acqua in bottiglia
acqua in bottiglia
Politica

Montepulciano: “L’acqua deve restare pubblica e non si tocca”

La protesta del Movimento 5 Stelle "é sacrosanta", sottolinea l'ecologista andriese

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Lo storico ambientalista Nicola Montepulciano interviene in merito all'acqua pubblica.
"La protesta del Movimento 5 Stelle manifestata durante il Consiglio Regionale di mercoledì 4 dicembre 2019 in favore dell' "Acqua Bene Pubblico" è sacrosanta". "L' acqua deve restare pubblica e non si tocca".

"E' un Bene che nessuno fabbrica o produce - prosegue Nicola Montepulciano -, ma ce la dà la Natura gratis da quando il mondo è stato creato. Ciò che noi paghiamo è il servizio, cioè la distribuzione attraverso l'acquedotto, non la fabbricazione o la produzione. Con la tassa sull'acqua noi paghiamo anche ciò che è necessario per una buona distribuzione: riparazione guasti, progettazione, realizzazione di nuove strutture, interventi per il recupero delle perdite della rete (oggi molto più facile grazie alle nuove tecniche) e anche il personale addetto ai lavori.

L'Acqua non deve essere privatizzata. Poiché tutti i lavori per ottenere una migliore distribuzione dell'acqua sono già svolti dallo stesso Acquedotto Pugliese, che bisogno c'è di creare una nuova compagnia "per servizi di progettazione, realizzazione e gestione della opere idrauliche per il recupero delle perdite della rete"? Serve solo a togliere altri soldi dalle nostre tasche, per arricchire pochi. Devo constatare che il Movimento 5 Stelle è l'unico partito o movimento, che dir si voglia, (a parte le associazioni non politiche) a lottare strenuamente per "L'acqua pubblica". Ad esso va il plauso e incoraggiamento a perseverare, e invito tutti i cittadini a vigilare ed essere pronti per dimostrazioni di pubblica protesta", conclude l'ecologista andriese Nicola Montepulciano.
  • Nicola Montepulciano
Altri contenuti a tema
Perché la siccità: storia del territorio, cause e soluzioni Perché la siccità: storia del territorio, cause e soluzioni Una riflessione di Nicola Montepulciano, storico ecologista andriese
1 Necessaria l'estirpazione degli ailanti di via Padre Niccolò Vaccina e viale Gramsci Necessaria l'estirpazione degli ailanti di via Padre Niccolò Vaccina e viale Gramsci L'ecologista andriese Nicola Montepulciano ricostruisce questa vicenda botanica, allertando sulla pericolosità dell'attuale condizione
Il “bicchiere telescopico”: un modo utile e semplice per ridurre l’uso della plastica Il “bicchiere telescopico”: un modo utile e semplice per ridurre l’uso della plastica Nicola Montepulciano storico ecologista andriese ci consiglia l'uso di un semplice oggetto
Feste parrocchiali: «Eliminiamo i fuochi d'artificio. Sono dannosi ed inquinanti» Feste parrocchiali: «Eliminiamo i fuochi d'artificio. Sono dannosi ed inquinanti» L'appello viene dallo storico ambientalista andriese Nicola Montepulciano
1 Terapie per i bambini autistici, Montepulciano: «Lodevole l'iniziativa dell'on. D'Ambrosio» Terapie per i bambini autistici, Montepulciano: «Lodevole l'iniziativa dell'on. D'Ambrosio» Una riflessione di Nicola Montepulciano, ecologista-conservazionista e Terapista della Riabilitazione
Montepulciano: "Cosa mi ricorda Andria ai tempi del coronavirus" Montepulciano: "Cosa mi ricorda Andria ai tempi del coronavirus" Un particolare commento dallo storico ecologista e cultore della storia locale, Nicola Montepulciano
10 febbraio: il Giorno del Ricordo per commemorare le vittime delle foibe 10 febbraio: il Giorno del Ricordo per commemorare le vittime delle foibe Nicola Montepulciano, storico ecologista andriese, condivide accenni storici e riflessioni sulla giornata odierna
Il "bicchiere telescopico" per ridurre l'uso della plastica Il "bicchiere telescopico" per ridurre l'uso della plastica Amarcord dello storico ecologista locale Nicola Montepulciano
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.