ospedale Dimiccoli di Barletta
ospedale Dimiccoli di Barletta
Politica

Verso l'ampliamento dell'ospedale "Dimiccoli" di Barletta, Mennea: "Completamento polo oncologico"

Audizione ieri in Regione , nel corso della riunione della III Commissione

Audizione ieri a Bari, nel corso della riunione della III Commissione regionale, dedicata all'approfondimento di temi importanti legati all'offerta sanitaria per la Regione, in particolare della Bat ed i cittadini pugliesi.

L'audizione richiesta dal consigliere Mennea si è incentrata sull'ampliamento dell'ospedale "Dimiccoli" di Barletta: una struttura nella quale sono 160 i posti letto attualmente destinati ai pazienti Covid. Mennea ha sottoposto all'attenzione della Commissione e del direttore generale della Asl BAT, Alessandro Delle Donne, e del direttore del Dipartimento salute, Vito Montanaro, l'ipotesi di ampliamento "in quanto sussistono le condizioni oggettive per un completamento dal punto di vista strutturale".
Un ampliamento che consentirebbe di completare la vocazione dell'ospedale quale polo oncologico completo di tutte le attività, aggiungendo la chirurgia alla eccellenza già esistente relativamente alla diagnostica e alla terapia (radio e chemio).
Questo, secondo Mennea consentirebbe di evitare la trasmigrazione dei pazienti oncologici particolarmente complessa in questo periodo emergenza pandemica.
Montanaro ha sottolineato che è in corso a livello nazionale la revisione del DM 70 e quindi bisogna rinviare tutto al livello nazionale.
Anche per il direttore sanitario della ASL BAT, bisognerà aspettare la rimodulazione del DM 70 per immaginare la costruzione della terza torre e la possibilità di avere un polo oncologico con la presa in carico del paziente dalla diagnosi alla terapia passando per la chirurgia. "Il Dimiccoli ha le professionalità giuste per una riprogrammazione – ha detto.

"E' necessario, nonché atto di giustizia sociale -ha proseguito Mennea-, consentire anche alla nostra provincia di fornire la giusta e proporzionata offerta sanitaria, così come accade già nelle altre province pugliesi. Serve, dunque, ogni sforzo necessario per dare priorità a questo obiettivo perché con la pandemia in corso, e con il rischio di future pandemie, la possibilità di avere nel nostro territorio un presidio di eccellenza, ridurrà il rischio ed i costi di spostamento per ottenere le cure oncologiche necessarie. Non dimentichiamoci - conclude Ruggiero Mennea - che la popolazione necessita di cure ogni giorno per tutte le altre patologie e che i malati oncologici in particolare non dovranno continuare a fare i viaggi della speranza"
  • asl bat
  • ospedale dimiccoli
  • regione puglia
  • Ruggiero Mennea
Altri contenuti a tema
Puglia prima regione italiana nella capacità di vaccinare rispetto alla quantità di dosi consegnate Puglia prima regione italiana nella capacità di vaccinare rispetto alla quantità di dosi consegnate E nella Asl Bt ad oggi sono 1.731 i vaccini somministrati
A Barletta un centro per la vaccinazione dei pazienti oncologici in collaborazione con la Marina Militare A Barletta un centro per la vaccinazione dei pazienti oncologici in collaborazione con la Marina Militare Sono già stati vaccinati 200 trapiantati e 250 dializzati afferenti alla unità operativa di Nefrologia
Sicurezza ed ordine pubblico nella Bat: impegno bipartisan di Piarulli (M5S) e Caracciolo (Pd) Sicurezza ed ordine pubblico nella Bat: impegno bipartisan di Piarulli (M5S) e Caracciolo (Pd) Dopo le dichiarazioni del Procuratore Nitti: "Il territorio ha urgente bisogno di nuove forze dell'ordine"
Mozione di sfiducia della Lega Puglia nei confronti di Lopalco Mozione di sfiducia della Lega Puglia nei confronti di Lopalco “Contano solo i numeri e i fatti. Nella strategia delle 3T la Puglia ha fallito”
Bando asili nido, assessore Barone: "Pronti 700 mln a favore dei Comuni" Bando asili nido, assessore Barone: "Pronti 700 mln a favore dei Comuni" "I dati ci dicono che la pandemia ha portato al Sud il crollo dell'occupazione femminile, con percentuali allarmanti"
Vaccinazioni anti covid: la Puglia ha raggiunto e superato quota un milione di dosi somministrate Vaccinazioni anti covid: la Puglia ha raggiunto e superato quota un milione di dosi somministrate Su tutta la Asl Bt fino a oggi sono stati vaccinati 71.751 soggetti tra prime e seconde dosi
I sindacati chiedono chiusure nei giorni del 25 aprile e 1° maggio in Puglia I sindacati chiedono chiusure nei giorni del 25 aprile e 1° maggio in Puglia "Aperture potrebbero innescare un ulteriore aumento dei contagi, rallentando significativamente le condizioni per la riapertura complessiva"
Calano i test, 6130 ed il numero dei contagiati, 584 in tutta la Puglia Calano i test, 6130 ed il numero dei contagiati, 584 in tutta la Puglia Nella Bat si registrano 23 positivi. Purtroppo resta alto il numero dei decessi, ben 46 nella regione, 2 nella nostra provincia
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.