controlli dei carabinieri
controlli dei carabinieri
Cronaca

Accoltella due fratelli e si dà alla fuga: arrestato dai Carabinieri di Andria

Uno dei feriti è stato trasportato ad Andria ed è stato dimesso mentre l'altro in gravi condizioni è a Barletta

La scorsa notte a Canosa di Puglia vi è stata una violenta lite tra ragazzi sfociata in tragedia: dopo una discussione tra i tre, uno di questi afferrava un coltello a serramanico con lama lunga 18 cm e iniziava a colpire più volte gli altri due per poi darsi alla fuga. I carabinieri della Stazione di Canosa e successivamente della Compagnia di Andria, giungevano immediatamente sul posto per fornire ausilio al personale del 118 e per ricostruire la dinamica dei fatti. I due ragazzi feriti venivano trasportati presso il nosocomio più vicino, uno ad Andria è stato in mattinata dimesso, l'altro invece è a Barletta dove versa in pericolo di vita. L'arma del delitto veniva rinvenuta su un tavolino del bar e sottoposta a sequestro a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
Dalle indagini effettuate e dalla visione delle telecamere presenti sul luogo teatro della lite, i carabinieri eseguivano il decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, a carico dell'indiziato autore dei reati di tentato omicidio e porto abusivo di armi, in attesa di convalida da parte del Giudice delle Indagini Preliminari.
Attualmente il giovane è detenuto presso il carcere di Trani in attesa di giudizio.
Va precisato che la posizione della persona arrestata è al vaglio dell'Autorità Giudiziaria e che lo stesso non potrà essere considerato colpevole sino all'eventuale pronunzia di una sentenza di condanna.
  • Ospedale Bonomo
  • Carabinieri
  • ospedale dimiccoli
  • carabinieri andria
  • pronto soccorso bonomo
Altri contenuti a tema
Volante finisce contro guard rail sull'Andria Canosa: due poliziotti feriti Volante finisce contro guard rail sull'Andria Canosa: due poliziotti feriti Sono stati trasportati entrambi al "Lorenzo Bonomo" di Andria
Fallisce colpo ad un concessionario di autovetture ad Andria: vigilanti mettono in fuga i malviventi Fallisce colpo ad un concessionario di autovetture ad Andria: vigilanti mettono in fuga i malviventi Recuperati i cinque mezzi pronti per essere portati via. Successivo intervento dei Carabinieri del nucleo radiomobile
Tentativo di estorsione pluriaggravata a Bisceglie: arrestato 50enne di origini andriesi Tentativo di estorsione pluriaggravata a Bisceglie: arrestato 50enne di origini andriesi L'uomo era stato invitato ad una festa presso una nota sala ricevimenti. Le indagini dei Carabinieri
Comitato per il nuovo ospedale Bat: "La Dg della Asl nulla dice sia sui tempi che sul Piano Clinico Gestionale" Comitato per il nuovo ospedale Bat: "La Dg della Asl nulla dice sia sui tempi che sul Piano Clinico Gestionale" Il Comitato aveva, nelle scorse settimane, inviato tre lettere alla direttrice generale
Cambio al Comando della Stazione Carabinieri di Andria Cambio al Comando della Stazione Carabinieri di Andria Il Luogotenente Damiano de Gioia é subentrato al collega Guido Dante
Anziano rinvenuto cadavere ad Andria Anziano rinvenuto cadavere ad Andria La macabra scoperta all'interno della sua abitazione. Sul posto 118 e Carabinieri del nucleo radiomobile
Camion Iveco Eurocargo finisce dentro un burrone e l'autista fugge Camion Iveco Eurocargo finisce dentro un burrone e l'autista fugge E' accaduto questa mattina, intorno alle ore 5 sulla Murgia, tra le campagne di Minervino Murge ed Andria
Nuova lettera del Comitato nuovo ospedale di Andria alla Dg Asl Bt: "C'é o non c'é?" Nuova lettera del Comitato nuovo ospedale di Andria alla Dg Asl Bt: "C'é o non c'é?" I Cittadini Andriesi hanno diritto di sapere!
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.