Nicola Civita Doriana Faraone e Pietro Di Pilato
Nicola Civita Doriana Faraone e Pietro Di Pilato
Politica

"Nuovo ospedale, piscina comunale, spazi pubblicitari ed altre ancora le questioni che non vanno ad Andria"

Altra dura nota dei consigliere comunali (indipendente) Nicola Civita e del M5S Andria Doriana Faraone e Pietro Di Pilato

Ancora tante, purtroppo, le vicende importanti che ad Andria attendono soluzioni. Una disamina delle più scottanti la fanno i consiglieri comunali (indipendente) Nicola Civita e del M5S di Andria, Doriana Faraone e Pietro Di Pilato, alla vigilia di un consiglio comunale che si preannuncia, a quanto sembra, carico di una importante svolta dal punto di vista politico, all'interno del centrosinistra.

"Pur essendo un'opera che vale, come investimento economico sul nostro territorio, quasi il doppio dell'interramento della ferrovia, oltre al vantaggio per la salute dei cittadini, continua ad esserci un assoluto silenzio. Stiamo parlando del nuovo ospedale provinciale di secondo livello da 400 posti letto con polo universitario, da realizzarsi in Contrada Macchia di Rose. Silenzio dalla Regione, che doveva assicurare il resto dei finanziamenti e l'accordo di programma per avviare, almeno, gli espropri delle aree e silenzio dalla ASL che doveva sistemare il progetto che, dopo anni, ha ancora 763 problemi da risolvere. E mentre la nostra comunità perde riferimenti importanti in ambito sanitario come il dott. Riccardo Matera, direttore del Dipartimento di Prevenzione andato in pensione, anche per il nostro ospedale Bonomo continuiamo a non vedere miglioramenti, anzi, ci sembra di assistere ad una lenta agonia, nel disinteresse generale della politica, purtroppo anche di quella cittadina. E per i tempi di attesa dei cittadini per una visita o per un esame? Tante parole ma nessun miglioramento nella sanità regionale. Del resto, c'è una confusione incredibile a livello regionale a partire dai dati degli screening dei tumori effettuati (è fondamentale poter scoprire queste terribili malattie per tempo), per finire ai semplici buoni pasto, poiché accade ingiustamente che vi sono alcuni lavoratori della sanità che li percepiscono (pochi) e tanti altri no.
Non sono polemiche le nostre, ma osservazioni e considerazioni costruttive, per indurre chi oggi amministra a tutti i livelli, a riflettere sul proprio operato per migliorarlo.
A livello comunale ci sono, a nostro sommesso avviso, cose che vanno e che non vanno per nulla.
E' molto positivo vedere finalmente nuovi dirigenti e dipendenti al Palazzo di Città e sapere che seguiranno altri concorsi, nonostante la drammatica situazione finanziaria del nostro comune. La macchina dell'ente effettivamente era ridotta ai minimi termini.

Ma non possiamo, contemporaneamente, non osservare che per il Cimitero comunale ancora non si è giunti ad una soluzione nonostante la scadenza della precedente gestione, che non si saputo più nulla circa la concessione e l'uso degli spazi pubblicitari in città, argomento che nel 2019 addirittura attirò l'attenzione della Procura e che non si procede, parole pronunciate pubblicamente dal Sindaco di Canosa, a preparare la nuova gara del servizio rifiuti il cui attuale contratto scadrà verso la metà del prossimo anno, a causa di una inerzia del Comune di Andria. La raccolta dei rifiuti in città soffre, a nostro avviso, principalmente della mancanza di controllo su quanto giornalmente viene espletato dalle ditte incaricate. Sarebbe anche tempo di fornire ai cittadini notizie su come procede la bonifica delle due discariche di rifiuti, chiarire definitivamente la questione del metano in città e di impiegare tutti i fondi disponibili per i servizi sociali, ma proprio tutti.

Siamo molto preoccupati per la sorte della piscina comunale, sempre più in degrado poiché abbandonata e siamo allo stesso modo preoccupati poiché siamo a novembre e non abbiamo alcuna contezza di un programma di iniziative per il periodo natalizio, di cui le nostre attività avrebbero un gran bisogno.
Bene sistemare Piazza Toniolo, ma va messo un punto definitivo all'esistenza del ponte Bailey che ci costa un canone ogni mese dal 2012, cioè da troppo!
I tre Pinqua, pur essendo importanti interventi con 45 milioni di euro di finanziamenti, restano un sostanziale mistero per il cittadino, anche per comprendere se c'è consumo di suolo, per cui ci permettiamo di suggerire la stampa di una cartina della città con una legenda con un minimo di spiegazione di tutte le opere ultimate, in corso o previste, per dare al cittadino un'idea complessiva di quello che sta accadendo.

Attendiamo le decisioni del Tribunale amministrativo sulla nuova bretella, ma nel frattempo la Provincia dovrebbe provvedere ad asfaltare l'attuale tratto della SP 231 (ex SS 98) che passa intorno alla nostra città, che ormai è in uno stato disastroso, ed a riattivare l'illuminazione agli svincoli ivi esistenti. Riproponiamo anche il tema dell'ingresso in città della provinciale che arriva da Bisceglie, molto pericoloso di notte e, in attesa dei 12 milioni di euro promessi dalla Regione per la sistemazione definitiva dello svincolo di Montegrosso, evidenziamo che l'attuale rotatoria va assolutamente illuminata.
Questi ultimi sono tutti argomenti che coinvolgono la Provincia, per cui non possiamo che "sposare" l'analisi effettuata recentemente da una associazione cittadina, che chiede alla nostra Sindaca di candidarsi alla Presidenza della Provincia BAT, per rafforzare la rappresentanza politica della nostra città. Con l'attuale norma elettorale, Lei effettivamente è l'unica andriese che può farlo. E noi, pur essendo e restando all'opposizione, in questa particolare occasione saremmo con Lei poiché per noi la nostra città viene prima di tutto", concludono i tre esponenti politici cittadini.
  • Comune di Andria
  • Consiglio comunale
Altri contenuti a tema
Albo Associazioni Comune di Andria: entro il 30 giugno rinnovo iscrizione Albo Associazioni Comune di Andria: entro il 30 giugno rinnovo iscrizione Si tratta del rinnovo per l’iscrizione all’anno in corso
La rivoluzione del “tempo dei piccoli” torna ad Andri​a La rivoluzione del “tempo dei piccoli” torna ad Andri​a In Biblioteca sorge il Teatro più piccolo del mondo e al Chiostro San Francesco compare il Pensatoio
Comune: finanziamenti per gli asili ed il canile Comune: finanziamenti per gli asili ed il canile Assessore Mario Loconte: “Risorse rimodulate ma l’obiettivo resta inalterato”
"Guai ai vinti": analisi politica sul dato elettorale di Andria "Guai ai vinti": analisi politica sul dato elettorale di Andria Nota a cura dei consiglieri comunali Andria Nicola Civita, Doriana Faraone e Pietro Di Pilato
Scompare l'ing. Ruggiero Napolitano: era stato dirigente al Settore Ambiente del Comune di Andria Scompare l'ing. Ruggiero Napolitano: era stato dirigente al Settore Ambiente del Comune di Andria Il ricordo del dottor Leonardo Di Pilato, già assessore comunale
Anziano rinvenuto cadavere ad Andria Anziano rinvenuto cadavere ad Andria La macabra scoperta all'interno della sua abitazione. Sul posto 118 e Carabinieri del nucleo radiomobile
Grazia Di Bari (M5S) al sopralluogo ad Andria sui cantieri di Ferrotramviaria Grazia Di Bari (M5S) al sopralluogo ad Andria sui cantieri di Ferrotramviaria "Indispensabile finire nei tempi prestabiliti e rispettare i tempi di rendicontazione secondo le direttive europee"
"Sei zampe e un cuore", festa per gli amici a quattro zampe "Sei zampe e un cuore", festa per gli amici a quattro zampe Domenica in largo Torneo dalle ore 10.30
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.