internet cyberbullismo
internet cyberbullismo
Politica

Legge bullismo e cyberbullismo. Di Bari (M5S): "Regione non applica la legge e se ne frega dei danni provocati alle vittime"

"La legge prevede delle attività specifiche di prevenzione e contrasto, utilizzando risorse già iscritte in bilancio"

"Cosa è stato fatto per attuare la legge sul bullismo e cyberbullismo? "Niente": questa sarebbe stata l'unica risposta onesta che l'assessore Ruggeri e l'assessore Leo avrebbero dovuto dare, dal momento che la legge è ferma. Invece, per nascondere la totale inattività da parte dei due assessori coinvolti, i dirigenti mandati in avanscoperta e arrampicandosi sugli specchi hanno snocciolato una serie di numeri e progetti che nulla hanno a che vedere con la richiesta dell'audizione." Così commenta la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Grazia Di Bari dopo le audizioni in commissione VI sullo stato dell'applicazione della legge n.50/2018 "Disposizioni in materia di prevenzione e contrasto dei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo".

"La legge prevede delle attività specifiche di prevenzione e contrasto del bullismo e cyberbullismo. Utilizzando risorse già iscritte in bilancio - continua Di Bari - le scuole e le associazioni sportive, potrebbero dare vita ad una serie di attività incentrate su temi come il rispetto delle diversità, la diffusione della cultura della legalità e del rispetto della dignità personale. Sarebbe utile poter organizzare corsi di formazione per il personale scolastico in vista dell'inizio del prossimo anno, oltre che programmi di sostegno psicologico e di assistenza legale in favore delle vittime di atti di bullismo e di cyberbullismo. Invece, per colpa dell'inerzia della Giunta che non approva delibere, la legge non parte. Sono solo pronti ad utilizzare l'argomento per scopi propagandistici, ma sulla prevenzione non si fa nulla. Tutto questo è una vera vergogna".

La legge prevede l'istituzione di specifici sportelli di ascolto sul territorio, di un tavolo tecnico istituzionale permanente per la prevenzione e la lotta al bullismo e cyberbullismo, con l'obiettivo di monitorare costantemente il fenomeno e fare rete per poter attuare azioni efficaci. È prevista, inoltre, la settimana regionale contro il bullismo ed il cyberbullismo.

"Nulla di tutto ciò - incalza Di Bari - purtroppo è stato fatto e ribadisco che ad agire in modo chiaro deve essere la politica. Quella stessa politica che in consiglio ha approvato all'unanimità la legge, ma che poi non fa nulla per attuarla, se non sottolinearne l'importanza e rivendicarla solo a parole. Ma le parole non bastano, stiamo intervenendo per cambiare le cose e continueremo a farlo nonostante gli ostacoli. La Puglia è la prima regione a dotarsi di una legge sul bullismo e cyberbullismo, eppure non la applica".
  • regione puglia
  • bullismo
  • grazia di bari
  • cyberbullismo
  • M5S Puglia
Altri contenuti a tema
Elezioni regionali: sarà Antonella Laricchia la candidata presidente del M5S Elezioni regionali: sarà Antonella Laricchia la candidata presidente del M5S Ha ottenuto il 57% al ballottaggio contro il consigliere Mario Conca che ha raccolto invece il 43%
La Giunta regionale approva modifiche al calendario venatorio La Giunta regionale approva modifiche al calendario venatorio Novità per alcune specie di volatili e per i giorni di appostamento
"Cultura, Natura, Gusto", finanziamenti regionali con il nuovo bando di Pugliapromozione "Cultura, Natura, Gusto", finanziamenti regionali con il nuovo bando di Pugliapromozione E' rivolto ad operatori economici del settore e Distretti Urbani del Commercio (DUC)
Movimento 5 Stelle, per le regionali in Puglia sarà ballottaggio Conca-Laricchia Movimento 5 Stelle, per le regionali in Puglia sarà ballottaggio Conca-Laricchia Il voto online è terminato alle 19, si rivota il 23 gennaio. Non sono state rivelate le preferenze ottenute dai due candidati
Emiliano smentisce la notizia della chiusura di ben 11 ospedali in Puglia Emiliano smentisce la notizia della chiusura di ben 11 ospedali in Puglia "Abbiamo semplicemente trasformato e riconvertito alcuni ospedali", rispondendo alle contestazioni, tra cui quella di Nino Marmo (FI)
Un progetto per non far perdere i soldi ai risparmiatori di Banca Popolare di Bari Un progetto per non far perdere i soldi ai risparmiatori di Banca Popolare di Bari Rappresentanti del Governo e M5S incontrano azionisti ed obbligazionisti del "risparmio tradito"
Banca Popolare di Bari: venerdì 17 gennaio incontro con le famiglie e il Governo Banca Popolare di Bari: venerdì 17 gennaio incontro con le famiglie e il Governo Iniziativa del M5S: "Vogliamo tutelare le famiglie che oggi vivono il dramma di aver perso i risparmi di una vita"
Le Forze dell’Ordine alla scuola media "Vaccina" per parlare di bullismo e cyberbullismo Le Forze dell’Ordine alla scuola media "Vaccina" per parlare di bullismo e cyberbullismo Martedì 14 gennaio la Polizia Postale ha incontrato gli alunni delle classi terze
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.