischio di paralisi del traffico pesante Da questa mattina vanno aumentando i presidi nella provincia di Foggia, nel nord barese e tra Gravina ed Altamura
Novità in tema di distribuzione carburanti: arriva ad Andria McGallon Novità in tema di distribuzione carburanti: arriva ad Andria McGallon Sorge su un’area di 15mila mq in via Ospedaletto n. 507, nei pressi della strada tangenziale
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.