rifiuti contrada delle Rose
rifiuti contrada delle Rose

Rifiuti: anno nuovo ma vecchi problemi

Spazzatura abbandonata in periferia e in città

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Anno nuovo ma vecchi problemi, sia nel centro cittadino che in periferia. Ce lo hanno confermato le segnalazioni di alcuni cittadini che hanno denunciato l'annoso e irrisolto problema dei rifiuti, su cui più volte siamo intervenuti.

E' infatti sufficiente percorrere alcune strade di campagna per osservare bottiglie di vetro e piatti di plastica (forse residuo delle recenti festività), contenitori in plastica, scatole, oggetti metallici, ma anche materassi, pneumatici e pedane di legno. Insomma, non manca nulla. Nello specifico, ci giungono le foto di Contrada Macchie di Rose, nei pressi della ex SS 98, ridotta ad una discarica a cielo aperto.

Non solo il senso civico o il rispetto dell'ambiente sono qui tirati in causa, ma anche il rispetto delle leggi. Infatti, secondo la normativa in vigore, il cittadino che abbia abbandonato rifiuti sarà soggetto ad una sanzione amministrativa che va da un minimo di 300 ad un massimo di 3 mila euro. Risulta dunque evidente che, oltre alla totale irrisione delle norme, molta strada c'è da fare in quanto a senso civico e amor della propria città.

Non è esente da tali problematiche anche il centro cittadino andriese, nello specifico il terzo Vicolo di Porta la Barra, dove sono state ritrovate varie buste di immondizia abbandonate. denuncia ci giunge da un cittadino, che così ci scrive: "Segnalo la grandissima inciviltà degli andriesi, nonché la negligenza degli operatori della Sangalli che non comunicano alle autorità competenti quanto accade e tanto meno raccolgono quanto lasciato da questi incivili!".

Naturalmente se ci fosse una telecamera (che da quanto ci risulta è presente!), per la Polizia Municipale sarebbe facile individuare il colpevole.
WhatsApp Image atWhatsApp Image atIMG JPG
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Festival di topi, serpenti e zanzare, con tanti rifiuti abbandonati nella zona PIP Festival di topi, serpenti e zanzare, con tanti rifiuti abbandonati nella zona PIP Con le alte temperature salgono anche le proteste dei residenti e gli esercenti le attività artigianali
Verso un cambiamento di mentalità: ripulite le panchine di via Manara Verso un cambiamento di mentalità: ripulite le panchine di via Manara In azione i ragazzi del Progetto RED 3.0 (Reddito di Dignità) che collaborano con il settore Ambiente del Comune di Andria
In contrada Centaro Muridano nuova discarica a cielo aperto In contrada Centaro Muridano nuova discarica a cielo aperto La zona, situata nei pressi di via Barletta, è ormai ricolma di rifiuti di ogni tipo
Ripulito il casolare diroccato in via Bisceglie Ripulito il casolare diroccato in via Bisceglie Anche la strada che conduce alla stazione ferroviaria Andria Sud è stata liberata dai rifiuti
Chiusura Isola Ecologica, la storia si ripete. E i rifiuti all'esterno aumentano a dismisura Chiusura Isola Ecologica, la storia si ripete. E i rifiuti all'esterno aumentano a dismisura L'impianto di via Stazio resterà chiuso fino a data da destinarsi. Sei mesi fa l'ultima chiusura, per due settimane
Chiusura isola ecologica, Michele Coratella (M5S): "Andria è allo sbando, nessuna comunicazione dalla ditta e dal Comune" Chiusura isola ecologica, Michele Coratella (M5S): "Andria è allo sbando, nessuna comunicazione dalla ditta e dal Comune" In un video post, la denuncia della grave situazione venutasi a creare improvvisamente in città
Nuovamente chiusa l'isola ecologica di via Stazio Nuovamente chiusa l'isola ecologica di via Stazio Non sono pervenute comunicazioni al riguardo: sin da ieri 9 giugno cumuli di rifiuti davanti ai cancelli
Rifiuti: indetta la gara “ponte” per 2 anni ad Andria Rifiuti: indetta la gara “ponte” per 2 anni ad Andria Appalto da oltre 21 milioni di euro sarà di competenza dell'Ager
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.