Motociclista sbalzato contro il guard rail a causa di una buca sulla ex sp 231
Motociclista sbalzato contro il guard rail a causa di una buca sulla ex sp 231
Cronaca

Motociclista sbalzato contro il guard rail a causa di una buca sulla ex sp 231 Andria-Canosa di Puglia

Il 25enne barese è ricoverato presso l'ospedale "L. Bonomo" di Andria. Sul posto Polizia di Stato e 118

Brutta avventura per tre motociclisti di Bari che questo pomeriggio, di ritorno da una gita in Basilicata, esattamente da Rapolla, sono incappati in alcuni dislivelli, tra cui una buca, presenti sulla ex sp 231, sul tratto che da Canosa di Puglia porta ad Andria.

Intorno alle ore 15 di oggi domenica 18 agosto c.a., mentre i tre motociclisti a bordo delle loro rispettive moto stavano percorrendo il km 26.400, all'altezza di contrada di Papparicotta, uno di questi è finito con la ruota anteriore dentro uno degli avvallamenti presenti, esattamente una buca, che lo ha fatto sbalzare dalla sella.
Il volo che ne è seguito lo ha portato quasi dopo il guard-rail in cemento armato, c.d. new jersey in calcestruzzo, che delimita il cantiere di allargamento dell'importante arteria stradale, ormai presenti da oltre un decennio.

Solo la tuta in pelle ed il casco integrale gli hanno salvato la vita. Immediatamente le prime cure sono stati gli stessi amici a prestarle, mentre da Corato giungeva una ambulanza del servizio 118 che ha condotto il 25enne di Bari, in codice giallo, al pronto soccorso del "Lorenzo Bonomo" di Andria.

Sul posto sono quindi giunti i poliziotti della squadra "Volanti" del locale Commissariato di P.S., che hanno provveduto a dirigere il traffico ed effettuare i rilievi che serviranno per stabilire l'esatta dinamica del grave incidente stradale.
Motociclista sbalzato contro il guard rail a causa di una buca sulla ex sp 231Motociclista sbalzato contro il guard rail a causa di una buca sulla ex sp 231Motociclista sbalzato contro il guard rail a causa di una buca sulla ex sp 231Motociclista sbalzato contro il guard rail a causa di una buca sulla ex sp 231Motociclista sbalzato contro il guard rail a causa di una buca sulla ex sp 231
  • incidente stradale
  • Ospedale Bonomo
  • 118
  • pronto soccorso bonomo
  • Polizia di Stato Andria
Altri contenuti a tema
Incendio in una ditta di lavorazione sansa: in fumo cataste di pedane in legno Incendio in una ditta di lavorazione sansa: in fumo cataste di pedane in legno E' accaduto ieri sera poco dopo le ore 22. Sul posto Vigili del Fuoco e Polizia di Stato
Una nota azienda agricola di Andria dona una confezione di calzari zootecnici al 118 Una nota azienda agricola di Andria dona una confezione di calzari zootecnici al 118 Ieri mattina il personale sanitario ha ricevuto la donazione da Anna Fucci, titolare dell’azienda
IdeAzione: 2000 euro da donare subito all'ospedale Bonomo IdeAzione: 2000 euro da donare subito all'ospedale Bonomo La somma è stata raccolta in pochi giorni, prosegue la campagna di sensibilizzazione
Camici e mascherine di protezione donate dalla Fondazione Porta di Sant’Andrea all'ospedale "Bonomo" Camici e mascherine di protezione donate dalla Fondazione Porta di Sant’Andrea all'ospedale "Bonomo" Prof. Losappio: "Un gesto di riconoscenza per il lavoro che gli operatori sanitari stanno effettuando"
Ancora solidarietà degli andriesi verso gli operatori sanitari e delle Forze dell'ordine Ancora solidarietà degli andriesi verso gli operatori sanitari e delle Forze dell'ordine Altre donazioni nelle ultime ore da parte di cittadini anche nei confronti della Caritas diocesana
Largo Appiani: colto da infarto si accascia al suolo e muore Largo Appiani: colto da infarto si accascia al suolo e muore E' accaduto intorno alle ore 11:30. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118
"Aiutiamoci": raccolta fondi dell'associazione IdeAzione per l'ospedale "Bonomo" di Andria "Aiutiamoci": raccolta fondi dell'associazione IdeAzione per l'ospedale "Bonomo" di Andria Il ricavato sarà destinato all'acquisto di mascherine, guanti e qualsiasi strumento utile per fronteggiare l'emergenza
L'infermiera andriese Annamaria Ieva: «Non chiamateci eroi, non vogliamo medaglie» L'infermiera andriese Annamaria Ieva: «Non chiamateci eroi, non vogliamo medaglie» Il post su facebook con un invito ai colleghi: «Mi piacerebbe vedere condiviso questo pensiero con la foto di un loro sorriso in divisa»
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.