Casa di Accoglienza Santa Maria Goretti Andria
Casa di Accoglienza Santa Maria Goretti Andria
Religioni

Natale, "liberi per restare liberi"

Gli auguri di don Geremia Acri, operatori, volontari e ospiti della Casa di Accoglienza "Santa Maria Goretti"

«La festa del Natale è sì un momento di fede e speranza per i credenti ma anche di libertà per la "Comunità Civile" tutta. È la libertà che dà gusto e peculiarità alla vita umana; solo la libertà impedisce che il mondo si riduca a conformità, solo la libertà è capace di introdurre nel mondo elementi di novità, qualcosa di imprevisto. La libertà è l'inaugurazione dello statuto che rinuncia ogni determinazione che esclude ogni differenza, ogni diversità, ogni disabilità, ogni selezione e diviene il luogo dell'incontro con l'inaspettato, costituendo un modello di "comunità inclusiva". Senza la paura di camminare nella storia con il coraggio di lasciare alle nuove generazioni segni compiuti di civiltà e modernità ed emancipazione.
È con queste parole che la auguriamo Buon Natale nella consapevolezza che, anche nelle condizioni più problematiche e indigenti è sempre possibile, che si faccia un'azione buona, volontaria, anonima, solidale, libera per il bene dell'altro, del diverso, dello sconosciuto per un mondo più bello, più giusto, più vero», sono gli auguri di don Geremia Acri, operatori, volontari e ospiti della Casa di Accoglienza "Santa Maria Goretti".

"Il miracolo che salva il mondo, il dominio delle faccende umane dalla sua normale, naturale rovina è in definitiva il fatto della natalità in cui è ontologicamente radicata la facoltà dell'azione. È in altre parole la nascita di nuovi uomini, l'azione di cui essi sono capaci in virtù dell'esser nati. Solo la piena esperienza di questa facoltà può conferire alle cose umane fede e speranza, le due essenziali caratteristiche dell'esperienza umana, che l'antichità greca ignorò completamente. È questa fede e speranza nel mondo, che trova forse la sua gloriosa e stringata espressione nelle poche parole con cui il Vangelo annunciò la 'lieta novella' dell'avvento: 'un bambino è nato per noi'". (Filosofa ebrea Hannah Arendt).

«Il Natale è esigente perché non è il tempo in cui essere più buoni, ma il tempo in cui mettere in discussione il proprio io, costruito, alimentato e attivato da un ego-sistema possessivo che abbaglia con i suoi riflettori e le sue promesse e il Dio-Bambino, che si incarna ai confini del mondo in una mangiatoia sporca isolata e fredda. È il tempo in cui amare se stessi non basta più; è il tempo in cui possiamo abbandonare le nostre certezze e i nostri dogmi e cercare di fare l'Amore con l'Altro.
E, come dice Hannah Arendt, è la stessa vita umana, il nostro venire al mondo, la nascita unica e irripetibile di ciascuno di noi, a rappresentare la prima e più immediata forma di novità, il primo vero scompaginamento della noiosa routine della vita.
Abbiamo scelto l'immagine di un "bagliore" sulla città di Aleppo-Siria, non è una stella cometa ma bombe "inviate", dalla ferocia di chi non ha scrupoli e cuore, anche su tanti bambini, uomini, donne, anziani, malati: persone di buona volontà».

«Buon e bel Natale per chi lo vivrà così».
  • casa accoglienza andria
  • casa accoglienza santa maria goretti
Altri contenuti a tema
#La Téranga: 3 appuntamenti con la cucina dal mondo e la cultura dell’inclusione #La Téranga: 3 appuntamenti con la cucina dal mondo e la cultura dell’inclusione Presso la Casa Accoglienza “S.M. Goretti” della diocesi di Andria
Don Geremia Acri e i giovani della Casa Accoglienza S. Maria Goretti aprono il 3° Happening del Volontariato Don Geremia Acri e i giovani della Casa Accoglienza S. Maria Goretti aprono il 3° Happening del Volontariato Appuntamento a sabato 11 maggio 2019, ore 9.00 I.I.S.S. Aldo Moro, in via Gran Bretagna, 1 a Trani  
Beni confiscati alla mafia: l'on. D'Ambrosio e la consigliera Di Bari (M5S) difendono don Geremia Acri Beni confiscati alla mafia: l'on. D'Ambrosio e la consigliera Di Bari (M5S) difendono don Geremia Acri Nei giorni scorsi il sacerdote andriese aveva ipotizzato che interessi professionali avevano ostacolato l'assegnazione di tali beni
Con la Pasqua di Cristo non c’è più nessuna porta chiusa Con la Pasqua di Cristo non c’è più nessuna porta chiusa Gli auguri di don Geremia Acri e dei volontari di Casa Accoglienza “S. Maria Goretti”
"L’estranea di casa", ultimo appuntamento per la rassegna teatrale presso l'auditorium "Mons. Di Donna" "L’estranea di casa", ultimo appuntamento per la rassegna teatrale presso l'auditorium "Mons. Di Donna" In scena martedì 2 aprile c.a., alle ore 21 -promossa dalla comunità Migrantesliberi e dalla Diocesi di Andria
"Andria città che accoglie": numerose le realtà sociali e politiche che aderiscono all'iniziativa lanciata da Sabino Zinni "Andria città che accoglie": numerose le realtà sociali e politiche che aderiscono all'iniziativa lanciata da Sabino Zinni Convocata una conferenza stampa in preparazione dell'evento in programma per sabato 9 febbraio
Zinni (ESP): "Un murales come una mano che salva e di contro delle firme come una mano che respinge" Zinni (ESP): "Un murales come una mano che salva e di contro delle firme come una mano che respinge" Un post del consigliere regionale mette a confronto due anime della città
"Il nostro olocausto…nessuno è innocente": convegno all'Officina San Domenico "Il nostro olocausto…nessuno è innocente": convegno all'Officina San Domenico Approfondimento su temi attuali e sociali a cura della Casa Accoglienza “S. Maria Goretti” e dell’Ufficio Migrantes diocesano
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.