Arif Puglia
Arif Puglia
Cronaca

Regione: 24 operai dell'Arif licenziati per false dichiarazioni

Delle province di Bari, Foggia e Bat, tra cui Andria, avevano attestato di non aver riportato condanne penali o di non avere carichi pendenti

L'Arif, Agenzia regionale per le Attività Irrigue e Forestali, ha disposto il licenziamento di 24 dei 162 dipendenti assunti complessivamente nell'estate 2017. La deliberazione del 15 marzo scorso è motivata dalle presunte false dichiarazioni rilasciate a proposito dei procedimenti penali a proprio carico. I singoli interessati avrebbero sottoscritto dichiarazioni sostitutive di certificazioni attestando di non aver riportato condanne penali e non aver in corso procedimenti penali ovvero procedimenti amministrativi per l'applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione.

La Direzione generale dell'Ente -la cui sede è alla zona industriale di Bari- ha verificato, in seguito, le posizioni di tutti i lavoratori rivolgendosi agli organi giudiziari competenti, entrando in possesso di informazioni riguardo i procedimenti penali pendenti e le condanne pronunciate. È emersa perciò la non veridicità delle dichiarazioni sostitutive prodotte da 24 persone, in buona parte residenti nelle province di Foggia, Bari e Bat, tra cui Andria.

Inevitabile la procedura di licenziamento senza preavviso, anche in ragione del fatto che il comportamento del dipendente è sanzionato indipendentemente dalla circostanza che la falsità abbia fatto conseguire il posto, essendo sufficiente la condotta di aver prodotto la documentazione o la dichiarazione falsa, al fine o in occasione della instaurazione del rapporto di lavoro (come ha disposto la Corte di Cassazione con sentenza n° 1163 del 2016). L'Arif ha concesso tempo ai 24 per controdeduzioni che però non si sono rivelate persuasive.
  • regione puglia
Altri contenuti a tema
Il Presidente Emiliano all'inaugurazione del Museo diocesano di Andria Il Presidente Emiliano all'inaugurazione del Museo diocesano di Andria "Felici di aver contribuito alla manutenzione ed utilizzo di questo grande patrimonio" ha sottolineato il governatore pugliese
Dispositivi di monitoraggio flash del glucosio per i pazienti con diabete mellito: la Regione da il via libera alla Asl/Bt Dispositivi di monitoraggio flash del glucosio per i pazienti con diabete mellito: la Regione da il via libera alla Asl/Bt Sarà quindi possibile prescrivere l'utilizzo dei dispositivi, che saranno distribuiti gratuitamente dalle farmacie territoriali delle Asl
Iniziativa della Regione: una "app" per monitorare gli organismi alieni nei campi Iniziativa della Regione: una "app" per monitorare gli organismi alieni nei campi Il 24 maggio è prevista una dimostrazione ad Andria per informare gli agricoltori le invasioni biologiche
Rete oncologica pugliese: i primi risultati Rete oncologica pugliese: i primi risultati Gli interventi chirurgici sono aumentati dell'8 per cento nel 2018 rispetto al 2017
Campagna elettorale primarie Pd del 2017, indagato Emiliano Campagna elettorale primarie Pd del 2017, indagato Emiliano Sospetti su una fattura di 65mila euro versata da 2 imprenditori all'agenzia di comunicazione che seguiva il governatore. La difesa: «Violato segreto istruttorio»
La Regione assegna altri 20 mln di euro per chiusura ed adeguamento discariche, tra cui le due di Andria La Regione assegna altri 20 mln di euro per chiusura ed adeguamento discariche, tra cui le due di Andria Oggi la decisione nel corso della riunione di giunta
Sulle assunzioni Arpal Marmo chiede l'intervento di Emiliano: "Quell'avviso è vergognoso" Sulle assunzioni Arpal Marmo chiede l'intervento di Emiliano: "Quell'avviso è vergognoso" E intanto i consiglieri regionali di Direzione Italia convocano una conferenza stampa
Vengono dalla Puglia gli ulivi secolari portati in piazza, a Milano? Vengono dalla Puglia gli ulivi secolari portati in piazza, a Milano? Per la Design Week, un viale di piante storiche sradicate e infilate in vasi di plexiglas. "Sono sculture green"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.