Un bellissimo giorno di cloro alla piscina comunale di Andria. <span>Foto Riccardo Di Pietro</span>
Un bellissimo giorno di cloro alla piscina comunale di Andria. Foto Riccardo Di Pietro
Politica

Piscina comunale, Fratelli d'Italia: "Si riapra al più presto la struttura, per la città ed i lavoratori dipendenti"

E intanto venerdì 13 settembre si preannuncia una manifestazione sotto Palazzo di Città da parte di utenti e addetti all'impianto

Per la Piscina comunale di via delle Querce arriva un appello da Fratelli d'Italia - Andria, per la salvaguardia dell'importante impianto sportivo cittadino e dei lavoratori e tecnici impegnati nella struttura.
E intanto è prevista per venerdì 13 settembre una manifestazione di protesta sotto Palazzo di città, da parte di utenti e lavoratori dipendenti.

"Controversie legali, poca attenzione della dirigente ufficio sport ed ennesimi danni a struttura e strumentazioni. Queste le tre componenti che ormai da tempo creano incertezza e dubbio sull'incognita Piscina Comunale di Andria. E a pagarne le conseguenze, anche economicamente, potrebbero essere proprio i cittadini andriesi, tra cui i dipendenti e gli utilizzatori agonisti e non", commentano i rappresentanti di Fratelli d'Italia.

"Una situazione inaccettabile per la popolazione, -commentano Salvatore Pistillo, Antonio Mastrodonato e Andrea Barchetta di Fratelli d'Italia Andria - per quello che nel corso degli anni è diventato un impianto sportivo importante nell'intero territorio locale, oltre che un rilevante polo di aggregazione e vitalità per il quartiere e la città. Una situazione che da troppo tempo crea disagi agli appassionati del nuoto, dagli adulti ai più giovani, i quali nei periodi passati potevano svolgere le proprie attività durante tutto l'anno, anche nel periodo estivo, nello spazio dell'esterna piscina scoperta.

Le controversie precedenti – spiegano i referenti - con la nuova concessione, sembravano, almeno parzialmente, superate. Salvo arrivare alla prima decade di settembre e alla delibera commissariale n. 60 che sanciva la nomina di un legale per le controversie nei confronti della Planet Andria, alla quale l'ente comunale chiede la somma di 35 mila euro. Una somma utile agli interventi edili, più eventuale conguaglio e interventi sugli impianti tecnologici. Dal mancato funzionamento di gran parte delle caldaie presenti, alle perdite e al possibile deterioramento delle semi-olimpioniche piscine presenti nella struttura, vuote da tempo, fino al mancato funzionamento del riscaldamento negli spogliatoi.

Un problema che inevitabilmente porterà ad un ampio ritardo nell'apertura stagionale dell'impianto, con conseguenti perdite economiche da parte della ''Sport Management spa'' attuale gestore della struttura, la quale, dal canto suo, avrebbe la possibilità di richiedere un risarcimento danni all'ente comunale, quindi, alla popolazione andriese, già vittima di un'inaccettabile noncuranza e di responsabilità non di certo proprie.
Che la gestione commissariale, allora, porti attenzione e apprensione alla causa comunitaria dell'impianto della piscina comunale -concludono i referenti cittadini - dandole il giusto valore e significato. Per una necessità comune che non può assolutamente sprofondare nella sufficienza istituzionale".
  • fratelli d'italia
  • piscina comunale
Altri contenuti a tema
Elezioni comunali: Fratelli d'Italia smentisce presenza istituzionale a riunione con Lega e civiche vicine all'ex sindaco Giorgino Elezioni comunali: Fratelli d'Italia smentisce presenza istituzionale a riunione con Lega e civiche vicine all'ex sindaco Giorgino «Disponibili a partecipare a tavoli politici solo se condivisi con tutte le forze del centrodestra»
Attentato a carabiniere, Gemmato (FdI): "Solidarietà all'Arma e fiducia nella Magistratura" Attentato a carabiniere, Gemmato (FdI): "Solidarietà all'Arma e fiducia nella Magistratura" "Un pensiero di gratitudine all’Arma dei Carabinieri", così il parlamentare terlizzese
Giorno del Ricordo, Fratelli d’Italia: «Percorso ancora tortuoso, ma necessario tenere viva la memoria» Giorno del Ricordo, Fratelli d’Italia: «Percorso ancora tortuoso, ma necessario tenere viva la memoria» Nota dei coordinatori cittadini, Giuseppe Pistillo e Salvatore Pistillo «Ricordare è un dovere assoluto»
L'on. D'Ambrosio (M5S) e l'operazione memoria del pesce rosso L'on. D'Ambrosio (M5S) e l'operazione memoria del pesce rosso In un video/post le critiche verso gli esponenti del centro destra che hanno causato il disastro al Comune di Andria
Medici ed operatori sanitari aggrediti: Fratelli d'Italia presenta mozione in Regione Medici ed operatori sanitari aggrediti: Fratelli d'Italia presenta mozione in Regione Iniziativa dei consiglieri Zullo, Congedo, de Leonardis, Manca, Perrini e Ventola
Svastica sulla Cattedrale, la condanna di Fratelli d’Italia Andria: «Pene esemplari per l’autore» Svastica sulla Cattedrale, la condanna di Fratelli d’Italia Andria: «Pene esemplari per l’autore» La nota di Salvatore Pistillo e Giuseppe Pistillo, segretari locali del partito
Elezioni comunali, Forza Italia: «Sì ad una amministrazione di “salute pubblica”» Elezioni comunali, Forza Italia: «Sì ad una amministrazione di “salute pubblica”» Gli azzurri provinciali e comunali rispondono all'on. Fucci: «No alla riproposizione di sciagurati “cerchi magici o tragici”»
Fratelli d’Italia: l’avv. Pistillo nominato co-segretario cittadino Fratelli d’Italia: l’avv. Pistillo nominato co-segretario cittadino «Progetto vincente, Fdi avrà ruolo centrale per le fortune del centrodestra ad Andria e in Puglia»
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.