ulivi colpiti dalla xylella
ulivi colpiti dalla xylella
Territorio

La Regione replica a Coldiretti sui rimborsi agli agricoltori per la xylella: "domande corrette ammesse a finanziamento"

Personale dedicato esaminerà altre domande pervenute per le quali vi sono altri finanziamenti

Il direttore del Dipartimento Agricoltura della Regione Puglia Gianluca Nardone risponde alla nota di Coldiretti con riferimento alle 1004 istanze delle aziende agricole per ottenere i pagamenti per il reimpianto di olivi danneggiati da xylella, relativa al bando chiuso a fine ottobre 2018. Si precisa che delle 1004 istanze, 536 sono state ammesse in virtù della dotazione in capo al PSR (16 milioni di euro in totale), le altre 468 sono state ammesse ad istruttoria sulla base delle risorse ministeriali (30 milioni di euro).

"Il numero delle aziende finanziate - dichiara Nardone - da adesso aumenterà in maniera molto veloce, perché i maggiori ostacoli sono stati superati. L'istruttoria si presentava complessa a causa della precedente normativa nazionale che è stata semplificata solo dal 1 giugno 2019, proprio su richiesta della Regione Puglia. Tutte le istanze correttamente impostate sono state ammesse a finanziamento, le altre avevano problemi di completezza documentale o erronee autodichiarazioni: per velocizzare la procedura di ammissibilità il Dipartimento ha messo insieme una squadra di venti persone dedicata al riesame delle istanze e al supporto dei tecnici.

Si aggiunga che le 468 istanze ammesse ad istruttoria sulla base delle risorse ministeriali hanno presentato la documentazione utile entro il 30 settembre 2019, ovvero la scorsa settimana.

Alle aziende che già sono state oggetto di decreto di concessione e a quelle che presto ad esse si aggiungeranno è data la possibilità di ottenere un anticipo pari al 50% del contributo dietro presentazione di fideiussione".
  • regione puglia
  • coldiretti
  • xylella
Altri contenuti a tema
Avanza l'infezione della xylella fastidiosa: casi accertati nelle province di Taranto e Brindisi Avanza l'infezione della xylella fastidiosa: casi accertati nelle province di Taranto e Brindisi Cresce la preoccupazione tra gli olivicoltori pugliesi
Ecotassa: "Garantire a tutti i Comuni la restituzione delle somme non dovute" Ecotassa: "Garantire a tutti i Comuni la restituzione delle somme non dovute" Lo chiede la consigliera regionale Grazia Di Bari (M5S), che deposita una mozione
Pericolo smog per le città pugliesi: ad Andria le aree verdi arrivano al 0,3% Pericolo smog per le città pugliesi: ad Andria le aree verdi arrivano al 0,3% Confermata la detrazione del 36% ai fini Irpef delle spese sostenute per sistemazione a verde di aree scoperte private e condominiali
“Moro: Martire Laico”, il 15 gennaio incontro allo Scientifico "Nuzzi" di Andria “Moro: Martire Laico”, il 15 gennaio incontro allo Scientifico "Nuzzi" di Andria Iniziativa del Consiglio Regionale della Puglia, d’intesa con l’ANCI Puglia
Primarie centrosinistra in Puglia: Emiliano vince con oltre il 70% Primarie centrosinistra in Puglia: Emiliano vince con oltre il 70% Ai seggi si sono recati in Puglia più di 80mila elettori
Primarie centrosinistra alla Regione, ad Andria vince Emiliano con l'86% Primarie centrosinistra alla Regione, ad Andria vince Emiliano con l'86% Complessivamente a questa consultazione hanno preso parte 793 votanti
Pronti nuovi dazi USA per prodotti quali vino, olio d'oliva e pasta Pronti nuovi dazi USA per prodotti quali vino, olio d'oliva e pasta Anche il made in Italy nel mirino della black list del Presidente Trump
Nasce Senso Civico, un nuovo Ulivo per la Puglia: Sabino Zinni sarà il capogruppo Nasce Senso Civico, un nuovo Ulivo per la Puglia: Sabino Zinni sarà il capogruppo “Noi al fianco di Emiliano. Al via il nostro manifesto programmatico del futuro e delle idee”
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.