Carabinieri forestali
Carabinieri forestali
Politica

Soppressione Corpo Forestale, dovrà esprimersi la Corte Costituzionale

Tanti i dissensi sulla decisione intrapresa dal governo Renzi. Il punto di vista del M5S

La Consulta dovrà valutare se la scelta del Parlamento di militarizzare un Corpo di Polizia ad ordinamento civile sia incostituzionale. I malumori e le prese di posizione contro questa decisione vedono l'intervento di Giuseppe L'Abbate (M5S), che sottolinea come "sarebbe un ulteriore segnale dell'incompetenza del Governo Renzi"

Fortemente voluta da Renzi nel 2016 con la cosiddetta Riforma Madia, la legittimità della soppressione del Corpo Forestale dello Stato (CFS) e l'assorbimento del suo personale nell'Arma dei Carabinieri sarà ora valutata dalla Corte Costituzionale. Il provvedimento è il risultato del vasto contenzioso apertosi dinanzi a numerosi Tribunali Amministrativi Regionali (TAR) sul territorio italiano a seguito dei ricorsi di oltre 2.000 membri dell'ex CFS che, dopo la riforma, avevano visto mutato il proprio status giuridico da civile a militare. Molti hanno preferito transitare nel ruolo del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, pur di non sottoporsi all' ordinamento militare.

La Corte Costituzionale, investita dalla questione dal TAR, dovrà valutare anche se il Parlamento, nel delegare la riforma al Governo, sia intervenuto in modo troppo indefinito e generico e se la scelta dell'Esecutivo renziano di militarizzare un Corpo di Polizia ad ordinamento civile sia in contrasto con la tradizione e l'evoluzione giuridica della normativa in materia.

"In attesa della decisione della Consulta - dichiara il deputato pugliese Giuseppe L'Abbate, capogruppo M5S in Commissione Agricoltura alla Camera - le cause introdotte sull'intero territorio nazionale dovranno sospendersi, potendo la decisione dei giudici costituzionali sovvertire le sorti del Corpo Forestale dello Stato e del suo personale, decise in modo poco ponderato. Il Movimento 5 Stelle è sempre stato contro la militarizzazione del CFS - continua L'Abbate (M5S) sostenuto anche dal parlamentare andriese Giuseppe D'Ambrosio- e, se la Consulta confermerà l'incostituzionalità, ciò sarà un ulteriore segnale dell'incompetenza del Governo Renzi che ha voluto per forza cancellare un corpo che ha una storia dal 1822".

  • corpo forestale dello stato
  • Carabinieri Forestali
Altri contenuti a tema
I Carabinieri forestali pronti per la campagna contro gli incendi boschivi per la stagione 2024 in Puglia I Carabinieri forestali pronti per la campagna contro gli incendi boschivi per la stagione 2024 in Puglia Vigilanza intensificata in presenza di condizioni favorevoli alla propagazione incendi e nelle aree di maggior pregio naturalistico ed ambientale
Fuoco sulla Murgia, nei pressi di Monte Caccia: sul posto i Carabinieri Forestali di Andria Fuoco sulla Murgia, nei pressi di Monte Caccia: sul posto i Carabinieri Forestali di Andria Sul posto due squadre dei Vigili del Fuoco di Barletta più una squadra Vigili del Fuoco di Bari
Tutto pronto per la Campagna Antincendio Boschivo 2024 del Parco dell'alta Murgia Tutto pronto per la Campagna Antincendio Boschivo 2024 del Parco dell'alta Murgia Partecipazione della Protezione Civile Regione Puglia, ARIF, Reparto Carabinieri Parco, Vigili del Fuoco e Esercito Italiano
Truffa dei pascoli tra le province Bat e Bari: Carabinieri forestali sequestrano 400mila euro Truffa dei pascoli tra le province Bat e Bari: Carabinieri forestali sequestrano 400mila euro Le indagini sono state svolte dal Reparto Specializzato dell'Arma alla sorveglianza dei territori ricadenti nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia
Motocross nel Parco dell'Alta Murgia: multe elevate a motociclisti indisciplinati Motocross nel Parco dell'Alta Murgia: multe elevate a motociclisti indisciplinati Intervento dei Carabinieri Forestali. I centauri circolavano con le loro moto da cross prive di targhe
Carabinieri Forestali Puglia: tutela dell'ambiente, con Andria inserita nel progetto "Apincittà" Carabinieri Forestali Puglia: tutela dell'ambiente, con Andria inserita nel progetto "Apincittà" Numerosi gli interventi compiuti nei diversi ambiti di competenza. Resta osservato speciale il territorio murgiano
Carabinieri di Andria sequestrano 4 autoparchi per violazione di reati ambientali Carabinieri di Andria sequestrano 4 autoparchi per violazione di reati ambientali Nel corso di un controllo staordinario a Canosa di Puglia, deferiti in stato di libertà i gestori di autoparchi per violazioni del Testo unico ambientale
Due grossi incendi nei pressi di Castel del Monte e verso Spinazzola Due grossi incendi nei pressi di Castel del Monte e verso Spinazzola Sul posto con i Vigili del fuoco, anche i Carabinieri forestali e operai dell'ARIF
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.