Di Bari e Bruno
Di Bari e Bruno
Politica

Bilancio di previsione 2019: "l’oscuro oggetto del desiderio"

Intervento delle ex consigliere comunali Giovanna Bruno e Daniela Di Bari

"Siamo arrivati alla fine di giugno, quindi metà anno 2019 è alle spalle, e del Bilancio di Previsione 2019 del nostro Comune non si vede ancora l'ombra.
La mancata approvazione, come tutti ben sanno, comporta l'impossibilità di dare certezza ai programmi in corso, oltre a quelli eventualmente programmabili, riducendo l'azione amministrativa ad una gestione parametrata in dodicesimi rispetto alla spesa del 2018".

Ad intervenire su questa vicenda sono le ex consigliere comunali Giovanna Bruno del Partito Democratico e Daniela Di Bari della lista "Emiliano Sindaco di Puglia", che nel corso della trascorsa consigliatura, si erano già distinte in attente riflessioni sulla situazione contabile del Comune di Andria.

"Ci sembra molto strano che, dopo circa due mesi dall'insediamento del commissario prefettizio, il bilancio non sia stato ancora approvato. Questo, non certo per responsabilità della gestione commissariale, perché la proposta di bilancio depositata in data 8/3/2019 dall'ex-amministrazione Giorgino corredata dal parere favorevole del settore finanziario, e, sia pure con alcune prescrizioni, dello stesso collegio dei revisori, ha scatenato le note vicende politiche con la mancata approvazione della stessa sottoposta in Consiglio Comunale determinando lo scioglimento del Consiglio e la caduta del sindaco. Una vicenda all'apice di una gestione pessima dei conti pubblici e delle scelte politiche che ne sono scaturite in questi anni che hanno portato il Comune in una fase di pre-dissesto, costretto ad oggi a navigare alla giornata.

Che cosa allora sta bloccando il commissario straordinario per l'approvazione del bilancio di previsione 2019? Sono forse fondate le voci che parlano di molte poste di previsione di entrata inattendibili e stimate non correttamente? È forse vero che nel bilancio 2019 che si sottoponeva al Consiglio ci sarebbe un "buco" di circa 3 milioni di euro? Come mai gli organi e i dirigenti preposti a garantire correttezza ed attendibilità dei dati di bilancio hanno rilasciato dei parere favorevoli pur emergendo oggi delle evidenti e gravi criticità? Allora sono inattendibili anche i bilanci degli anni precedenti, anch'essi corredati di pareri favorevoli e approvati dal consiglio comunale? Peraltro, questa circostanza è, purtroppo, avvalorata dalle numerose pronunce della Corte dei Conti contro il Comune di Andria e dalla relazione degli ispettori del MEF che hanno riscontrato gravi irregolarità in tutti gli anni oggetto di controllo.
Per la comunità andriese, il disastro finanziario lasciato dall'amministrazione Giorgino sta emergendo un pezzo alla volta in tutta la sua gravità. Siamo sicuri che a breve la gestione commissariale chiarirà tante zone d'ombra ed in particolare farà emergere la reale entità della situazione debitoria del nostro Comune. I cittadini andriesi hanno diritto a conoscere la verità , la stessa che l'Amministrazione Giorgino ha artatamente celato per anni e anni.

Il tempo corre inesorabile, e non possiamo tacere gli enormi disagi che le famiglie hanno dovuto subire lo scorso anno all'avvio dell'anno scolastico, per la questione dei libri di testo e per la mensa scolastica. Pertanto affidiamo al commissario straordinario ed al team che lo coadiuva la necessità di porre una particolare attenzione per cercare di trovare anche soluzioni che sappiano tenere conto delle difficoltà economiche delle giovani famiglie costrette alla precarietà e agli effetti negativi della gelata 2018 che ha messo in ginocchio l'olivicoltura andriese annoverata quale volano trainante della città di Andria", concludono il loro intervento le ex consigliere comunali Giovanna Bruno e Daniela Di Bari.
  • Comune di Andria
  • giovanna bruno
  • Daniela Di Bari
  • Bilancio Comune di Andria
Altri contenuti a tema
Oltre un centinaio di dipendenti comunali sottoposti a tampone anti covid 19 Oltre un centinaio di dipendenti comunali sottoposti a tampone anti covid 19 Tra sabato 26 e domenica 27 settembre presso il Dipartimento di Prevenzione della Asl Bt
Rinvio cerimonia premiazione neo laureati durante il lockdown per sanificazione del Palazzo di Città Rinvio cerimonia premiazione neo laureati durante il lockdown per sanificazione del Palazzo di Città Lo ha disposto il Commissario prefettizio Gaetano Tufariello
Niente apparentamenti in vista del ballottaggio ad Andria: Bruno e Coratella avanti da soli Niente apparentamenti in vista del ballottaggio ad Andria: Bruno e Coratella avanti da soli I due candidati sindaco confermano nessuna alleanza in vista della decisiva tornata elettorale del 4 e 5 ottobre
Deceduto l' 85enne investito tra viale Virgilio e via Bernini Deceduto l' 85enne investito tra viale Virgilio e via Bernini Era ricoverato all'hospice "Giovanni Paolo II" di Minervino Murge
Meteo allerta gialla: ancora maltempo sul nostro territorio Meteo allerta gialla: ancora maltempo sul nostro territorio Un nuovo avviso è stato diramato dalla Protezione Civile
"Colour Parade", un corteo in città: l'iniziativa di Giovanna Bruno e delle liste di centrosinistra "Colour Parade", un corteo in città: l'iniziativa di Giovanna Bruno e delle liste di centrosinistra Punto di raccolta fissato alle ore 10 in piazza Santa Maria Vetere
AndriaMultiservice: approvato il nuovo statuto ed il piano industriale 2020-2026 AndriaMultiservice: approvato il nuovo statuto ed il piano industriale 2020-2026 Il nuovo statuto consentirà alla società di erogare nuovi servizi, per superare l'attuale stato di crisi
Capannone incendiato in via Barletta: indagini dell’Arpa Puglia sulle concentrazioni di inquinanti organici Capannone incendiato in via Barletta: indagini dell’Arpa Puglia sulle concentrazioni di inquinanti organici Il 30 settembre si procederà al prelievo dei campioni di suolo per sottoporli a successive analisi di laboratorio
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.