Michele Emiliano
Michele Emiliano
Enti locali

Michele Emiliano: "La Regione Puglia sostiene gli olivicoltori"

"Ma non può giustificare irrazionali divisioni del fronte naturalmente comune delle associazioni datoriali"

"La Regione Puglia sostiene tutti gli olivicoltori pugliesi che chiedono aiuto al Governo nazionale per fare fronte ai danni gravissimi che le gelate dell'anno scorso hanno provocato alla produzione olivicola più che dimezzando il raccolto, le giornate di lavoro, gli introiti e il potenziale produttivo futuro. A questo scopo avevamo richiesto e ottenuto la promessa da parte del Ministro Centinaio di dichiarare lo stato di calamità a seguito di una specifica deroga alle normative ordinarie da approvarsi con un provvedimento legislativo entro la fine del 2018. La deroga si rendeva necessaria al fine di superare l'impedimento legislativo che esclude gli olivicoltori dalla possibilità di essere ristorati a causa di gelate in quanto eventi assicurabili. Non è dunque neppure concepibile un ritardo burocratico, erroneamente e strumentalmente ascritto alla Regione per la richiesta della dichiarazione dello stato di calamità per i danni 2018, visto che la procedura è alla Puglia preclusa in assenza di una deroga specifica alla legge 102 del 2004. Non si può essere in ritardo per una procedura cui ad oggi non si ha diritto.

Rispetto a questo dramma che ha portato danni catastrofici misurabili in centinaia e centinaia di milioni di euro, non possiamo che invitare tutti i pugliesi a stringersi attorno ai loro olivicoltori e questi ultimi alla più attenta unità tra loro e con le istituzioni.

La delusione per la mancata approvazione da parte del Parlamento delle norme promosse dal Ministro Centinaio - che ci è parso egli stesso deluso dalla mancata approvazione della legge - è cocente e dolorosa.

Ma non può giustificare irrazionali divisioni del fronte naturalmente comune delle associazioni datoriali.
Invitiamo dunque il sofferente mondo dell'agricoltura e in special modo della olivicoltura pugliese a manifestare in modo unitario e solidale tra i vari soggetti rappresentativi della stessa e a non dividersi in contrapposte fazioni.

Per la parte istituzionale facciamo appello affinché in questa vicenda vengano bandite le locali speculazioni politiche. In un momento delicato in cui tra Regione Puglia e Ministero dell'Agricoltura abbiamo in corso l'emanazione dei provvedimenti per rallentare la espansione della xylella e per risarcire danni relativi agli olivicoltori delle zone divenute improduttive a causa di tale fitopatia, serve coesione ed unità di intenti.

In questo senso appare apprezzabile il segnale lanciato da Centinaio che ha richiamato il solido rapporto con la Regione Puglia e prefigurato una soluzione condivisa che porti rapidamente ad un decreto legge urgente che consenta la dichiarazione dello stato di calamità per le gelate del 2018 e per la rapida emanazione del decreto antixylella".

Lo dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.


    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.