vaccinazione
vaccinazione
Attualità

Vaccino anti influenzale. Regione ribadisce obbligo per operatori vaccinali

Gli operatori sanitari sono a rischio di esposizione e di malattie come l’influenza prevenibili attraverso la vaccinazione

L'assessore alla Politiche della Salute, Pier Luigi Lopalco e il direttore del Dipartimento Politiche della Salute, Vito Montanaro, hanno inviato ieri alle Asl, alle aziende ospedaliere, agli Irccs pubblici e privati, agli enti ecclesiastici, ai sindacati e agli Ordini professionali una nota con le indicazioni in tema di obblighi vaccinali contro l'influenza per gli operatori sanitari.

"Vaccinarsi – spiega l'assessore Lopalco – tutela la sicurezza di operatori sanitari e dei pazienti. In questo periodo critico poi è assolutamente utile per abbassare la circolazione del virus. Per questo la Regione ha deciso di regolamentare la materia e rendere obbligatoria la vaccinazione per chi accede ai reparti degli istituti di cura".

"La stagione influenzale 2020-21 si caratterizzerà – si legge – per una co-circolazione di virus influenzali e del virus SARS Covid tale da richiedere un rafforzamento delle misure di prevenzione delle epidemie, con particolare riferimento all'ambito assistenziale socio- sanitario".

Con la lettera inviata ieri, si ricordano gli obblighi di legge regionale per la vaccinazione degli operatori sanitari. La legge prevede l'impiego dei soli operatori idonei allo svolgimento della mansione e della specifica attività presso strutture di assistenza.

Gli operatori sanitari sono, a causa del loro contatto con i pazienti e con materiale potenzialmente infetto, a rischio di esposizione e di malattie come l'influenza prevenibili attraverso la vaccinazione.

Il regolamento regionale prevede l'esecuzione annuale per tutti gli operatori sanitari, disponendo, in caso di rifiuto, l'adozione da parte del medico competente di specifiche prescrizioni tese alla minimizzazione del rischio infettivo.

"La Corte Costituzionale – si legge infine – ha ribadito che la Regione ha legittimamente disciplinato in forza delle sue competenze".

"Invitiamo quindi – ha concluso il direttore Montanaro - tutti gli enti, i sindacati, gli ordini e le associazioni a dare la massima diffusione alla nota, evidenziando l'importanza del rispetto degli obblighi vaccinali quale misura di prevenzione e protezione con l'impegno alla massima sensibilizzazione di tutti gli operatore del Servizio sanitario regionale".
  • regione puglia
  • campagna vaccinazione
  • vaccinazioni
  • vaccini
  • prof. Pietro Luigi Lopalco
Altri contenuti a tema
Covid, nella Asl Bat in 107.807 hanno ricevuto la prima dose di vaccino Covid, nella Asl Bat in 107.807 hanno ricevuto la prima dose di vaccino Sono 1.915.836 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia
La campagna vaccinale si allarga: coinvolti da ieri i cittadini della fascia d’età 40-49 anni La campagna vaccinale si allarga: coinvolti da ieri i cittadini della fascia d’età 40-49 anni Sono 1.883.294 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino a lunedì 17 maggio
Cinghiali: subito un piano regionale di gestione e controllo Cinghiali: subito un piano regionale di gestione e controllo In Puglia sono circa 300 all’anno gli incidenti stradali causati dagli animali selvatici, soprattutto cinghiali
Scende a 145 positivi il dato dei contagi in Puglia a fronte di 4.300 tamponi Scende a 145 positivi il dato dei contagi in Puglia a fronte di 4.300 tamponi Ancora alto il numero dei decessi, 21 di cui 6 nella Bat
Start Cup Puglia, via alle iscrizioni per il premio regionale per l'innovazione Start Cup Puglia, via alle iscrizioni per il premio regionale per l'innovazione I 4 vincitori accederanno di diritto al PNI, il Premio nazionale per l’innovazione, in programma tra novembre e dicembre 2021
Venti forti sulla Puglia: scatta da lunedì 17 maggio l'allerta meteo gialla Venti forti sulla Puglia: scatta da lunedì 17 maggio l'allerta meteo gialla Diramato dalla Protezione civile il messaggio di allerta
Nuovi obiettivi alle Asl: "Completare la vaccinazione dei più fragili verificando i casi uno per uno" Nuovi obiettivi alle Asl: "Completare la vaccinazione dei più fragili verificando i casi uno per uno" Aggiornato il Piano Strategico Regionale Vaccinazione anti Covid-19
Associazione Frantoiani Italiani Olio di Qualità: “Prezzo unico per l’olio evo a prescindere dal grado di acidità” Associazione Frantoiani Italiani Olio di Qualità: “Prezzo unico per l’olio evo a prescindere dal grado di acidità” L'attuale normazione finisce per agevolare pratiche illegali da far diventare olio italiano ciò che non è nazionale
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.