raccolta olive
raccolta olive
Attualità

Olio d'oliva: prezzi troppo bassi, anche da Andria domani a Roma dal vice Ministro L'Abbate

Le attuali distorsioni sul mercato della compravendita del prodotto all'esame degli addetti ai lavori

Troppo bassi i prezzi dell'olio extravergine di oliva sugli scaffali della grande distribuzione che alimentano pesanti distorsioni dal campo alla tavola. E' quanto sottolinea Coldiretti Puglia, alla vigilia dell'incontro con il Sottosegretario alle Politiche Agricole che si terrà domani a Roma al Ministero.

Dal Sottosegretario barese Giuseppe L'Abbate ci saranno, tra gli altri gli andriesi Donato Rossi, Elia Pellegrino e Savino Muraglia, rappresentanti delle maggiori associazioni ed organizzazioni di produttori e trasformatori della filiera dell'olio d'oliva.

"Il prezzo di olive e olio già ad inizio campagna sono al di sotto dei costi di produzione. Un onere che spesso ricade sui produttori per effetto delle distorsioni e delle speculazioni che si verificano lungo la filiera a causa degli evidenti squilibri di potere contrattuale. A rimetterci è l'anello più debole della filiera", denuncia Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.
Accanto alla formula tradizionale del 3×2 ed ai punti a premio – continua la Coldiretti – si sono moltiplicate e differenziate le proposte delle diverse catene per renderle meno confrontabili tra loro e più appetibili ai clienti, dalle vendite sottocosto che devono seguire regole precise ai buoni spesa. Tra i prodotti alimentari venduti in offerta più frequentemente ci sono – precisa la Coldiretti – quelli simbolo della dieta mediterranea che non possono mancare sulle tavole degli italiani e hanno un effetto calamita sui clienti a partire proprio dall'olio di oliva.
Serve intensificare l'attività di controllo e vigilanza anche per evitare che vengano spacciati come nazionali prodotti importati ma – conclude la Coldiretti - è anche necessario al più presto il recepimento della direttiva (UE) 2019/633 in materia di pratiche commerciali sleali del 17 aprile 2019 per ristabilire condizioni contrattuali più eque lungo la catena di distribuzione degli alimenti, con l'introduzione di elementi contrattuali e sanzionatori certi rispetto a prassi che finora hanno pesantemente penalizzato i produttori.

"Per questo occorre approvare la proposta di riforma dei reati alimentari presentate dall'apposita commissione presieduta da Gian Carlo Caselli, presidente del comitato scientifico della Fondazione Osservatorio Agromafie promosso dalla Coldiretti", dice Muraglia. "I contratti tra gli attori che operano lungo le filiere del cibo – conclude Muraglia - sono presupposto di valore per le produzioni locali, di remunerazione dignitosa per gli imprenditori agricoli e di qualità per i consumatori. Un investimento sicuro, insomma, per il futuro dell'agricoltura".
  • olio andria
  • coldiretti
  • olio extravergine di oliva cultivar Coratina
  • Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli
  • confagricoltura puglia
  • Savino Muraglia
  • Elia Pellegrino
Altri contenuti a tema
Gelate su mandorli e ciliegi: avviati i sopralluoghi per i danni in agricoltura Gelate su mandorli e ciliegi: avviati i sopralluoghi per i danni in agricoltura E' stata strage in campagna per il gelo che ha interessato la Puglia con temperature fino a – 5 gradi
Una ipotesi di vacanza ai tempi del covid 19: nelle fattorie ed agriturismi pugliesi Una ipotesi di vacanza ai tempi del covid 19: nelle fattorie ed agriturismi pugliesi La riapertura dei centri estivi, una occasione di relax per i nostri ragazzi
Agromafie: aumentano i ristoranti in mano alla criminalità organizzata Agromafie: aumentano i ristoranti in mano alla criminalità organizzata L'associazionismo mafioso nella Bat arriva al 40,9 %
Onofrio Spagnoletti Zeuli: «Buona ripartenza a tutti» Onofrio Spagnoletti Zeuli: «Buona ripartenza a tutti» Un messaggio a imprenditori e lavoratori che riaprono oggi le attività
Agricoltura, perse in Puglia circa 30mila giornate di lavoro Agricoltura, perse in Puglia circa 30mila giornate di lavoro Coldiretti: "La regolarizzazione degli extracomunitari non è risolutiva dei problemi: servono i voucher"
Coronavirus, festa della mamma «Una boccata di ossigeno dopo crack per 200 milioni di euro per il lockdown» Coronavirus, festa della mamma «Una boccata di ossigeno dopo crack per 200 milioni di euro per il lockdown» Il settore sviluppa in Puglia una Produzione Lorda Vedibile di oltre 300 milioni di euro
L'Unione Europea concede proroga per nuovi impianti vigneti L'Unione Europea concede proroga per nuovi impianti vigneti Crolla la vendita dei vini, causa la chiusura forzata di ristoranti e bar
Impennata dei prezzi per verdure e primizie: forbice dal campo alla tavola fino a +600% Impennata dei prezzi per verdure e primizie: forbice dal campo alla tavola fino a +600% Chiusura bar, mercati e ristoranti ha ridotto concorrenza con funzione calmieratrice dei prezzi
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.