agriturismo
agriturismo
Territorio

Per il XXV Aprile oltre 10mila pugliesi, ma anche tanti stranieri, hanno trascorso la festa in agriturismo

A vincere sono anche i percorsi di oleoturismo ed enoturismo

Sono oltre 10mila i pugliesi che hanno scelto di trascorrere il 25 Aprile in agriturismo che offre l'opportunità di fare la tradizionale scampagnata lontano dalle città senza rinunciare alla comodità e alla protezione dal maltempo garantita dall'ospitalità delle aziende di campagna, ma per il maxiponte della Festa della Liberazione sono arrivati anche i turisti stranieri in Puglia da Stati Uniti, UK, Olanda e Canada, con Brindisi, Bari e Foggia tra le province più gettonate per la vacanza. E' quanto afferma Coldiretti Puglia, sulla base delle rilevazioni di Terranostra regionale, rispetto a pranzi e pernotti in agriturismo per la Festa della Liberazione.

Dal pranzo sul plaid con i piedi sull'erba, all'agri-aperitivo a bordo piscina o tra i filari dei vigneti, fino alle degustazioni sotto gli ulivi monumentali o sulle balle di fieno, gli agriturismi – aggiunge Coldiretti Puglia - accolgono gli ospiti sia del turismo di prossimità che i vacanzieri esteri con ogni cura, sempre più desiderosi di buon cibo cucinato dai cuochi contadini, di verde, paesaggio e dell'accoglienza familiare.

Ma a vincere sono anche i percorsi di oleoturismo ed enoturismo, un trend confermato dalla scelta di strutture agrituristiche che abbinano alla tradizionale accoglienza le esperienze di turismo legate all'olio EVO o al vino, con attività sportive e salutistiche nelle vigne, come yoga e pilates tra gli uliveti e in mezzo ai filari o percorsi in bicicletta, ma anche concerti e spettacoli organizzati tra gli ulivi o nei vigneti.

Se la cucina a chilometri zero resta la qualità più apprezzata, a far scegliere l'agriturismo – sottolinea la Coldiretti Puglia – è la spinta verso un turismo di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne che ha portato le strutture ad incrementare anche l'offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness.

Se la cucina a chilometri zero resta la qualità più apprezzata, a far scegliere l'agriturismo – sottolinea la Coldiretti Puglia – è la spinta verso un turismo di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne che ha portato le strutture ad incrementare anche l'offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness.

Una spinta al turismo green dinanzi alla quale molte delle 950 aziende agrituristiche presenti in Puglia – sottolinea la Coldiretti regionale – si sono attrezzate con l'offerta di alloggio e di pasti completi ma anche di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all'acquisto dei prodotti aziendali di Campagna Amica.

La campagna si classifica tra le mete più gettonate del lungo weekend della Liberazione durante il quale più di un italiano su tre (34%) ha scelto di fare il ponte – conclude Coldiretti - anche prendendo un giorno di ferie per riposare a casa o con amici, distrarsi con gite in giornata ma anche approfittare per fare una breve vacanza con la quasi totalità dei viaggiatori che ha scelto una destinazione nazionale alloggiando nelle abitazioni di proprietà o di parenti ed amici, negli alberghi, nei bed and breakfast e negli agriturismi.
  • osservatorio sul turismo puglia
  • regione puglia
  • coldiretti
  • Turismo
Altri contenuti a tema
Al via la campagna di marketing “Patrimoni di Puglia” Siti UNESCO Al via la campagna di marketing “Patrimoni di Puglia” Siti UNESCO Presentazione a Bari in una conferenza stampa lunedì 22 luglio
Sarà riqualificato il verde di Largo Grotte Sarà riqualificato il verde di Largo Grotte Grazie al contributo di 10mila da parte della Regione Puglia per il progetto “Alberi per il futuro”
Cgil, Cisl e Uil contro le liste d'attesa in sanità, siglato con la Asl un protocollo Cgil, Cisl e Uil contro le liste d'attesa in sanità, siglato con la Asl un protocollo È il primo caso del genere in Puglia ma servono i soldi per finanziare le misure
Emergenza caldo: i Sindaci pugliesi a sostegno della salute e della dignità dei lavoratori Emergenza caldo: i Sindaci pugliesi a sostegno della salute e della dignità dei lavoratori La Presidente Anci Puglia Pascazio ha chiesto la collaborazione dei Sindaci per dare attuazione all’ordinanza regionale
Forum Ambientalista Puglia: urge la regolamentazione degli impianti di energia rinnovabile in aree sensibili Forum Ambientalista Puglia: urge la regolamentazione degli impianti di energia rinnovabile in aree sensibili Lettera aperta del Presidente del Forum, avv. Michele Di Lorenzo
Premio Radice di Puglia a Lino Banfi   Premio Radice di Puglia a Lino Banfi   Consegnato a Bari, dal governatore Emiliano: “Una nostra radice, simbolo della pugliesità e artista da sempre impegnato nella difesa dei più deboli”
"Alberi per il Futuro": In arrivo per Andria 10mila euro dalla Regione per piantare alberi nelle aree urbane "Alberi per il Futuro": In arrivo per Andria 10mila euro dalla Regione per piantare alberi nelle aree urbane Oltre che per la città fidelis contributi per la Bat sono previsti per Barletta e Minervino Murge
Nuovi ospedali, Tonia Spina (FdI): "Per quello di Andria ancora tante incertezze" Nuovi ospedali, Tonia Spina (FdI): "Per quello di Andria ancora tante incertezze" "Buone notizie per quello del nord barese", sottolinea la consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Tonia Spina
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.