ferrotramviaria
ferrotramviaria

La Ferrotramviaria risponde al nostro lettore

Il ritardo lamentato è dovuto ad un'auto rimasta bloccata tra le sbarre di un passaggio a livello

Inviamo questa nota in riferimento ad una testimonianza da voi pubblicata nei giorni scorsi, dal titolo "Ferrotramviaria, ancora disagi. Siamo lavoratori, non merce scaduta", riguardante la protesta di un viaggiatore circa il disagio quotidiano patito viaggiando con i treni delle Ferrovie del NordBarese.

In realtà, nel merito la risposta vi è già pervenuta, ma non è nostra. Vi ha scritto, commentando l'intervento del lettore (su Coratoviva), un altro viaggiatore, il signor Francesco Sibillano, da Andria.

"Ieri pomeriggio – scrive il signor Sibillano, che si riferisce a martedì 6 marzo – un'auto è rimasta incastrata tra le sbarre di un passaggio a livello a Terlizzi, allorché siamo rimasti fermi tra Bitonto Santi Medici e Bitonto Centrale. La colpa è da attribuire agli automobilisti indisciplinati".

E' accaduto esattamente quanto descritto dal signor Sibillano, tanto da provocare all'arrivo a Ruvo un ritardo di 23 minuti. E' appena il caso di ricordare che il codice della strada vieta espressamente di impegnare i passaggi a livello a semaforo rosso, mentre le sbarre stanno chiudendosi; così come è appena il caso di ricordare che le regole sulla circolazione ferroviaria imposte dall'ANSF (Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria) obbligano il treno a fermarsi prima del passaggio a livello, in attesa che personale specializzato intervenga per riaprire le sbarre, far transitare l'autovettura (l'automobilista ovviamente viene sanzionato) e successivamente consentire al treno di riprendere la marcia.

Per concludere, intendiamo rassicurare tutti: non abbiamo mai pensato che i pendolari, lavoratori o studenti che siano, sono "merce scaduta". Anzi, siamo pienamente consapevoli che i viaggiatori sono la nostra risorsa.
  • Ferrovia Bari-Nord
  • Ferrotramviaria
Altri contenuti a tema
Ripresa regolarmente la circolazione ferroviaria sulla tratta Andria-Barletta Ripresa regolarmente la circolazione ferroviaria sulla tratta Andria-Barletta Interrotta stamani a causa del terremoto
Terremoto, Ferrotramviaria: "Interrotta circolazione tratta Andria-Barletta" Terremoto, Ferrotramviaria: "Interrotta circolazione tratta Andria-Barletta" Sono stati predisposti autobus sostitutivi
Una manovra azzardata e l'auto rimane bloccata tra le sbarre del passaggio a livello di via Ospedaletto Una manovra azzardata e l'auto rimane bloccata tra le sbarre del passaggio a livello di via Ospedaletto E' accaduto intorno alle ore 19:20. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia locale
Processo incidente ferroviario. Di Bari (M5S): "Regione doveva vigilare sul rispetto della sicurezza della tratta" Processo incidente ferroviario. Di Bari (M5S): "Regione doveva vigilare sul rispetto della sicurezza della tratta" La Regione,in caso di condanna, dovrebbe rispondere dei danni alle vittime ed ai parenti delle vittime
Sottoscrizione protocollo d'intesa tra Comuni di Andria e Barletta, le OO. SS. e Ferrotramviaria SpA Sottoscrizione protocollo d'intesa tra Comuni di Andria e Barletta, le OO. SS. e Ferrotramviaria SpA Impegno a porre in essere tutte le azioni di collaborazione nella gestione degli appalti
Disastro ferroviario nella tratta Andria-Corato, si apre il processo Disastro ferroviario nella tratta Andria-Corato, si apre il processo Sono in tutto diciotto gli imputati
Grande progetto: venerdì intesa con i sindacati sui lavori di interramento Grande progetto: venerdì intesa con i sindacati sui lavori di interramento Accordo con Giorgino, Cannito e Ferrotramviaria per la gestione dell'appalto
Ferrotramviaria, "Grande Progetto”, avviate le procedure per l’aggiudicazione dei lavori Ferrotramviaria, "Grande Progetto”, avviate le procedure per l’aggiudicazione dei lavori Si tratta dell' interramento nell’abitato di Andria e del secondo fronte di stazione Barletta Centrale
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.