Giancarlo Ceci
Giancarlo Ceci
Territorio

Aziende andriesi all'edizione 2018 di “Radici del Sud”

Dal 5 all'11 giugno presso il castello normanno di Sannicandro, dove si sfideranno oltre 100 tra vini ed olii meridionali

A due mesi dall'inizio del salone del vino e degli oli del Sud Italia, le iscrizioni a "Radici del Sud" hanno già raggiunto quota 100 testimoniando così il notevole interesse da parte delle Aziende produttrici verso la collaudata manifestazione che da tredici anni, a Sannicandro di Bari, propone sulla ribalta italiana e mondiale la particolare produzione di vino da vitigno autoctono meridionale, con grande successo di pubblico e di critica.

Confrontando l'andamento dello scorso anno con l'attuale si delinea evidente un cospicuo aumento del numero delle cantine che parteciperanno a Radici del Sud 2018 e si invitano pertanto le aziende che desiderino partecipare a inviare con sollecitudine la documentazione necessaria, entro la data di chiusura iscrizioni prorogata al 30 aprile p.v.

Gli organizzatori di Radici del Sud sono in questi giorni impegnati a definire i dettagli dei press tour e buyer tour che coinvolgeranno i giornalisti stranieri nella visita delle Cantine proprio nei loro territori; la novità di quest'anno è che sono previste strette collaborazioni con altri soggetti della promozione del mondo del vino del Sud per incrementare un processo di condivisione di attività che rafforzi l'immagine e la capacità di penetrazione dei mercati del comparto vitivinicolo dei nostri territori, accorpando le significative esperienze e competenze dei protagonisti del settore.

Tra le prime 100 Cantine e Frantoi della XIII edizione di Radici del Sud vi sono anche gli andriesi "Azienda agricola Marmo", la Giancarlo Ceci Vini e "I Tre Campanili".
  • oleificio cooperativo della riforma fondiaria
  • agricoltura
  • Giancarlo Ceci
Altri contenuti a tema
Finanziamenti regionali per la riqualificazione di trulli e edifici tipici delle aree agricole Finanziamenti regionali per la riqualificazione di trulli e edifici tipici delle aree agricole Il bando sarà attivo dal 12 settembre. Le modalità di partecipazione all'Avviso pubblico a favore dei privati
200 mln di euro quale primo aiuto alle aziende agricole colpite dagli effetti della siccità 200 mln di euro quale primo aiuto alle aziende agricole colpite dagli effetti della siccità Coldiretti Puglia plaude alla decisione del Consiglio dei ministri
Comitato Agricoltori Andriesi: «Le strade dissestate mettono a serio rischio le nostre vite» Comitato Agricoltori Andriesi: «Le strade dissestate mettono a serio rischio le nostre vite» Il segretario Natale Zagaria: «A chi dovrebbe interessarsi di questa situazione chiediamo un intervento che abbia dei riscontri celeri»
La Flai CGIL chiede assunzioni dirette da parte dell'Arif e l'avvio della stabilizzazione dei precari La Flai CGIL chiede assunzioni dirette da parte dell'Arif e l'avvio della stabilizzazione dei precari L'accesso al lavoro, un tema delicato su cui torna a battersi il Sindacato
A causa delle siccità, rischio crack per 20mila aziende pugliesi A causa delle siccità, rischio crack per 20mila aziende pugliesi La Puglia, tra l'altro, ha il triste primato nazionale di essere la regione d'Italia dove piove meno
Crisi idrica: servono nuovi invasi, 144 i litri consumati pro capite ad Andria giornalmente Crisi idrica: servono nuovi invasi, 144 i litri consumati pro capite ad Andria giornalmente Negli invasi artificiali per l'assenza di piogge mancano oltre 70 milioni di metri cubi d'acqua rispetto alla capacità
Aumenta del 20% il consumo di frutta e verdura per colpa del caldo torrido Aumenta del 20% il consumo di frutta e verdura per colpa del caldo torrido Pur a fronte dell'aumento dei prezzi, i consumatori preferiscono sempre più comprare prodotti a chilometri 0
Caldo record, agricoltura allo stremo: incontro urgente con il prefetto della Bat Valiante Caldo record, agricoltura allo stremo: incontro urgente con il prefetto della Bat Valiante Cresce la mobilitazione. Cia Puglia sottolinea la drammaticità dell'attuale situazione
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.