Grande progetto di interramento dei binari
Grande progetto di interramento dei binari
Vita di città

Mercato settimanale, con i lavori di interramento dei binari servono soluzioni

Ad agosto cominceranno gli interventi che avranno ripercussioni sulle storiche aree

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
"Soluzioni urbanistiche alternative alla localizzazione attuale, più sicure ma meno centrali, e che tengano conto anche dei prossimi lavori di interramento, nel tratto urbano, della Bari Nord. La riapertura in sicurezza del Mercato del Lunedì - su aree la cui localizzazione e gestione è di esclusiva competenza dei Sindaci - deve avvenire necessariamente puntando su soluzioni diverse dal passato".

E' quanto fa sapere in una nota da Palazzo di Città, la gestione commissariale.

"Analogamente ai protocolli di sicurezza adottati per la riapertura di chiese, cimiteri, esercizi commerciali, anche per le aree mercatali ogni riapertura deve rispettare i protocollo e dunque deve essere, necessariamente, diversa dal passato.

Andria, infatti, ha un'area mercatale concentrata in un'unica zona fortemente urbanizzata, impegna aree già inadeguate ante Covid che stanno dimostrando tutti i loro limiti in questa fase nella quale nessun intervento regionale o dell'Associazione dei Comuni (Anci), come qualcuno invoca, potrà cambiare lo stato di fatto. Per la riapertura del mercato del lunedì di Andria servono soluzioni nuove, diverse dal passato, puntando ad aree meno urbanizzate nelle quali sarà più facile riaprire in sicurezza. Per questo è urgente trovare altre aree e lo è ancora di più perchè Ferrotramviaria ha comunicato, ieri, che i lavori per la realizzazione del tratto urbano di interramento del tracciato ferroviario provocheranno,a partire da agosto, effetti anche sui siti del Mercato Ortofrutticolo e del Mercato del lunedì.

Rispetto a questa novità dell'ultima ora, è ancora più necessario che gli operatori mercatali - che finora hanno sempre risposto no ad ipotesi come turni quindicinali, turno frazionato mattina e poi pomeriggio, distribuzione del mercato anche sulle due aree contigue di Largo Appiani e Largo Cerruti – comprendano che, senza comportamenti ragionevoli e seri, il mercato non riaprirà. Le forti resistenze registrate sinora non aiutano soprattutto alla luce delle ulteriori esigenze sopravvenute di Ferrotramviaria. Per questo occorrerà, al pari di quanto già fatto da questa Gestione Straordinaria e dagli altri sindaci, esaminare con gli operatori mercatali ed i loro rappresentanti non solo le conseguenze della fase 2 sulla riapertura, ma anche le implicazioni che avranno i lavori dell'interramento su tutta la problematica mercatale. Senza soluzioni innovative, diverse dal passato, e sulle quali gli operatori dovranno rimettersi in discussione, sarà difficile riaprire il Mercato con tutte le responsabilità del caso per una categoria che, purtroppo, vede fermi la gran parte dei mercati settimanali in Puglia con migliaia di operatori che non hanno ancora ripreso a lavorare dopo il lungo blocco durato oltre due mesi. Questo vuol dire che quasi ovunque le aree mercatali storiche sono inadeguate rispetto ai protocolli di sicurezza imposti dal post Covid e che, nella ricerca di soluzioni nuove, serve molta ragionevolezza e capacità di mettersi in discussione. Doti che ad Andria sono ancora più necessarie alla luce di quel che accadrà con la bretella di quasi 3 kilometri che attraverserà la città per l'opera ferroviaria di interramento, con interferenze importanti sulle attuali aree mercatali (Lunedì e Mercato di via Barletta).

La Gestione commissariale, pertanto, sta organizzando un nuovo tavolo tecnico con le rappresentanze sindacali per condividere una ripartenza delle attività che tenga conto, non solo dei protocolli di sicurezza, ma dell'impatto dei lavori,a partire da agosto, per la realizzazione della citata infrastruttura. Al tavolo in questione la Gestione Straordinaria presenterà una nuova proposta che tenga anche conto della nuova problematica, evidenziando allo stato la mancanza di valide alternative".







  • Mercato
  • Ferrotramviaria
Altri contenuti a tema
Commemorazione a Bari delle vittime della strage dei treni Andria - Corato Commemorazione a Bari delle vittime della strage dei treni Andria - Corato Una corona di fiori è stata deposta dal presidente Emiliano e dal sindaco Decaro vicino alla lapide commemorativa in piazza Moro
Ripensando a quel 12 luglio 2016 -12 luglio 2020: "Fermiamoci un attimo" Ripensando a quel 12 luglio 2016 -12 luglio 2020: "Fermiamoci un attimo" Una breve riflessione del referente del Centro Igino Giordani di Andria, Gino Piccolo
Incidente ferroviario del 12 luglio: "Sta a noi fare in modo che non si ripeta più il disastro" Incidente ferroviario del 12 luglio: "Sta a noi fare in modo che non si ripeta più il disastro" Il ricordo del Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti Umani
Processo disastro ferroviario: controesame dei periti della Procura da parte della difesa Processo disastro ferroviario: controesame dei periti della Procura da parte della difesa Il collegio giudiziario ha quindi deciso per l'esclusione di 9 allegati degli 11 presenti nella perizia
Ferrotramviaria: nuovi orari dall'8 luglio con l'obbligo di mascherina a bordo Ferrotramviaria: nuovi orari dall'8 luglio con l'obbligo di mascherina a bordo I mezzi sono regolarmente sanificati per il contrasto e il contenimento del virus Covid-19
Salvini attacca la Puglia: «I morti non sono serviti a far adeguare il trasporto su ferro» Salvini attacca la Puglia: «I morti non sono serviti a far adeguare il trasporto su ferro» Replica dell'assessore Giannini: «Prima di parlare, lasciandosi andare nelle sue consuete operazioni di sciacallaggio, è meglio che le notizie le legga con più attenzione»
Sicurezza ferrovie, ANSF: «Ferrotramviaria ancora in corso di adeguamento» Sicurezza ferrovie, ANSF: «Ferrotramviaria ancora in corso di adeguamento» Interventi a rilento e disagi per gli utenti: il report dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie
Mercato settimanale di Andria, ecco l'ordinanza per la ripartenza Mercato settimanale di Andria, ecco l'ordinanza per la ripartenza "Qualora venisse riscontrato il mancato rispetto della distanza interpersonale si procederà a disporre la chiusura"
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.