rifiuti contrada delle Rose
rifiuti contrada delle Rose

Rifiuti: anno nuovo ma vecchi problemi

Spazzatura abbandonata in periferia e in città

Anno nuovo ma vecchi problemi, sia nel centro cittadino che in periferia. Ce lo hanno confermato le segnalazioni di alcuni cittadini che hanno denunciato l'annoso e irrisolto problema dei rifiuti, su cui più volte siamo intervenuti.

E' infatti sufficiente percorrere alcune strade di campagna per osservare bottiglie di vetro e piatti di plastica (forse residuo delle recenti festività), contenitori in plastica, scatole, oggetti metallici, ma anche materassi, pneumatici e pedane di legno. Insomma, non manca nulla. Nello specifico, ci giungono le foto di Contrada Macchie di Rose, nei pressi della ex SS 98, ridotta ad una discarica a cielo aperto.

Non solo il senso civico o il rispetto dell'ambiente sono qui tirati in causa, ma anche il rispetto delle leggi. Infatti, secondo la normativa in vigore, il cittadino che abbia abbandonato rifiuti sarà soggetto ad una sanzione amministrativa che va da un minimo di 300 ad un massimo di 3 mila euro. Risulta dunque evidente che, oltre alla totale irrisione delle norme, molta strada c'è da fare in quanto a senso civico e amor della propria città.

Non è esente da tali problematiche anche il centro cittadino andriese, nello specifico il terzo Vicolo di Porta la Barra, dove sono state ritrovate varie buste di immondizia abbandonate. denuncia ci giunge da un cittadino, che così ci scrive: "Segnalo la grandissima inciviltà degli andriesi, nonché la negligenza degli operatori della Sangalli che non comunicano alle autorità competenti quanto accade e tanto meno raccolgono quanto lasciato da questi incivili!".

Naturalmente se ci fosse una telecamera (che da quanto ci risulta è presente!), per la Polizia Municipale sarebbe facile individuare il colpevole.
WhatsApp Image atWhatsApp Image atIMG JPG
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Raccolta rifiuti: da domani sabato 18 maggio il servizio riprenderà regolarmente Raccolta rifiuti: da domani sabato 18 maggio il servizio riprenderà regolarmente La nota del Commissario Tufariello, tranquillizza la cittadinanza. Lunedì 20 maggio riaprirà l'isola ecologica
Rifiuti, Forum Ambiente Salute Andria: "No all'abbandono indiscriminato. Presto soluzioni per l'isola ecologica" Rifiuti, Forum Ambiente Salute Andria: "No all'abbandono indiscriminato. Presto soluzioni per l'isola ecologica" Il ringraziamento rivolto alla Guardia di Finanza per la scoperta di un deposito di rifiuti in un opificio abbandonato
Disservizi nella raccolta differenziata ad Andria: i chiarimenti della Sangalli Disservizi nella raccolta differenziata ad Andria: i chiarimenti della Sangalli Vicinanza alla popolazione. Questioni non imputabili all'Impresa Sangalli
Raccolta differenziata: problemi per la raccolta dell'umido e degli oggetti ingombranti Raccolta differenziata: problemi per la raccolta dell'umido e degli oggetti ingombranti Numerose segnalazioni circa mancate raccolte avvenute in alcune zone della città
Gestione rifiuti in Puglia: arriva il disegno di legge regionale Gestione rifiuti in Puglia: arriva il disegno di legge regionale E intanto ad Andria non si conosce la data della riapertura dell'isola ecologica di via Stazio
Rifiuti: chiusa a data da destinarsi l'isola ecologica di via Stazio Rifiuti: chiusa a data da destinarsi l'isola ecologica di via Stazio A monte questioni amministrative: possibili problemi anche per gli impianti dell'umido e del secco
Vurchio (Pd): "Aumento della TARI, il ricordo di Giorgino & company è tornato alla memoria degli andriesi" Vurchio (Pd): "Aumento della TARI, il ricordo di Giorgino & company è tornato alla memoria degli andriesi" "Siamo solo all'inizio del post Giorgino. I cittadini andriesi lo ricorderanno poco e spesso per i tanti danni generati"
Banchetto notturno di cani tra i rifiuti abbandonati nel centro cittadino Banchetto notturno di cani tra i rifiuti abbandonati nel centro cittadino E' accaduto in via Annunziata: "Malgrado i proclami apodittici dei nostri amministratori, qui regna il degrado"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.