118
118
Attualità

Nuovo passo in avanti verso la riorganizzazione della rete emergenza urgenza del servizio 118

Il consigliere Marco Galante (M5S), dopo le audizioni tenute in III Commissione Sanità

"Ieri (lunedì 18 ottobre n.d.r.) abbiamo fatto una prima ricognizione sulla figura dell'infermiere di emergenza territoriale e sulla riorganizzazione della rete del 118 pugliese. Attendiamo i dati richiesti alle centrali operative per poter procedere con un nuovo tavolo insieme all'assessorato alla sanità". Così il consigliere del M5S Marco Galante in seguito alle audizioni, da lui richieste, che si sono tenute in III Commissione Sanità.

"Audizioni - dichiara Galante - che ho richiesto dopo aver assistito alla presentazione dell'indagine conoscitiva sulla figura dell'infermiere presente nel SET 118 della regione Puglia condotta da SIIET (Società Italiana degli infermieri in Emergenza territoriale) che ho avuto modo di ringraziare anche ieri per il lavoro svolto. Grazie al dottor Paolo Mariani e ai direttori delle centrali operative provinciali abbiamo avuto un primo quadro d'insieme sulla situazione del 118 in Puglia, che continueremo ad analizzare quando avremo i dati di ogni centrale operativa sui protocolli e sulle procedure utilizzate e sull'effettivo rispetto delle convenzioni stipulate sui territori tra Regione Puglia e associazioni per l'affidamento delle postazioni del 118. La delibera regionale 1933/2016 stabilisce che non debbano più esserci postazioni VICTOR con la sola presenza di soccorritori, ma solo postazioni INDIA con a bordo infermieri e soccorritori. Dalle audizioni è emerso che la delibera non viene applicata in maniera uniforme su tutto il territorio regionale e se questo dovesse emergere anche dai report che saranno inviati alla commissione bisogna immediatamente intervenire, perché per far funzionare il sistema è necessario che ogni mezzo del SET 118 regionale abbia a bordo un infermiere qualificato. Dalle audizioni è emersa la necessità di migliorare l'offerta formativa creando master o corsi di formazione specifica per la figura dell'infermiere di emergenza territoriale. Serve omogeneità delle procedure e dei compiti che gli infermieri del 118 sono chiamati a svolgere, al momento differenti per ogni provincia e rendere operativa la norma del 1992 che prevede che il personale infermieristico professionale, nello svolgimento del servizio di emergenza, possa essere autorizzato a praticare iniezioni per via endovenosa e fleboclisi e manovre per salvaguardare le funzioni vitali, previste dai protocolli decisi dal medico responsabile del servizio. Una disposizione che da anni in Puglia non viene attuata, ma migliorerebbe la tempestività delle cure, vista anche la carenza attuale di medici. Abbiamo fatto una prima analisi che continueremo una volta avuti tutti i dati richiesti, con un nuovo tavolo assieme al'assessore Lopalco e agli OPI provinciali. Dobbiamo lavorare in sinergia per la riorganizzazione del 118 regionale, in modo da garantire ai cittadini una migliore appropriatezza delle cure".
  • Sanità
  • regione puglia
  • 118
Altri contenuti a tema
Si va organizzando in Puglia la campagna vaccinale per la fascia di età dai 5 agli 11 anni Si va organizzando in Puglia la campagna vaccinale per la fascia di età dai 5 agli 11 anni Sono circa 244mila i bambini 5-11 anni che compongono la platea vaccinabile in Puglia
Proseguono senza sosta nella Bat le somministrazioni dei vaccini anti covid 19 Proseguono senza sosta nella Bat le somministrazioni dei vaccini anti covid 19 Il consigliere Amati plaude all'iniziativa di avere anche i laboratori mobili della Difesa, in grado di processare tamponi effettuati a domicilio da team militari
Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Scende però il numero dei ricoverati
Regione: impegnati 15 mln per formazione post laurea e 30 mln per obbligo formativo Regione: impegnati 15 mln per formazione post laurea e 30 mln per obbligo formativo Nuove misure per la formazione professionale a favore dei giovani
Regione: incontro con i pediatri di libera scelta per le vaccinazioni fascia 5-11 Regione: incontro con i pediatri di libera scelta per le vaccinazioni fascia 5-11 Avviato la discussione sulle modalità e i luoghi di vaccinazione dei bambini
Vaccini anticovid: in poche ore 12.500 prenotazioni della terza dose per la fascia 18-40 Vaccini anticovid: in poche ore 12.500 prenotazioni della terza dose per la fascia 18-40 Grande spinta sul fronte della somministrazione di vaccini. Il target da raggiungere per la Puglia fino al 6 dicembre è di 26mila vaccini al giorno
Musei statali pugliesi: biglietti online, lavoratori bye bye Musei statali pugliesi: biglietti online, lavoratori bye bye Dei 24 dipendenti del concessionario Nova Apulia, che curava la biglietteria di Castel del Monte, solo 6 sono stati riassorbiti. Licenziamento per gli altri 18 lavoratori
Tragedia di Canosa: il cordoglio dei consiglieri regionali Grazia Di Bari e Francesco Ventola Tragedia di Canosa: il cordoglio dei consiglieri regionali Grazia Di Bari e Francesco Ventola Una tragedia che colpisce quanti credono ancora nella giustizia e nel rispetto del vivere civile
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.