Autonomia differenziata
Autonomia differenziata
Vita di città

Autonomia differenziata, oltre 700 firme raccolte anche ad Andria

Soddisfatti Cgil e Flc che sostengono l'iniziativa

Sono 715 le firme raccolte dalla Flc e Cgil Bat contro l'autonomia differenziata e sostegno di una proposta di legge di iniziativa popolare di riforma del titolo v della Costituzione. La Bat è la prima provincia dopo quella di Bari per numero di firme raccolte che in totale in Puglia sono 5659, apposte su moduli cartacei, autenticate e certificate: 4598 nel barese, nella Bat 715, nel foggiano 152, nel brindisino 107 e 87 nel leccese.


Le firme sono state consegnate al comitato nazionale per la proposta di legge. Ci sono anche delle firme online, apposte con Spid e verranno quindi conteggiate nei prossimi giorni. "Abbiamo superato le aspettative e siamo contenti del risultato raggiunto nella Bat", commenta il segretario generale della Cgil Bat, Michele Valente. "Abbiamo sicuramente raggiunto risultati significativi nella Bat grazie al grande impegno della Flc e della Cgil, da tenere conto che un altro buon numero di firme da aggiungersi a quello sopra esposto, è stato raccolto in modalità online. Il messaggio anche da questo nostro territorio è chiaro: la legge Calderoli sull'autonomia differenziata va modificata a cominciare dagli artt. 116 e 117".
"Il nostro impegno sindacale verte alla salvaguardia della Costituzione, dell'art. 5 che sottolinea che la nostra Repubblica è una e indivisibile. Se l'intento di questo governo è dividere il nostro Paese esautorando il Parlamento da scelte fondamentali in merito alle autonomie regionali su ben 23 materie (scuola, sanità, infrastrutture...) e indebolire ulteriormente il nostro Sud, ancora una volta considerato zavorra d'Italia, noi non ci stiamo!", conclude Angela Dell'Olio, segretaria generale Flc Cgil Bat.
  • cgil bat
Altri contenuti a tema
Stop al caporalato, da Andria riparte la lotta alle irregolarità in agricoltura Stop al caporalato, da Andria riparte la lotta alle irregolarità in agricoltura Riglietti, Flai Cgil Bat: “Occorrono più controlli e il rinnovo del contratto provinciale di lavoro scaduto alla fine dello scorso anno”  
Ex dipendenti della Misericordia di Andria ancora in attesa di ricevere il pagamento del TFR Ex dipendenti della Misericordia di Andria ancora in attesa di ricevere il pagamento del TFR Dopo 8 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro: “Danno economico di circa 100mila euro, ma nessuna risposta”
Liste d'attesa, i sindacati in campo per l'abbattimento Liste d'attesa, i sindacati in campo per l'abbattimento Protocollo con la Asl che sarà presentato giovedì mattina presso la sede della CGIL
Nove anni dalla scomparsa di Paola Clemente: Andria ricorda l'operaia agricola morta di fatica nelle campagne Nove anni dalla scomparsa di Paola Clemente: Andria ricorda l'operaia agricola morta di fatica nelle campagne Manifestazione in piazza Catuma della Cgil e della Flai "Mai più morti di lavoro e di sfruttamento"
13 La Cgil Bat piange lo storico dirigente sindacale: "Ciao caro Pasquale!" La Cgil Bat piange lo storico dirigente sindacale: "Ciao caro Pasquale!" L’abbraccio alla famiglia da parte di tutta l’organizzazione di cui Pasquale ha fatto parte per tutta la vita
E' scomparso Pasquale Zinni: storico dirigente CGIL e del Partito Democratico E' scomparso Pasquale Zinni: storico dirigente CGIL e del Partito Democratico I funerali saranno celebrati lunedì 1° luglio alle ore 10 presso la chiesa di Sant'Angelo ad Andria
“Di lavoro si vive”, la cultura della sicurezza ad Andria “Di lavoro si vive”, la cultura della sicurezza ad Andria Il 28 giugno, a partire dalle ore 16.30, seminario nella sede della Cgil di piazza Giuseppe Di Vittorio
CGIL Bat. "In Asl Bt ad una conduzione della sanità pubblica discrezionale" CGIL Bat. "In Asl Bt ad una conduzione della sanità pubblica discrezionale" "Per i potenti del G7 adeguati gli importi per le prestazioni aggiuntive, per i comuni cittadini e per abbattere le liste d’attesa non è garantito lo stesso trattamento"
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.