ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti
ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti
Attualità

Piano ospedaliero coronavirus: pronto ed operativo il Miulli di Acquaviva

A regime la dotazione potrà superare i 300 posti letto interamente dedicati al Covid-19. Il VIDEO

Il Piano ospedaliero coronavirus della Puglia è in piena attuazione su tutto il territorio regionale. Il Presidente Michele Emiliano ha compiuto un focus oggi sul grande lavoro in corso all'Ente Ecclesiastico "Miulli" di Acquaviva delle Fonti.

In stretta collaborazione con la ASL Bari, il Miulli ha dedicato oltre la metà dei propri posti letto accreditati alla presa in carico dei pazienti colpiti da Covid-19, divenendo uno dei punti di riferimento del dispositivo definito dalla Regione Puglia. «L'Ente Ecclesiastico ha risposto prontamente, con senso di responsabilità e abnegazione cristiana, alla richiesta di supporto inviata dalla Regione Puglia», spiega Mons. Domenico Laddaga, delegato del Vescovo, «dando vita ad una vera e propria "alleanza" a difesa della salute delle persone».

L'Area Covid conta su 4 interi piani dell'edificio principale in cui sono state collocate Terapia Intensiva, Malattie Infettive e Pneumologia.
Sono stati subito attivati 14 posti letto di Terapia Intensiva e 44 di Malattie Infettive, più altri 44 dopo appena 24 ore. A regime la dotazione potrà superare i 300 posti letto interamente dedicati al Covid-19, di cui 240 per le degenze di Malattie Infettive e Pneumologia, mentre la Terapia Intensiva potrà essere ulteriormente potenziata sino a un massimo di 70 posti letto. La ASL Bari ha inoltre dislocato presso l'Ospedale sei specialisti infettivologi.
Il personale del "Miulli" nelle ultime settimane ha lavorato ininterrottamente per tradurre il piano ospedaliero regionale Covid in una struttura efficiente, sicura e immediatamente operativa, riuscendo rapidamente a sdoppiare il grande ospedale, riconfigurandone l'organizzazione e i percorsi per l'assistenza sanitaria dei pazienti Covid. Fondamentale è la possibilità di utilizzare stanze di degenza tutte a pressione negativa, cioè in grado di consentire un efficace isolamento dell'ambiente.



Il Direttore Generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce, spiega: "Abbiamo lavorato intensamente con il Miulli per riuscire ad avviare l'Ospedale Covid in tempi veramente molto rapidi, dando così attuazione al piano regionale coronavirus. Questo risultato è il frutto di una sinergia molto forte e viene messo a disposizione della comunità, dando una risposta efficace ai bisogni di salute di tutti. Dobbiamo per questo ringraziare i tecnici che l'hanno reso possibile e gli operatori sanitari che vi operano ogni giorno con grande abnegazione".
«Si tratta di uno sforzo imponente», prosegue Mons. Laddaga, «che mette assieme i tre reparti cardine nella lotta al Covid all'interno di una struttura completamente dedicata, separata e isolata dal resto dell'Ospedale che, è opportuno sottolinearlo, continua la sua normale attività assistenziale, sebbene limitata ai casi urgenti, indifferibili e oncologici come accade in tutti gli ospedali di Puglia. Uno sforzo condiviso con tutto il personale che lavora presso l'Ente, che ha dovuto affrontare dapprima una formazione apposita e ora un lavoro particolarmente oneroso e al servizio della comunità. A queste persone va un grande ringraziamento per la loro forza e abnegazione alla causa.»
La riorganizzazione logistica e strutturale è stata realizzata con lo spostamento di interi reparti, la realizzazione di spazi ex novo costruendo pareti, aprendo e allargando spazi e ambienti, riconfigurando gli impianti di areazione dedicati, rendendoli così adeguati ad una nuova "missione" sanitaria.
Importante anche il potenziamento della diagnostica, con apparecchiature al servizio della nuova area e, in più, una modernissima TAC 256 slices, che è stata fisicamente collocata nell'area Covid.
Infine, è stato approntato un percorso differenziato per le donne gravide con sospetto Covid, rendendo così assolutamente sicuri anche i momenti più delicati della maternità e della nascita.
  • Sanità
  • Ospedali
  • regione puglia
  • michele emiliano
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

451 contenuti
Altri contenuti a tema
Giunti in Puglia appena 3 ventilatori polmonari per terapia intensiva e 60 pompe a infusione Giunti in Puglia appena 3 ventilatori polmonari per terapia intensiva e 60 pompe a infusione In nottata è stato segnalato in arrivo un volo della Protezione civile operato dall’Aeronautica militare
Nuovo report dei controlli delle Forze dell'ordine nella provincia Bat Nuovo report dei controlli delle Forze dell'ordine nella provincia Bat Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia, si è svolta questa mattina in Prefettura in videoconferenza
Coronavirus, nuovi 131 casi positivi oggi in Puglia, 10 nella Bat Coronavirus, nuovi 131 casi positivi oggi in Puglia, 10 nella Bat E sempre oggi sono stati registrati 15 decessi, di cui uno nella Bat. Salgono a 65 i pazienti guariti
Coronavirus, Forza Andria: "Gestione commissariale sospenda matrimoni con rito civile" Coronavirus, Forza Andria: "Gestione commissariale sospenda matrimoni con rito civile" "Doveroso assumere tale iniziativa per mettere in massima sicurezza salute dipendenti comunali, degli sposi e loro parenti"
Coronavirus: dalla Regione 311 mila euro ad Andria per sostegno nuclei familiari bisognosi Coronavirus: dalla Regione 311 mila euro ad Andria per sostegno nuclei familiari bisognosi Complessivamente lo stanziamento ammonta per tutti i Comuni pugliesi a € 11.500.000
Coronavirus, Emergenza Alimentare: le precisazioni dalla gestione commissariale Coronavirus, Emergenza Alimentare: le precisazioni dalla gestione commissariale Sui moduli sono elencati dati su cui verrà fatta valutazione. Situazione del contagio sotto controllo
Coronavirus, Di Bari (M5S) a Emiliano e Capone: “Servono misure urgenti per gli operatori culturali” Coronavirus, Di Bari (M5S) a Emiliano e Capone: “Servono misure urgenti per gli operatori culturali” Proposto ristoro immediato agli artisti con propri spettacoli cancellati e liquidazione progetti portati a termine
Coronavirus, passeggiate con minori solo con un genitore ed in prossimità della propria abitazione Coronavirus, passeggiate con minori solo con un genitore ed in prossimità della propria abitazione Ecco le precisazione del Garante regionale dei minori su questa discussa prescrizione
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.