Carta degli Oli
Carta degli Oli
Vita di città

Progetto Carta degli Oli: manifestazione di interesse da parte dei ristoranti di Andria

I ristoratori possono aderire all'iniziativa entro il 16 giugno, in seguito l'Associazione Nazionale Città dell'Olio contatterà le singole attività

Il Comune di Andria, come noto, è Socio dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio con l'Assessore Cesareo Troia, da poco divenuto Vice Presidente Nazionale.

Come da Statuto della stessa Associazione, tra gli altri, si persegue l'obiettivo di operare, per la maggior tutela e conoscenza della qualità dell'olio extra vergine di oliva italiano con particolare riferimento alla DOP (denominazione di origine protetta) ed al IGP (indicazione geografica protetta) e delle risorse ambientali, paesaggistiche, artistiche e storiche dei territori a particolare vocazione olivicola oltre alla promozione della cultura sulla Dieta Mediterranea, patrimonio culturale e immateriale dell'umanità Unesco e alla promozione di manifestazioni collettive per favorire lo scambio di esperienze e la reciproca conoscenza tra produttori e visitatori dei Paesi e Città dell'olio extra vergine di oliva.

Nell'ambito del più ampio progetto Marchio Città dell'Olio, il cui scopo è quello di attivare processi di community building finalizzati al coinvolgimento degli operatori economici dei singoli territori è prevista l'introduzione, all'interno dei ristoranti che ne manifestino il relativo interesse, dello strumento della Carta degli Oli. La Carta degli Oli, nasce da un progetto in collaborazione con la CCIAA dell'Umbria-Unioncamere, organizzatrice del Premio Ercole Olivario e ha lo scopo di sperimentare uno strumento divulgativo in grado di avvicinare la curiosità e l'interesse del consumatore al mondo degli oli extra vergine di oliva.

Al fine di garantire la massima qualità delle materie prime oggetto della Carta degli Oli, la selezione di questi ultimi passerà attraverso il superamento del test di ammissione al Concorso nazionale Ercole Olivario di Unioncamere nazionale, ed i ristoranti nei quali sarà possibile utilizzare tale strumento saranno ubicati all'interno del territorio afferente ad una delle Città dell'Olio italiane. Maggiori dettagli sono presenti nella scheda sintetica di progetto allegata.

Con lo scopo di comprendere il reale interesse da parte dei ristoratori locali delle Città dell'Olio, l'Associazione ha chiesto collaborazione ai propri Soci, nell'individuazione di quelle attività di ristorazione che manifestano la volontà di partecipare all'iniziativa della Carta degli Oli, che può rappresentare una svolta nell'ambito del rapporto olio-ristorazione. L'adesione all'attività non ha nessun costo. Pertanto, si invitano tutti i ristoratori presenti sul territorio del Comune di Andria a manifestare il proprio interesse a partecipare all'iniziativa Carta degli Oli comunicandolo all'indirizzo di posta elettronica sviluppoeconomico@cert.comune.andria.bt.it entro le ore 12:00 del 16 giugno 2023, inserendo tutti i dati di contatto del ristoratore.

Successivamente alla positiva manifestazione di interesse a partecipare all'iniziativa Carta degli Oli sarà cura dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio contattare le singole attività. Per ulteriori informazioni e/o delucidazioni restano a disposizione il Dott. Eduardo Crocetta 0883290379 e il Geom. Fabio Attimonelli al numero 0883290691 dell'Ufficio Marketing Territoriale del Comune di Andria.
  • Associazione Nazionale Città dell'Olio
Altri contenuti a tema
Spazio Europa: la città di Andria protagonista del progetto “Olio in Cattedra” Spazio Europa: la città di Andria protagonista del progetto “Olio in Cattedra” Due riconoscimenti all'Istituto Comprensivo "Verdi-Cafaro"
Giunge a conclusione il Premio Biol 2024: in gara 483 oli d'oliva biologici provenienti da tutto il mondo Giunge a conclusione il Premio Biol 2024: in gara 483 oli d'oliva biologici provenienti da tutto il mondo Il premio venne istituito nel 1996 ad Andria per iniziativa del Ci.Bi. (Consorzio Italiano per il Biologico)
Qoco 24, una giovanissima chef vietnamita sul gradino più alto del podio Qoco 24, una giovanissima chef vietnamita sul gradino più alto del podio Giunto il verdetto della giuria tecnica presieduta da Ernesto Jaccarino. Si conclude la gara internazionale dei giovani cuochi
QOCO ’24: su il sipario. Esordio giovedì con un “Atto Primo” a Trani (Ristorante Gallo) e a Barletta (Ristorante Bacco) QOCO ’24: su il sipario. Esordio giovedì con un “Atto Primo” a Trani (Ristorante Gallo) e a Barletta (Ristorante Bacco) Domani, venerdì 22 marzo, dieci gemellaggi culinari in 10 ristoranti di Andria
Olio extravergine di oliva di Andria, con Qoco al via la sfida Olio extravergine di oliva di Andria, con Qoco al via la sfida Parte il progetto per un marchio identitario del nostro oro verde da cultivar coratina
Con Pugliaevoworld, tutta la Puglia dell’olio extravergine in un click Con Pugliaevoworld, tutta la Puglia dell’olio extravergine in un click Si concludono oggi le giornate di Olio Capitale. La Puglia presente con le iniziative dell’associazione Città dell’Olio
Olio d'oliva: Coldiretti Puglia, +25% EVO sfuso nei frantoi, necessario stringere maglie controlli Olio d'oliva: Coldiretti Puglia, +25% EVO sfuso nei frantoi, necessario stringere maglie controlli Azione di contrasto è importante in una situazione in cui sono straniere 3 bottiglie su 4 consumate in Italia
Ad Olio Capitale 2024 torna il miglior olio evo di Puglia Ad Olio Capitale 2024 torna il miglior olio evo di Puglia Mercoledì 6 marzo la conferenza stampa a Bari con l'assessore Troia
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.