agroalimentare
agroalimentare
Territorio

Boom di vendita dei prodotti "Made in Puglia": guidano la classifica vino rosso, taralli, mozzarelle, burrata e ceci

Cresce il giro di affari per i prodotti che garantiscono la tracciabilità, l'origine e la sicurezza alimentare

Record della 'Puglia in etichetta' che svetta tra le regioni con la maggior crescita annua del giro d'affari con un aumento del +16,6% delle vendite di prodotti agroalimentari Made in Puglia in supermercati e ipermercati italiani, un successo frutto della battaglie condotte sul fronte della garanzia della tracciabilità, dell'origine e della sicurezza alimentare a beneficio dei consumatori, con il boom del regionalismo a tavola. E' quanto afferma Coldiretti Puglia, sulla base dei dati dell'Osservatorio Immagino G1 - NielsenIQ, secondo cui ai 141 milioni di euro di vendite realizzate in super e ipermercati hanno contribuito soprattutto vino rosso, taralli, mozzarelle, burrata e ceci rigorosamente Made in Puglia.
La Puglia, regione che vanta numerosi primati produttivi nell'agroalimentare – spiega Coldiretti Puglia – ha dovuto imparare a difendersi dagli agropirati con l'indicazione obbligatoria dell'origine del prodotto in etichetta e il brand 'Puglia' ha acquistato spazio e autorevolezza negli anni, con i consumatori sempre più attenti all'etichetta e all'acquisto consapevole di cibo prodotto in Puglia.
E' svolta patriottica dunque nei consumi alimentari dei cittadini che hanno privilegiato sugli scaffali la qualità Made in Italy – aggiunge Coldiretti Puglia – spingendo sugli acquisti familiari delle indicazioni geografiche europee di origine, con la Dop e IG Economy pugliese che vale 439 milioni di euro.
Con un totale di 22 cibi DOP e IGP, la Puglia è la regione numero 9 in Italia per prodotti agroalimentari a Indicazione Geografica, ai quali si aggiungono le 3 STG che insistono sul territorio nazionale. A livello economico, secondo le ultime stime dell'Osservatorio Ismea-Qualivita, il settore del cibo DOP IGP in Puglia vale 32 milioni di euro, con il comparto dei prodotti agroalimentari che ha un peso del 7,3% sul totale del paniere delle Indicazioni Geografiche del Paese.
Altro segmento in forte espansione nell'area del lifestyle è quello del "veggie" – afferma Coldiretti Puglia - e i prodotti biologici, con la spinta salutista determinata dalla lunga emergenza epidemiologica causata dal Covid che ha fatto crescere del 4% i consumi di prodotti biologici acquistati dai consumatori. La Puglia è la seconda regione più bio d'Italia, con 266mila ettari coltivati e 9380 operatori, una incidenza del 20% delle superficie biologiche sul totale, dove – aggiunge Coldiretti Puglia - sono aumentati nel 2021 i consumi familiari di alimenti biologici.
In Puglia è cresciuta di un ulteriore 1% la superficie biologica e dell'1,1 di produttori e preparatori, dopo un processo di stabilizzazione e normalizzazione rispetto alla diffusione del metodo biologico registrato negli ultimi anni, mentre continua l'aumento tendenziale dei consumi, delle ditte di trasformazione e dei servizi connessi alla filiera dell'agricoltura biologica come agriturismi, mense bio, ristoranti e operatori certificati.
La grande richiesta dei consumatori di cibo biologico ha portato alla realizzazione nei Mercati di Campagna Amica di spazi destinati alle produzioni agroalimentari biologiche, oltre a numerosi agriturismo di Campagna Amica che hanno impostato la ristorazione proprio sulle produzioni aziendali bio.
  • coldiretti
  • burrata di Andria
  • agricoltura
  • Consorzio per tutela e valorizzazione della burrata di Andria I.G.P.
Altri contenuti a tema
Il mondo agricolo si riunisce in assemblea per discutere delle cartelle del consorzio di bonifica Il mondo agricolo si riunisce in assemblea per discutere delle cartelle del consorzio di bonifica Lunedì pomeriggio ad Andria assemblea generale
Influenza stagionale: superato picco in Puglia bambini i più colpiti Influenza stagionale: superato picco in Puglia bambini i più colpiti Coldiretti Puglia, la salute a tavola contro malanni invernali
Si allunga l'elenco degli ulivi monumentali censiti in Puglia   Si allunga l'elenco degli ulivi monumentali censiti in Puglia   Già 347.578 hanno ricevuto la loro "carta d’identità"
Alimentazione: la migliore dieta al mondo del 2023 è quella mediterranea Alimentazione: la migliore dieta al mondo del 2023 è quella mediterranea Pane, pasta, frutta, verdura, carne, olio extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari
Consumo suolo: nella Bat persi 11mila ettari Consumo suolo: nella Bat persi 11mila ettari L’abbandono e la cementificazione rendono le superfici impermeabili e più soggette a smottamenti ed allagamenti
La Burrata di Andria protagonista sulla tv nazionale della Repubblica Ceca La Burrata di Andria protagonista sulla tv nazionale della Repubblica Ceca Il canale Česká Televize ha raccontato la Puglia e i suoi tesori enogastronomici
Epifania: Coldiretti Puglia, in 5mila a tavola in agriturismo complici clima mite e giornate soleggiate Epifania: Coldiretti Puglia, in 5mila a tavola in agriturismo complici clima mite e giornate soleggiate Oltre 1/3 della spesa media dei pugliesi durante le festività è stato destinato alla tavola per consumare pasti
Saldi del 5 gennaio anche per i prodotti tipici delle feste di Natale Saldi del 5 gennaio anche per i prodotti tipici delle feste di Natale Sconti fino al 70%, dai panettoni alle cartellate, dai cestini natalizi fino alla frutta secca
© 2001-2023 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.