di gioia regione puglia
di gioia regione puglia
Politica

Regione, pronta la mozione di sfiducia a Di Gioia: invitati a sottoscriverla tutti i colleghi di maggioranza

Sei consiglieri del centro sinistra chiedono all'unisono: "Si facciano sentire tutti i partiti"

"La mozione di sfiducia a Leonardo Di Gioia è pronta. Abbiamo chiesto a tutti i colleghi della maggioranza di sottoscriverla, a cominciare da quelli che si sono già espressi con nettezza sulle sue dimissioni. Stiamo raccogliendo pertanto le disponibilità, così da depositarla con le sottoscrizioni in ordine alfabetico". Lo comunicano i consiglieri regionali della Puglia Fabiano Amati, Sergio Blasi, Napoleone Cera, Gianni Liviano, Ruggiero Mennea e Donato Pentassuglia.

"Stiamo procedendo – spiegano - con la mozione in queste ultime ore di campagna elettorale, per rassicurare nel loro voto tutti gli elettori riformisti ed europeisti, così da evitare diserzioni o voti di protesta espressi per punire le nostre inerzie e timidezze. La mozione serve ad affermare l'idea che in Puglia c'è una classe dirigente che ha intenzione di combattere per evitare che cresca il consenso alla Lega, quindi accreditando il progetto di autonomia del nord contro la Puglia e il Mezzogiorno, oppure alimentando lo scetticismo nei confronti dell'Europa, nonostante le regioni del sud siano beneficiari netti: cioè prendono più soldi di quanti ne versano".
"Certo – aggiungono i sei consiglieri – ci sarebbe piaciuto che questa battaglia di chiarezza fosse stata portata avanti da tutti, a cominciare dal Pd, dai partiti del centro-sinistra e dal presidente Emiliano. Ma di necessità bisogna fare virtù e perciò invitiamo tutti i deputati, i sindaci, i consiglieri comunali, i coordinamenti locali di tutti i partiti e movimenti che la pensano come noi – concludono - a far sentire la propria voce".


Ed ecco il testo della mozione

I sottoscritti Consiglieri regionali..............................,
premesso
- che l'assessore all'agricoltura Leonardo Di Gioia ha dichiarato di sostenere per il Parlamento europeo un candidato nelle liste della Lega - Salvini premier;
- che ogni voto alla Lega accredita – ovviamente – il suo programma elettorale;
- che il programma elettorale della Lega risulta in contrasto con gli interessi della Puglia, nel cui governo regionale siede Leonardo Di Gioia;
- che il contrasto tra il programma della Lega e gli interessi della Puglia si sostanzia:
a) nel progetto di autonomia rafforzata di alcune regioni del nord, che rappresenterebbe – in base alle bozze di intesa sinora circolate – una violazione degli interessi delle regioni meridionali, oltre che una pesante interferenza con gli obiettivi di unità nazionale prescritti dalla Costituzione;
b) nei propositi fortemente scettici nei confronti dell'Unione Europea, nonostante le regioni meridionali – Puglia compresa – risultino beneficiarie nette, e ciò è reso visibile dal fatto che quasi tutte le imprese, alberghi, attività di commercio, opere pubbliche, percorsi di formazione, ecc. mostrano quale fonte di finanziamento, o contributo, le politiche europee esercitate a mezzo delle regioni;
- che pure con riferimento alle politiche adottate dalla Lega nel governo nazionale spiccano provvedimenti legislativi contro gli interessi delle regioni meridionali, a cominciare – per esempio – dalla cessione in favore delle regioni del nord delle centrali idroelettriche, costituendo ciò un potenziale e squilibrato vantaggio per le imprese settentrionali con riferimento alla bolletta elettrica.

Tutto ciò premesso,
Il Consiglio regionale
chiede all'assessore Leonardo Di Gioia di rassegnare le dimissioni dalla carica di governo e – in mancanza – al Presidente Emiliano di revocare il decreto di nomina.

I Consiglieri regionali:
.............................
  • fabiano amati
  • regione puglia
  • ass. di gioia
Altri contenuti a tema
Crisi olivicola: "Marmo chiede l'intervento del Governo Conte" Crisi olivicola: "Marmo chiede l'intervento del Governo Conte" "Rinvii di un anno l'acquisto di olio tunisino" sottolinea il capogruppo regionale di Forza Italia
Xylella, ricercatori di Bari progettano una macchina per distruggere le uova dell'insetto Xylella, ricercatori di Bari progettano una macchina per distruggere le uova dell'insetto Il progetto è stato condotto dall'equipe del professor Porcelli in collaborazione con un laboratorio di Conversano
Cinema Teatro Astra: la Gestione Commissariale pensa ad un acquisto pubblico Cinema Teatro Astra: la Gestione Commissariale pensa ad un acquisto pubblico La dott.ssa Rachele Grandolfo ha avviato l'iter per accedere ad un finanziamento regionale
Conclusi i lavori di pulizia del canale Ciappetta Camaggio Conclusi i lavori di pulizia del canale Ciappetta Camaggio Il plauso del consigliere regionale azzurro Marmo al commissario del Consorzio di Bonifica, Borzillo
Reddito di Cittadinanza. M5S: “In soli sette mesi tasso di povertà in Italia diminuito del 60%” Reddito di Cittadinanza. M5S: “In soli sette mesi tasso di povertà in Italia diminuito del 60%” A fronte, in tutta la Puglia di più di 90mila domande accolte, nella Bat sono 8.325 mentre solo ad Andria sono 1.898
Ultimazione dell'Andria Canosa, Ventola: "Grazie all'impegno di Giannini e di tutti i consiglieri regionali della Bat" Ultimazione dell'Andria Canosa, Ventola: "Grazie all'impegno di Giannini e di tutti i consiglieri regionali della Bat" Dichiarazione del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Francesco Ventola
1 Dalla Regione 5 mln di euro per il completamento dei lavori sulla S.P.2 Andria-Canosa Dalla Regione 5 mln di euro per il completamento dei lavori sulla S.P.2 Andria-Canosa Definito l'assestamento di bilancio: una serie di misure urgenti per interventi di manutenzione
Nuovo Ospedale di Andria: verso l' accordo per definitiva assegnazione di 318 mln di euro Nuovo Ospedale di Andria: verso l' accordo per definitiva assegnazione di 318 mln di euro Lo ha comunicato questa mattina, in Commissione Sanità il dottor Vito Montanaro
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.