terreno sequestrato
terreno sequestrato
Cronaca

Terreni trasformati abusivamente in pascolo: sequestro nelle campagne di Andria

In azione i Carabinieri Forestali che hanno deferito il titolare per violazione alla normativa ambientale

I militari della Stazione Carabinieri Parco di Andria hanno portato a termine una specifica attività d'indagine scaturita a seguito di ripetuti controlli su alcune zone del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Sotto osservazione la località "Grassi-Caterina-Castrovillari" ove i militari hanno verificato che alcune aree in origine coperte da vegetazione spontanea tipica delle Murge (pseudo steppa del mediterraneo), sono state di recente oggetto di trasformazioni attraverso dissodamento, scarificatura e frantumazione meccanica delle rocce calcarei. Su parte di tale ampia superficie è stato altresì realizzazione abusivamente di un giovane ciliegeto.

L'area è risultata molteplicemente vincolata sotto il profilo paesaggistico essendo oltre che Parco, anche Zona di Protezione Speciale, Sito di Importanza Comunitaria e area a vincolo idrogeologico, nonché ricompresa nelle tutele del Piano Paesaggistico Regionale. Nonostante la pregnante vincolistica ambientale, i lavori di trasformazione sono risultati sprovvisti dei prescritti titoli abilitativi contrastando così il divieto assoluto di trasformazione e distruzione di aree naturali pascolive categoricamente vietato dalle norme interne ed europee.

Per questo l'intera superficie, oltre 40mila mq è stata posta sotto sequestro e il proprietario originario di Minervino Murge, è stato deferito all'Autorità Giudiziaria di Trani.
Terreni trasformati abusivamente in pascolo: sequestro nelle campagne di AndriaTerreni trasformati abusivamente in pascolo: sequestro nelle campagne di Andria
  • parco alta murgia
  • Murgia
  • Carabinieri Forestali
Altri contenuti a tema
Parchi sotto organico, la vicenda approda al tavolo del Ministro Costa Parchi sotto organico, la vicenda approda al tavolo del Ministro Costa «Con 10 dipendenti non si costruisce il futuro del territorio del Parco», scrive il Presidente della Comunità del Parco dell'Alta Murgia
Cinghiali, il Parco chiede l'incontro ai Prefetti di Bari e Bat Cinghiali, il Parco chiede l'incontro ai Prefetti di Bari e Bat L'Ente chiede sinergia con le istituzioni
È ora di decidere e partecipare! Tre bandi del Parco Nazionale dell’Alta Murgia per premiare idee, aziende e ‘visioni’ È ora di decidere e partecipare! Tre bandi del Parco Nazionale dell’Alta Murgia per premiare idee, aziende e ‘visioni’ Il progetto è rivolto a under 40 e imprenditori, associazioni e cooperative
Con il ferragosto, cresce l'attenzione dei Carabinieri forestali nel parco dell'alta Murgia Con il ferragosto, cresce l'attenzione dei Carabinieri forestali nel parco dell'alta Murgia Numerosi i servizi predisposti dai militari, coordinati dal Maggiore Giuliano Palomba
Passeggiando tra i paesaggi geologici della Puglia Passeggiando tra i paesaggi geologici della Puglia Nona edizione del concorso fotografico della Sigea. Scade il 30 settembre
Tre premi di laurea in memoria di Marco e Jacopo, morti in un tragico incidente stradale Tre premi di laurea in memoria di Marco e Jacopo, morti in un tragico incidente stradale I due studenti, di cui uno Marco Pietralongo di Andria, morirono in un sinistro automobilistico mentre si recavano al Festival della Ruralità
Art_Estate, una giornata dedicata alla Cultura e alla Murgia Art_Estate, una giornata dedicata alla Cultura e alla Murgia Itt aps e Presidi del Libro per un viaggio tra immagini, parole, arte e suoni
Trasformazione abusiva di un pascolo nel Parco dell'alta Murgia Trasformazione abusiva di un pascolo nel Parco dell'alta Murgia Sequestrato un terreno di  58 mila mq e deferito il titolare per violazione alla normativa ambientale e paesaggistica
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.