Mercato ortofrutticolo generale
Mercato ortofrutticolo generale
Vita di città

Aumenti al mercato ortofrutticolo generale: è l’ora della protesta (silenziosa). La nota di Confcommercio e Confesercenti

Sinisi e Leonetti: “In maniera silenziosa ma assordante gli operatori vogliono far sentire la loro voce”

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
"Una protesta silenziosa ma assordante" la definiscono i rappresentanti di Confcommercio e di Confesercenti quella che è andata in scena oggi, lunedì 17 giugno, al mercato ortofrutticolo generale di Andria. Alle 6, l'ora della piena contrattazione, la struttura di via Barletta era quasi vuota. Qualche grossista ha aperto la propria postazione, pochi i fruttivendoli che hanno acquistato i prodotti. Numeri lontani da quelli che si registrano ogni giorno quando all'interno del mercato si muovono almeno 500 operatori commerciali. I commercianti per aprire le proprie attività si sono andati ad approvvigionare altrove dando un concreto segnale all'amministrazione comunale di ciò che potrebbe accadere se i costi di accesso al mercato non dovessero essere rimodulati.

La protesta "silenziosa" da parte degli operatori del settore, sia all'ingrosso che al dettaglio, segue l'applicazione delle nuove tariffe al mercato generale ortofrutticolo e andrà avanti fino a mercoledì 19 giugno contro i costi del pedaggio raddoppiati per molti mezzi e per gli autoarticolati addirittura triplicati. Stesso discorso per il servizio pesa.

"Abbiamo voluto insieme agli operatori lanciare un messaggio forte e chiaro al commissario prefettizio di Andria, è necessario trovare delle soluzioni per calmierare i costi, sei euro al giorno solo per entrare in una struttura è un prezzo eccessivo per gli operatori del settore. Moltiplicato per gli accesi a fine mese è praticamente un'altra tassa sulle spalle di grossisti e dettaglianti. Oggi abbiamo dimostrato che se non cambiano le cose il mercato morirà e il comune non guadagnerà più neanche un centesimo. Oltre ai numerosi posti di lavoro a rischio. La nostra è una protesta silenziosa me crediamo assordante perché vogliamo fare sentire la nostra voce e speriamo che giunga a Palazzo di Città. Restiamo in attesa di un incontro con il commissario prefettizio", spiegano Tommy Leonetti di Confesercenti e Claudio Sinisi di Confcommercio.

In merito alle dichiarazioni diffuse in un comunicato stampa a firma dell'ufficio di presidenza UniBat, Sinisi chiarisce che "al mercato generale stamattina a protestare c'erano silenziosamente i rappresentanti di Confcommercio e Confesercenti che hanno voluto e organizzato questo tipo di mobilitazione pacifica; che gli operatori iscritti alla Confcommercio versano una quota associativa pari alla metà di quella riportata nel testo di UniBat e che è sufficiente contare il numero di grossisti e di fruttivendoli iscritti alla Confcommercio per chiarire l'eventuale dubbio in merito alla rappresentatività nel settore dell'associazione", conclude il delegato della Confcommercio di Andria.
  • confcommercio
  • mercato ortofrutticolo
Altri contenuti a tema
"Conf Aperitivo" con Giuseppe Porro, social media editor da 1mln di followers "Conf Aperitivo" con Giuseppe Porro, social media editor da 1mln di followers Giovedì 9 luglio, a partire dalle 19.00, presso il Good for food in viale Crispi ad Andria. Suriano e Sinisi: “Così mettiamo in rete idee di successo”
La riapertura del Castel del Monte stenta a decollare: accesso vietato alle guide turistiche esterne La riapertura del Castel del Monte stenta a decollare: accesso vietato alle guide turistiche esterne Confguide Bat-Bari:” Pessima gestione della riapertura post Covid e organizzazione del sito Unesco”
Movida ad Andria, revocata l’ordinanza di chiusura dei locali entro mezzanotte Movida ad Andria, revocata l’ordinanza di chiusura dei locali entro mezzanotte Sinisi (Confcommercio): “Un segnale di ritorno alla normalità. Noi sempre attenti alle misure anti-Covid”
Mercato settimanale “tradizionale” ad Andria, Confcommercio: “Ora la categoria riparte davvero” Mercato settimanale “tradizionale” ad Andria, Confcommercio: “Ora la categoria riparte davvero” Nessuno spacchettamento, né trasferimento. All’incontro a Palazzo di Città hanno partecipato Claudio Sinisi e i referenti della Fiva
Mercati settimanali ancora fermi, Carriera e Nazzarini: “Situazione insostenibile” Mercati settimanali ancora fermi, Carriera e Nazzarini: “Situazione insostenibile” Anche per Andria, Confcommercio e Fiva chiedono l’intervento di Anci, Regione e Governo
Ad Andria nasce la Fipe ristorazione Confcommercio: “Fare gruppo per la ripartenza” Ad Andria nasce la Fipe ristorazione Confcommercio: “Fare gruppo per la ripartenza” Si è costituita la Federazione italiana pubblici esercizi per la rappresentanza di ristoranti. Presidente Gabriele Leonetti, vice Michele D’Errico
Mercato ortofrutticolo, riapertura pomeridiana rinviata al 3 giugno Mercato ortofrutticolo, riapertura pomeridiana rinviata al 3 giugno Era prevista per oggi ma esigenze organizzative sopravvenute non lo permettono
Coronavirus, mercato ortofrutticolo aperto di pomeriggio   Coronavirus, mercato ortofrutticolo aperto di pomeriggio   Ripristinate le normali attività dal 27 maggio
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.