arresto
arresto
Cronaca

Uomo di Andria, che si fingeva sacerdote finito in carcere: sette i casi scoperti di sottrazione di denaro

Nei giorni scorso la Polizia di Stato su disposizione della Autorità giudiziaria ha eseguito ordinanza di custodia cautelare in carcere

Smascherato un finto sacerdote, che ha compiuto truffe in tutto il sud Italia. Nei giorni scorso la Polizia di Stato su disposizione della Autorità giudiziaria ha eseguito ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari sulla richiesta della Procura della Repubblica di Trani a carico di un uomo di Andria, già gravato da precedenti specifici, di 23 anni.

A seguito di una complessa indagine gli inquirenti hanno riscostruito l'attività fraudolenta del soggetto che, fingendosi prete, era riuscito a carpire la fiducia di numerosi parroci e da questi si era fatto consegnare somme di denaro per i bisogni dei suoi parrocchiani.
L' indagine si è estesa in tutto il sud dell'Italia poiché sono stati riscontrati raggiri in Abruzzo, in Basilicata, nella provincia Bat e di Bari.
Sette i casi contestati, in cui l'uomo riusciva ad appropriarsi di somme che venivano elargite dalle vittime nella convinzione di aiutare famiglie bisognose, con particolare riferimento al periodo pandemico.
L'ordinanza è stata notificata all'uomo che già si trovava in carcere a Trani per altra causa.
E' indagato per i reati di truffa aggravata e sostituzione di persona.
Giova precisare che la posizione dell'indagato è al vaglio dell'Autorità Giudiziaria e che lo stesso non può considerarsi colpevole sino ad una sentenza di condanna definitiva.
  • Polizia di Stato Andria
  • Truffe
  • truffa
Altri contenuti a tema
Furti d’auto: proseguono, serrati i controlli della Polizia di Stato nella provincia Bat Furti d’auto: proseguono, serrati i controlli della Polizia di Stato nella provincia Bat Indagati due soggetti andriesi, pluripregiudicati, per i reati di ricettazione
Frodi informatiche in costante crescita, le raccomandazioni della Polizia di Stato Frodi informatiche in costante crescita, le raccomandazioni della Polizia di Stato Il phishing-smishing-vishing purtoppo colpisce soprattutto credenziali di accesso alle piattaforme di home banking
Passaporti: per degenti e loro parenti sarà possibile richiederli anche al "Bonomo" di Andria Passaporti: per degenti e loro parenti sarà possibile richiederli anche al "Bonomo" di Andria Tramite il posto della Polizia di Stato presente nel nosocomio andriese
Passaporti: notevole affluenza di cittadini ad Andria durante le aperture straordinarie delle festività pasquali Passaporti: notevole affluenza di cittadini ad Andria durante le aperture straordinarie delle festività pasquali L’attività continuerà anche nelle prossime settimane durante tutti i giorni della settimana
Buona Pasqua dal Castel del Monte di Andria Buona Pasqua dal Castel del Monte di Andria La foto condivisa dall'agente Lisa, profilo friendly della Polizia di Stato, augura Buona Pasqua
Tenta due volte di lanciarsi, ma viene salvato dai poliziotti della Questura di Andria Tenta due volte di lanciarsi, ma viene salvato dai poliziotti della Questura di Andria Aveva minacciato il gesto estremo: grazie a una segnalazione al 113 sono intervenuti gli agenti
Arrestato nel centro storico di Andria un trentacinquenne che spacciava cocaina in bici Arrestato nel centro storico di Andria un trentacinquenne che spacciava cocaina in bici L'uomo, già gravato da precedenti specifici, era stato, per fatti analoghi, già destinatario dell'Avviso Orale emesso dal Questore
Parlano gli agenti di P.S. che hanno salvato la ragazza che intendeva suicidarsi Parlano gli agenti di P.S. che hanno salvato la ragazza che intendeva suicidarsi Solo dopo una lunga trattativa e particolare mediazione sono riusciti a far breccia nel cuore della ragazza
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.