IMG JPG
IMG JPG
Vita di città

Adulti inoffensivi ma cuccioli temibili: la processionaria

Arriva in anticipo a causa del caldo: l'allerta per bambini e animali

"Con il clima caldo di quest'anno sono arrivate in anticipo le processionarie", affermano i veterinari del barese, dove le prime presenze di questi insetti, dell'ordine dei lepidotteri, cominciano già a manifestarsi con bozzoli presenti sui pini, querce e cedri.

Si tratta di insetti nocivi solo durante la fase della vita in cui hanno l'aspetto di un bruco, prima che diventino farfalle; pertanto, la massima allerta va prestata sino a maggio, mese in cui questi bruchi scendono dagli alberi, dove si trovano all'interno di bozzoli biancastri, per rintanarsi sotto terra e procedere alla trasformazione.

Sconsigliata la rimozione autonoma e "casalinga" dei nidi, che verranno asportati dagli esperti, adeguatamente protetti, con criteri particolari; assolutamente vietato dare fuoco ai bozzoli che sprigionerebbero così le setole urticanti. Infatti, il pericolo è rappresentato dai peli urticanti che ne ricoprono il corpo e sono rilasciati nell'aria come difesa, i quali al contatto di cute e mucose possono provocare reazioni allergiche, dermatiti, orticarie, congiuntiviti e anche problemi alle vie respiratorie in caso di inalazione, nonché lesioni simili ad ustioni.

Dunque, massima attenzione va prestata ai bambini e agli animali che giocano all'aperto nei parchi e, in caso di contatto con la processionaria, occorre recarsi con urgenza, rispettivamente, al pronto soccorso o dal veterinario.

Il temibile millepiedi si dimostra spesso letale per gli animali che, incuriositi, li ingeriscono. I danni possono essere gravissimi: infiammazione della lingua, delle mucose del cavo orale del tartufo e dell'esofago, ulcere che causano la "colliquazione" della lingua, delle mucose, della pelle o dei muscoli. Nell'immediato può essere utile lavare con acqua il pelo, la cute e le mucose che sono entrate a contatto con i peli urticanti. Evitare che gli animali possano bere l'acqua utilizzata per il lavaggio. Naturalmete per i bambini e le persone adulte, a seconda della gravità, sarà necessario rivolgersi al medico di medicina generale, alla guardia medica o al pronto soccorso.
  • pronto soccorso bonomo
Altri contenuti a tema
Incidente a Canosa di Puglia, conducente della Panda trasportata in codice rosso ad Andria Incidente a Canosa di Puglia, conducente della Panda trasportata in codice rosso ad Andria L'impatto tra una utilitaria e un mezzo pubblico. Sul posto Polizia di Stato, Locale ed i Vigili del fuoco di Barletta
Incidente in viale Istria: 45enne ferita lievemente. Le FOTO Incidente in viale Istria: 45enne ferita lievemente. Le FOTO E' accaduto intorno alle ore 17.30. Sul posto Polizia di Stato e la Locale che ha effettuato i rilievi
In servizio un'automedica presso l'ospedale Bonomo di Andria In servizio un'automedica presso l'ospedale Bonomo di Andria Complessivamente sono 4 i mezzi attivati nella Asl/Bt
Andriese ferito gravemente in incidente sulla Barletta-Andria Andriese ferito gravemente in incidente sulla Barletta-Andria Il sinistro è avvenuto intorno alle ore 3 nel territorio della Città della Disfida
Botte alla compagna: arrestato 45enne dalla Polizia di Stato Botte alla compagna: arrestato 45enne dalla Polizia di Stato Ieri in piazza Imbriani l'epilogo di una triste vicenda che si trascinava da alcuni anni
Tentano di rubare in un deposito agricolo: all'arrivo della Polizia speronano la volante Tentano di rubare in un deposito agricolo: all'arrivo della Polizia speronano la volante E' accaduto questa notte intorno alla mezzanotte: contusi due agenti di P.S.
Tre donne ferite in un incidente stradale Tre donne ferite in un incidente stradale E' accaduto questa mattina tra le vie Romagnosi e Genovesi. Sul posto la Polizia Locale ed i sanitari del 118
1 Con una gru dei Vigili del Fuoco, 118 trasporta donna infortunata al "Bonomo" Con una gru dei Vigili del Fuoco, 118 trasporta donna infortunata al "Bonomo" Impegnativo intervento questo pomeriggio in via Vittoria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.