Aliquote comunali
Aliquote comunali
Speciale

Prestiti senza garanzie: come ottenere finanziamento online senza busta paga?

Sei un disoccupato, uno studente o un libero professionista? Scopri come ottenere un finanziamento online senza busta paga!

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Si può ottenere un finanziamento senza busta paga o senza garanzie, online? Posso avere un aiuto da una banca o finanziaria anche se al momento sono disoccupato, oppure uno studente? Oggi sono sempre di più coloro che anche senza un posto di lavoro fisso vogliono chiedere un prestito online senza busta paga, o comunque con rendite differenti a quelle tradizionali. Ottenere un finanziamento senza porre lo stipendio a garanzia può essere molto complesso, nonostante ciò ci sono alcune soluzioni che puoi adottare per ottenere maggiore liquidità anche se non hai uno stipendio, a seconda della categoria alla quale appartieni, sé disoccupato, lavoratore autonomo o studente. Quindi vediamo insieme per chi non ha una busta paga, quali sono le possibili opzioni per richiedere un prestito online ad una società finanziaria. La fonte dell'articolo è l'articolo sui prestiti senza busta paga di Prestitimag (https://prestitimag.it/prestiti-senza-busta-paga/), uno dei più completi sui finanziamenti personali senza garanzie in Italia.

Prestiti per lavoratori autonomi e liberi professionisti

Una categoria di lavoratori che non produce una busta paga mensile sono proprio coloro che operano con Partita Iva o come autonomi oppure in qualità di liberi professionisti. Anche non avendo uno stipendio mensile fisso, oggi ci sono diverse banche o finanziarie che danno un prestito anche a questi soggetti, a patto che abbiano i requisiti necessari per l'accesso al credito. I requisiti principali richiesti a lavoratori autonomi e liberi professionisti sono:
  • Almeno un anno di attività
  • La dimostrazione delle entrate annuali presentando la Dichiarazione dei Redditi
  • Assenza di pignoramenti, protesti e segnalazione come cattivi pagatori
  • Un conto in banca personale e aziendale attivi da almeno sei mesi
  • Per le srl e snc anche l'Unico Redditi della Società
Se si hanno questi requisiti la banca o finanziaria permette la richiesta di un prestito personale, anche online, con somme massime che vanno dai 30 ai 60 mila euro a seconda della società finanziaria alla quale ci si rivolge.

Prestiti online per disoccupati, casalinghe e studenti

Una categoria che spesso soffre la mancanza di una busta paga mensile quando vuole richiedere un prestito è quello di coloro che a tutti gli effetti non hanno un lavoro retribuito né autonomo né dipendente. In questa categoria troviamo: i disoccupati, gli studenti e le casalinghe. Tutti e tre questi soggetti hanno maggiori difficoltà all'accesso al credito, specialmente in caso di richiesta online, eppure anche loro possono vagliare alcune soluzioni per ottenere maggiore liquidità da una società finanziaria o istituto di credito. Vediamo insieme alcune delle forme più accreditate.

Prestito con garanzie pignoratizie e ipotecarie

Chi non produce un reddito annuale o mensile, può accedere ad alcune forme di credito dedicate che prevedono però il pignoramento o l'iscrizione di un'ipoteca sui beni. I beni che si possono porre a garanzia del prestito devono avere un valore molto più alto rispetto al credito richiesto, e di solito la banca accetta di iscrivere un'ipoteca o di pignorare (in caso di mancato pagamento) beni quali:
  • Denaro in giacenza sul conto corrente o in un libretto vincolato
  • Prima o seconda casa
  • Barche di valore (come uno yatch)
  • Aerei ed elicotteri
  • Titoli di Stato
  • Suolo edificabile
Questa è un'opzione che si può utilizzare al fine di ottenere un prestito. Ma bisogna sapere che è difficile farne richiesta online, e soprattutto non tutte le banche accettano dei beni in cambio dell'erogazione di un credito, in quanto la vendita di questi in caso di mancato pagamento può essere complessa e persino andare a sfavore dell'istituto di credito. Tra quelli maggiormente accettati dalla banca in caso di prestito con ipoteca o pignoramento ci sono i conti correnti e i libretti vincolati, oppure gli investimenti o i titoli di Stato che hanno maturato una cifra pari o superiore a quella richiesta in finanziamento.

Garanzie personali e fideiussione

La seconda garanzia a cui possono accedere coloro che non hanno un reddito né mensile né annuale come studenti, disoccupati e casalinghe è quella data da una fideiussione o comunque dalla presenza di un garante diverso dal richiedente del prestito. In questo caso, oltre ad essere molto più semplice la richiesta, diviene possibile anche farla direttamente a una banca o finanziaria online, compilando l'apposito modulo e inviando anche la documentazione del garante via mail o PEC. Infatti, per gli istituti di credito lo stipendio o la pensione, e persino il TFR di un garante (che può essere un genitore, un amico, un compagno ecc…)permette di avere la garanzia di essere ripagato comunque anche se non dovesse riuscirci il richiedente che al momento si dichiara disoccupato, la casalinga oppure lo studente. In questo caso è il garante a dover avere alcuni requisiti come ad esempio:
  • Una pensione
  • Un contratto di lavoro nel settore pubblico, statale o privato a tempo indeterminato
  • Un'età inferiore ai 75 anni
  • Esente da problemi di sovraindebitamento (non deve avere già a suo nome prestiti che coprano più del 40% della somma netta dello stipendio o pensione)
  • Nessun protesto o segnalazione come cattivo pagatore
Se il garante dispone di tutti questi requisiti allora potrà essere utilizzato in qualità di fideiussore, e quindi richiamato a pagare in prima persona, nel caso in cui il debitore principale non paghi regolarmente le rate.

Prestiti online senza busta paga agli studenti

Un prestito dedicato esclusivamente agli studenti che vogliono andare all'università, seguire un master in Italia o all'estero, e continuare la loro formazione è il finanziamento d'onore. Oggi alcune banche anche in Italia, come Intesa San Paolo e BNL, offrono dei prodotti dedicati interamente agli studenti ossia dei finanziamenti d'onore che vengono elargiti senza alcuna garanzia e senza busta paga. I prestiti per gli studenti offrono una quota che può essere erogata in un'unica soluzione oppure annualmente a coloro che sono iscritti a un corso di laurea o perfezionamento. La somma che la banca offre in prestito dev'essere poi restituita dallo studente a rate o per intero nel momento in cui si trova un lavoro. Oppure lo studente può scegliere di pagare il prestito mentre studia con piccole rate nel corso dell'anno, se ad esempio svolge dei lavori saltuari. Questa linea di credito è una vera e propria scommessa che la banca effettua su un giovane studente. Per questo motivo spesso il rilascio del prestito è correlato alle capacità dimostrate dallo studente sino al momento della richiesta, che quindi dev'essere meritevole di un aiuto finanziario. Ad esempio, una banca potrebbe accettare di finanziarie solo ragazzi che si sono diplomati con la media del 100, oppure giovani con una media universitaria del 29/30, o laureati con 110 e lode. Chi non mostra risultati eccellenti, potrà accedere invece al credito per gli studenti, come abbiamo visto sopra, attraverso la garanzia di un genitore che opererà in qualità di fideiussore, per assicurare alla banca il pagamento del prestito.
  • Economia
Altri contenuti a tema
Fiscalità dei neo-residenti in Italia Fiscalità dei neo-residenti in Italia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Le Holding di famiglia Le Holding di famiglia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
La filantropia La filantropia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Economia della BAT: nel 2019 battuta d’arresto per export e occupazione Economia della BAT: nel 2019 battuta d’arresto per export e occupazione L'analisi di Emmanuele Daluiso, Vice Presidente Euro*IDEES – Bruxelles e Membro dell’Associazione Italiana di Scienze Regionali
Gekko bot: truffa o opportunità? Gekko bot: truffa o opportunità? È un software open source utilizzato anche nel mondo delle criptovalute
Trading online, ecco i consigli da seguire per iniziare a giocare in borsa Trading online, ecco i consigli da seguire per iniziare a giocare in borsa Un modo per imparare sono i webinar
L'export dell'agroalimentare pugliese traina la ripresa economica L'export dell'agroalimentare pugliese traina la ripresa economica E' la stima di Coldiretti che parla di una Produzione Lorda Vendibile che si attesta su 3,6 miliardi di euro
Economia BAT:  rallenta la crescita dell’export nel 2018 Economia BAT: rallenta la crescita dell’export nel 2018 L'analisi di Emmanuele Daluiso, Vice Presidente Euro*IDEES-Bruxelles e Membro dell’Associazione Italiana di Scienze Regionali
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.