Rifiuti
Rifiuti
Vita di città

Andria, via Tevere sempre più nella morsa del degrado e dell'incuria

I residenti chiedono all’amministrazione comunale di programmare una maggiore manutenzione dell’igiene pubblica

Inciviltà e incuria in via Tevere sono al centro della protesta. I residenti si lamentano per l'abbandono selvaggio dei rifiuti lungo la strada e per lo stato di degrado in cui versa una struttura abbandonata, diventata col tempo una discarica a cielo aperto e "mensa" per i gatti: qui molti cittadini lasciano in appositi contenitori cibo per animali. "Nulla contro gli animali", esordiscono alcuni dei residenti. "Ma i rimasugli di cibo e i contenitori di plastica non vengono rimossi, dopo aver dato del cibo ai gatti. Naturalmente questo causa un accumulo di sporcizia che si va ad aggiungere ai rifiuti abbandonati per la pubblica via. La situazione generale è peggiorata nell'ultimo periodo, e certamente non rappresenta un bel biglietto da visita" – proseguono alcuni degli abitanti – "considerando l'ubicazione, nelle vicinanze, degli uffici Asl Bt. Speriamo che l'amministrazione comunale intervenga al più presto e programmi una maggiore manutenzione dell'igiene pubblica per il decoro di questa parte della città".

Infatti, le immagini sono eloquenti. E ci restituiscono la fotografia di una città che continua a essere ostaggio dei rifiuti: buste di plastica nere abbandonate lungo i marciapiedi, vaschette di alluminio gettate a terra e forse abbandonate dopo pranzi fugaci o volate con il vento poiché, nei pressi, vi è una sorta di colonia felina improvvisata. A questo si aggiungono montagne di guano di piccioni e il proliferarsi di animali provenienti da un suolo abbandonato nelle vicinanze. Se la sensazione per i passanti è indubbiamente quella di trovarsi in un posto poco o per nulla curato ma, più che altro, dimenticato, non lo è invece per coloro che però in questo quartiere ci abitano. "E' necessaria una sistemazione più degna e igienica del quartiere. Ne vale del prestigio stesso della città", concludono i residenti.

Insomma, se da una parte lo stato in cui versa Andria non piace alla gente onesta che, con grande senso civico, si adopera per vedere la città federiciana pulita e decorosa. E non piace perché lo scempio è opera degli stessi cittadini. L'incuria delle istituzioni è certamente sotto gli occhi di tutti, ma è nella collettività che vanno ricercate le responsabilità principali.
IMG WAIMG WAIMG WAIMG WA
  • Rifiuti
  • degrado
Altri contenuti a tema
Blatte su corso Cavour: ogni sera va in scena "la replica" Blatte su corso Cavour: ogni sera va in scena "la replica" I fastidiosi insetti uscirebbero puntualmente da una abitazione abbandonata da decenni. Le proteste dei cittadini
Polizia Locale: individuati ad Andria oltre 50 persone autori di abbandono rifiuti Polizia Locale: individuati ad Andria oltre 50 persone autori di abbandono rifiuti Elevate 5 denunce per abbandono e gestione illecita di rifiuti e 3 veicoli confiscati
6 Cittadini vittime di rumori molesti notturni causa attività di pulizia stradale Cittadini vittime di rumori molesti notturni causa attività di pulizia stradale A nulla sono valse le numerose segnalazioni (formali e non) inviate agli uffici comunali ed alle ditte Gial Plast-SiEco-Impregico S.r.l
Abbandono rifiuti: sequestrati ad Andria due veicoli dalla Polizia Locale Abbandono rifiuti: sequestrati ad Andria due veicoli dalla Polizia Locale Per lo sgombero di un'abitazione privata, un uomo trasportava e abbandonava i rifiuti in campagna e qui li bruciava
Andria: possibili ritardi nel servizio di raccolta dei rifiuti Andria: possibili ritardi nel servizio di raccolta dei rifiuti A causa di problemi all'impianto di conferimento dei rifiuti
Prolungati disservizi nella raccolta differenziata nella zona PIP di Andria Prolungati disservizi nella raccolta differenziata nella zona PIP di Andria E per via Annunziata permane l'abbandono selvaggio. In via della Costituzione, invece, i sacchi dei rifiuti lasciati anche per oltre una settimana
Si riduce la tassa sui rifiuti ad Andria mentre cresce la raccolta differenziata Si riduce la tassa sui rifiuti ad Andria mentre cresce la raccolta differenziata La percentuale arriva al 75,27 per tutto l’anno 2023. Abbattimento dell’Ecotassa 2024 al 20%
1° Maggio: 16 operatori ecologici assunti ad Andria a tempo indeterminato 1° Maggio: 16 operatori ecologici assunti ad Andria a tempo indeterminato Sottoscritto il nuovo contatto di lavoro. L'annuncio della Sindaca Bruno
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.