avventura a lieto fine per due turisti tedeschi
avventura a lieto fine per due turisti tedeschi
Vita di città

Turista tedesca si smarrisce in bici per le vie di Andria, dopo aver perso il contatto con il marito

Avventura a lieto fine grazie agli agenti di P.S.. La donna era giunta a Castel del Monte, ma non aveva il telefono per contattare il coniuge

Un'avventura a lieto fine, da raccontare ai nipotini al ritorno a Berlino, dopo il soggiorno in Italia, esattamente dal Castel del Monte.

La storia che stiamo per raccontarvi è avvenuta quasi in presa diretta questo pomeriggio, ed ha coinvolto una coppia di turisti tedeschi provenienti dalla Germania, esattamente da Berlino, lei 75enne D.G.H e lui 72 enne, D.B. le loro iniziali, da qualche giorno in Puglia esattamente a Barletta, per trascorrere dei giorni di vacanze. Con il loro camper si erano posizionati sulla litoranea di Ponente, e da qui con le due bici elettriche in dotazione, si sono avventurati in passeggiate all'aria parta sui percorsi federiciani, tanto cari ai tedeschi.
E' stato proprio al termine di uno di questi percorsi, esattamente intorno alle ore 14 di oggi, domenica 16 febbraio, che di ritorno da Castel del Monte, giunti nell'abitato di Andria, la donna perdeva il contatto visivo del marito.
La donna infatti, si trovava sulla sua bici davanti al marito, quando improvvisamente si accorgeva che l'uomo non la stava più seguendo.

In pochi secondi, non parlando l'italiano e non avendo il telefono cellulare con sè, in quanto lo aveva solo il marito, la donna veniva presa dal panico. Momenti drammatici che la donna affronta, dopo il primo smarrimento, cercando di trovare un percorso che la riconduca verso il camper. Ma le strade semideserte di un pomeriggio domenicale ad Andria, la conducono fortunatamente verso il Commissariato della Polizia di Stato. Qui la donna, nel vedere una volante dalla caratteristica livrea blu e bianco, molto simili alla Polizai tedesca verde e bianco, si para davanti agli agenti piangendo. I poliziotti scesi dall'auto non tardano a capire che quella donna in preda ad una crisi di panico, non spizzica una parola d'italiano.
L'intuizione del Dirigente del Commissariato di P.S., nel frattempo informato dell'accaduto, lo porta a chiedere il consulto di un collega, che nel frattempo si trovava allo stadio "degli Ulivi" per la partita casalinga della Fidelis, invitandolo a raggiungerli al Commissariato di via Rossini, per cercare di dare una mano in quella situazione inusuale. Il suo giovanile periodo trascorso in terra teutonica, infatti, potrebbe venire utile in questo delicato frangente.

Così il fato ha voluto. In maniera quasi fortunosa, collegatisi con un cugino dell'agente di P.S. in Germania, i poliziotti di Andria sono riusciti non solo a scoprire chi fosse la signora, perché si trovava ad Andria sola ed in preda al panico, ma anche riuscire a risalire all'identità della figlia, che dalla Germania non solo è riuscita, via telefono a rincuorare la mamma ma a chiamare il papà, che nel frattempo aveva fatto ritorno a Barletta, anch'egli in preda al panico per non aver più notizie della moglie, in quanto credeva che la stessa lo stava seguendo, seppure a debita distanza.

Ma come riuscire a sapere dove si trovava il marito della signora tedesca a Barletta? E' stato a questo punto che sono entrati in scena i poliziotti del Commissariato di P.S. di Barletta.
Dopo una prima sommaria descrizione fornita dall'uomo in lingua tedesca, del luogo dove approssimativamente si trovava, i poliziotti di Andria, sempre con l'aiuto del cugino del poliziotto che lavora in Germania, sono riusciti a risalire che si trattava di una località di Barletta vicina al mare. Una "volante" del 113, si è quindi mossa dal Commissariato di P.S. di Barletta e dopo un breve giro di perlustrazione verso le litoranee, è riuscita ad individuare l'uomo con la sua bici elettrica, poco distante dal loro camper, sulla riviera di Ponente, quasi vicino a via Foggia.
Ma bisognava portare, a questo punto la donna a Barletta dal marito, insieme alla bicicletta. E' stato così che una volante della Polizia di Stato, con la bicicletta imbarcata nel cofano, è partita da Andria con la donna a bordo alla volta di Barletta, dietro autorizzazione del locale Dirigente di P.S.
Tempo una decina di minuti ed i due coniugi si sono riabbracciati in lacrime, non prima di aver rincuorato la figlia a Berlino ed i poliziotti che hanno risolto, nel giro di poche ore, questa situazione veramente disagevole, per due persone anziane che si erano smarrite senza sapere la nostra lingua.

Questa vicenda sarebbe rimasta confinata in un limbo di discrezione, così come avvengono tante vicende con risvolti sociali a cui i poliziotti sono abituati a confrontarsi, se qualche persona diciamo "incauta", per non dire altro, ha pensato bene di postare foto della volante della Polizia di Stato che attraversava le vie di Andria con a bordo, la bicicletta elettrica della signora tedesca.

Complimenti quindi ai bravi poliziotti italiani, anzi andriesi che adesso riceveranno i complimenti delle Autorità diplomatiche tedesche a cui i coniugi tedeschi si sono rivolti ufficialmente, per offrire il proprio plauso alla Polizia di Stato, per il tangibile apporto dato alla risoluzione di questa vicenda e consentiteci, dall'acume tutto italiano, che ancora una volta ha concluso felicemente una vicenda che avrebbe potuta avere risvolti drammatici.

N. B. - Le foto che pubblichiamo hanno avuto la disponibilità alla diffusione da parte dei diretti interessati.
avventura a lieto fine per due turisti tedeschiavventura a lieto fine per due turisti tedeschiavventura a lieto fine per due turisti tedeschiavventura a lieto fine per due turisti tedeschi
  • polizia
  • Castel del Monte
  • Polizia di Stato Andria
  • commissariato
Altri contenuti a tema
Nella trasmissione “Sapiens” di Rai3 torna protagonista il Castel del Monte Nella trasmissione “Sapiens” di Rai3 torna protagonista il Castel del Monte Una puntata dedicata ad alcune bellezze della Regione, dal Gargano alle Saline di Margherita di Savoia, al castello di Lucera e tanto altro ancora
Incendio in una ditta di lavorazione sansa: in fumo cataste di pedane in legno Incendio in una ditta di lavorazione sansa: in fumo cataste di pedane in legno E' accaduto ieri sera poco dopo le ore 22. Sul posto Vigili del Fuoco e Polizia di Stato
YouPol, l’app della Polizia di Stato si aggiorna per segnalare violenze domestiche YouPol, l’app della Polizia di Stato si aggiorna per segnalare violenze domestiche Un'idea per garantire la massima accessibilità al pronto intervento delle Forze dell'Ordine
La truffa dei condomini arriva ad Andria: attenzione ai falsi controlli nelle abitazioni La truffa dei condomini arriva ad Andria: attenzione ai falsi controlli nelle abitazioni Circola un avviso fasullo che invita "gli eventuali non residenti a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare nel loro domicilio di residenza"
Coronavirus, l’allarme del sindacato di Polizia: "il caos potrebbe sopraffarci!" Coronavirus, l’allarme del sindacato di Polizia: "il caos potrebbe sopraffarci!" Emblematici i casi di cittadini che non hanno i mezzi economici per effettuare le loro compere
Coronavirus: il sindacato di Polizia LES, si appella al Presidente della Regione Puglia Coronavirus: il sindacato di Polizia LES, si appella al Presidente della Regione Puglia Rinnovata la richiesta alla fornitura dei dispositivi di protezione individuale, come le mascherine
Ancora gesti di solidarietà nei confronti del personale sanitario e della Polizia Locale Ancora gesti di solidarietà nei confronti del personale sanitario e della Polizia Locale Altre mascherine anti contagio sono state donate questa mattina presso l'ospedale Bonomo ed il locale Comando
Coronavirus: controlli ad Andria anche agli autobus Stp e Ferrotramviaria Coronavirus: controlli ad Andria anche agli autobus Stp e Ferrotramviaria La Polizia Locale ha verificato la partenza e l'arrivo di numerosi passeggeri
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.