IMG JPG
IMG JPG
Vita di città

Adulti inoffensivi ma cuccioli temibili: la processionaria

Arriva in anticipo a causa del caldo: l'allerta per bambini e animali

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
"Con il clima caldo di quest'anno sono arrivate in anticipo le processionarie", affermano i veterinari del barese, dove le prime presenze di questi insetti, dell'ordine dei lepidotteri, cominciano già a manifestarsi con bozzoli presenti sui pini, querce e cedri.

Si tratta di insetti nocivi solo durante la fase della vita in cui hanno l'aspetto di un bruco, prima che diventino farfalle; pertanto, la massima allerta va prestata sino a maggio, mese in cui questi bruchi scendono dagli alberi, dove si trovano all'interno di bozzoli biancastri, per rintanarsi sotto terra e procedere alla trasformazione.

Sconsigliata la rimozione autonoma e "casalinga" dei nidi, che verranno asportati dagli esperti, adeguatamente protetti, con criteri particolari; assolutamente vietato dare fuoco ai bozzoli che sprigionerebbero così le setole urticanti. Infatti, il pericolo è rappresentato dai peli urticanti che ne ricoprono il corpo e sono rilasciati nell'aria come difesa, i quali al contatto di cute e mucose possono provocare reazioni allergiche, dermatiti, orticarie, congiuntiviti e anche problemi alle vie respiratorie in caso di inalazione, nonché lesioni simili ad ustioni.

Dunque, massima attenzione va prestata ai bambini e agli animali che giocano all'aperto nei parchi e, in caso di contatto con la processionaria, occorre recarsi con urgenza, rispettivamente, al pronto soccorso o dal veterinario.

Il temibile millepiedi si dimostra spesso letale per gli animali che, incuriositi, li ingeriscono. I danni possono essere gravissimi: infiammazione della lingua, delle mucose del cavo orale del tartufo e dell'esofago, ulcere che causano la "colliquazione" della lingua, delle mucose, della pelle o dei muscoli. Nell'immediato può essere utile lavare con acqua il pelo, la cute e le mucose che sono entrate a contatto con i peli urticanti. Evitare che gli animali possano bere l'acqua utilizzata per il lavaggio. Naturalmete per i bambini e le persone adulte, a seconda della gravità, sarà necessario rivolgersi al medico di medicina generale, alla guardia medica o al pronto soccorso.
  • pronto soccorso bonomo
Altri contenuti a tema
Donazione di cornee al Bonomo da una 21 enne di Corato Donazione di cornee al Bonomo da una 21 enne di Corato Un malore improvviso la causa del decesso. "Gesto significativo per il carico emotivo che porta in sé" il Dg avv. Delle Donne
Incidente tra corso Cavour e via Torino: furgone si cappotta Incidente tra corso Cavour e via Torino: furgone si cappotta E' accaduto questa mattina poco dopo le ore 6. Sul posto 118 ed i Carabinieri
Incidente auto scooter zona La Specchia: codice rosso per un centauro Incidente auto scooter zona La Specchia: codice rosso per un centauro Intervento del 118 e del Nucleo Pronto Intervento e Infortunistica Stradale del Comando di Polizia Locale
Grave incidente stradale sulla via che porta a Minervino Murge: codice rosso al "Bonomo" Grave incidente stradale sulla via che porta a Minervino Murge: codice rosso al "Bonomo" E' accaduto ieri , venerdì 12 giugno intorno alle ore 16.10. Sul posto Polizia Locale di Andria e 118
Due motociclisti rimasti feriti sulla strada che porta a Castel del Monte Due motociclisti rimasti feriti sulla strada che porta a Castel del Monte Una moto Yamaha, che procedeva da Andria verso il castello si è scontrata con una Fiat Freemont
Grave incidente stradale in contrada Montefaraone: ferito giovane trattorista Grave incidente stradale in contrada Montefaraone: ferito giovane trattorista Violento impatto tra un mezzo della Società Sangalli ed un trattore agricolo
Grave incidente stradale sull'Andria Bisceglie: un giovane ferito trasportato ad Andria Grave incidente stradale sull'Andria Bisceglie: un giovane ferito trasportato ad Andria Violento impatto tra due auto alla periferia di Bisceglie. Sul posto il 118 di Andria e la Polizia Locale di Bisceglie
Coronavirus: il M5S dona altri 40 kit al Pronto Soccorso dell'ospedale Bonomo di Andria Coronavirus: il M5S dona altri 40 kit al Pronto Soccorso dell'ospedale Bonomo di Andria Ed altri 10 al Dipartimento di Prevenzione. Questa mattina la visita della consigliera regionale Di Bari e dell'on. D'Ambrosio
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.