Foto Tenuta
Foto Tenuta
Cronaca

Scacco al "re" andriese degli assalti ai portavalori: sequestrati beni per 80mln

Sono stati sequestrati 119 terreni agricoli, 29 immobili e 6 auto, tra cui una Porsche Panamera

Era stato catturato in provincia di Lecce il 18 aprile 2020 dopo una latitanza durata sedici mesi. Adesso, mentre ancora è in corso il processo di primo grado, è stato posto sotto sequestro l'intero patrimonio immobiliare e finanziario del pluripregidicato Giuseppe Magno, anche noto come il "re" degli assalti a portavalori.

Nella mattina, infatti, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del capoluogo pugliese hanno dato esecuzione al corposo e articolato decreto emanato dall'Ufficio Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari, nella persona del Presidente Giulia Romanazzi e dei componenti del collegio, Dott. Giuseppe Battista e Dott.ssa Alessandra Susca, giudice relatore, su proposta della Procura della Repubblica di Trani, con il quale è stato disposto il sequestro di beni e disponibilità finanziare per un valore di circa ottanta milioni di euro.

Era infatti questo l'immenso capitale - suddiviso in beni immobili, compendi aziendali, beni di lusso e conti correnti vari - accumulato da Magno (attualmente detenuto nel carcere di Trani) grazie alla sua lunga carriera criminale.

Ma un tale ricchezza non poteva passare inosservata e così sono stati passati al setaccio tutti gli acquisti, le costituzioni aziendali e le movimentazioni finanziarie che Magno e la sua famiglia avevano compiuto nell'ultimo trentennio. L'attività investigativa ha evidenziato non soltanto la elevata pericolosità sociale del proposto, ma anche (e soprattutto) l'illecita provenienza dei capitali attraverso i quali il 55enne, pregiudicato, era riuscito a costituire il suo "impero".
Al 55enne andriese e alla sua famiglia sono stati sequestrati 119 terreni agricoli, per un'estensione totale di oltre 530 ettari, 3 aziende agricole, 6 autovetture, tra cui una Porsche Panamera, disponibilità finanziarie varie e ben 29 immobili, tra i quali sia l'immenso autoparco di Via Canosa 400 sia il cosiddetto "Castello", l'abitazione residenziale divenuta simbolo del potere e della caratura criminale di Magno, che da sola ha un valore stimato di circa tre milioni di euro. Il pluripregiudicato ha ricevuto in carcere la notifica del provvedimento di sequestro.
Social Video1 minutoVideo sequestro
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Agguato a Palo del Colle ad un autista di una ditta edile di Andria Agguato a Palo del Colle ad un autista di una ditta edile di Andria Ad essere colpito un 40enne ferito ad un braccio
Grave incidente stradale sull'Andria Trani: ferito trasportato in codice rosso al "Bonomo" Grave incidente stradale sull'Andria Trani: ferito trasportato in codice rosso al "Bonomo" E' accaduto stamane intorno alle ore 6.50
Centro storico: arresto di un ventenne per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente Centro storico: arresto di un ventenne per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente Il giovane è stato rimesso in libertà su disposizione dell'Autorità giudiziaria
"I giovani...quante fragilità": il Sindaco Bruno si scusa con gli amici di Barletta per la rissa nella villa comunale "I giovani...quante fragilità": il Sindaco Bruno si scusa con gli amici di Barletta per la rissa nella villa comunale "Troppo è stato il tempo il cui non si è condotta una seria politica di attenzione al loro mondo", ha sottolineato la Prima Cittadina di Andria
Controlli dei Carabinieri sulla Murgia andriese: ritrovate auto rubate Controlli dei Carabinieri sulla Murgia andriese: ritrovate auto rubate Da questa notte in azione, con la territoriale anche i "Cacciatori di Puglia" giunti da Foggia
Mega rissa nella villa comunale: si affrontano oltre 25 giovanissimi tra andriesi e barlettani. Un minorenne rimane ferito Mega rissa nella villa comunale: si affrontano oltre 25 giovanissimi tra andriesi e barlettani. Un minorenne rimane ferito Sul posto i carabinieri. Questa mattina è stato identificato e fermato un minorenne di Andria, denunciato per rissa aggravata e lesioni personali
Minaccia la moglie e fugge all'arrivo dei carabinieri: denunciato 45enne di Andria Minaccia la moglie e fugge all'arrivo dei carabinieri: denunciato 45enne di Andria E' accaduto ieri pomeriggio, sabato 7 agosto nella zona del quartiere Montingelli
79 Tentano di rubare uno scooter a Bisceglie: due andriesi arrestati dai Carabinieri Tentano di rubare uno scooter a Bisceglie: due andriesi arrestati dai Carabinieri I militari sono entrati in azione sulla litoranea della città del Dolmen
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.