attrezzature sportive
attrezzature sportive
Enti locali

La Regione assegna oltre 148mila euro alla Bat per contributi all’acquisto di attrezzature sportive

Complessivamente sono 21 i soggetti beneficiari

Oltre 1 milione e 300 mila euro di contributi per l'acquisto di attrezzature sportive per 216 tra associazioni e società sportive dilettantistiche, federazioni e anche 15 Comuni che hanno partecipato all'avviso "F" del programma operativo Sport 2022.
"Mai avevamo registrato un numero di domande così elevato, in tutto 1.106, che è stato matematicamente impossibile soddisfare malgrado avessimo incrementato di un milione di euro il budget inizialmente previsto in 350 mila euro", spiega il vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, anticipando che "con l'anno nuovo apriremo subito un nuovo avviso provando a soddisfare un numero ancora più ampio di soggetti che animano il movimento sportivo pugliese".
Piemontese ha voluto ringraziare tutto il personale della Sezione Amministrazione, Finanza e Controllo in Sanità - Sport per tutti, che ha tempestivamente concluso un'istruttoria particolarmente complessa perché, al di là degli elementi formali e dell'arrivo in ordine cronologico delle domande, c'era da verificare i soggetti già beneficiari di contributi regionali legati ai PO Sport e riposizionarli dopo chi non vi avesse mai avuto accesso.

Nel dettaglio per provincia: a 38 soggetti della Città metropolitana di Bari sono stati riconosciuti 252 mila e 574,38 euro complessivamente; 95 mila e 990,53 euro a 15 della provincia di Brindisi; 148 mila e 564,09 euro a 21 della provincia di Barletta-Andria-Trani; 249 mila e 509,53 euro a 41 della provincia di Foggia; 401 mila 787,14 euro a 69 soggetti della provincia di Lecce; 198 mila e 411,61 euro a 32 della provincia di Taranto.

Come detto, tra i beneficiari ci sono anche 15 Comuni pugliesi a cui sono stati riconosciuti importi oscillanti tra i 7 e i 9 mila euro. Si tratta dei Comuni di Gravina di Puglia e Sannicandro di Bari nella Città metropolitana di Bari; Minervino Murge nella BAT; Accadia, Ischitella, Rocchetta Sant'Antonio e Roseto Valfortore in provincia di Foggia; Copertino, Cursi, Gallipoli, Lequile e San Cesario di Lecce in provincia di Lecce; Grottaglie, Lizzano e Monteparano in provincia di Taranto.

Visto il grande numero di domande pervenute è stato spostato al 28 febbraio 2023 il termine previsto dall'Avviso per l'acquisto delle attrezzature sportive. Pertanto, ai fini della liquidazione del contributo, in sede di rendicontazione saranno considerati finanziabili esclusivamente gli acquisti effettuati entro il 28 febbraio 2023, che diventa anche il termine perentorio per la presentazione della rendicontazione.

Erano già stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia del 15 dicembre scorso, identificabili attraverso codici per tutelarne i dati sensibili, le domande di contributo provenienti da atleti paralimpici o persone disabili che vogliono avviarsi alla pratica sportiva. Con importi oscillanti tra i 300 mila e il massimo concedibile dei 12 mila euro, sono stati riconosciuti contributi per l'acquisto di attrezzature a 25 atleti adulti, a 2 atleti minori di 18 anni, a 10 adulti e a 4 minorenni che intendono avviarsi o che abbiano da poco iniziato la pratica di un'attività sportiva.

"Questo è il segno più percepibile di cosa significhino le politiche che la Regione Puglia denomina Sport per Tutti – ha concluso Piemontese – perché, spesso, questi contributi regionali danno una svolta positiva impensabile alla vita di un ragazzino che sogna di praticare una disciplina e che riesce a farlo con strumenti speciali spesso per la sua famiglia troppo costosi".
  • regione puglia
  • impianti sportivi
  • associazioni sportive
  • Assessore regionale allo sport Raffaele Piemontese
Altri contenuti a tema
Visite ed esami per pazienti oncologici prenotati direttamente dal medico Visite ed esami per pazienti oncologici prenotati direttamente dal medico Mozione consigliere Pagliaro: “La Regione lo disponga per tutte le Asl”
Addario (Pd): "Per il nuovo ospedale di Andria arrivano le prime certezze" Addario (Pd): "Per il nuovo ospedale di Andria arrivano le prime certezze" A giugno nuovo accordo di programma tra Governo e Regione. La Asl Bt entro l’estate indizione gara di esecuzione sul 1° livello di progettazione
Due leggi regionali promulgate in materia sanitaria Due leggi regionali promulgate in materia sanitaria I testi delle leggi sono stati inviati al Bollettino Regionale per la pubblicazione
In Puglia é primavera, con mandorli fioriti a febbraio. SOS siccità nei campi In Puglia é primavera, con mandorli fioriti a febbraio. SOS siccità nei campi Preoccupata Coldiretti Puglia, in relazione agli effetti di un inverno "bollente"
Sanità: “Contro carenza di personale, attingere da graduatorie Asl Bat e Foggia in scadenza” Sanità: “Contro carenza di personale, attingere da graduatorie Asl Bat e Foggia in scadenza” Lo chiede Massimiliano Stellato, consigliere regionale di Italia viva
Sottoscritte convenzioni Gal Puglia e Regione: al via la strategia per lo sviluppo locale Sottoscritte convenzioni Gal Puglia e Regione: al via la strategia per lo sviluppo locale Assegnata una dotazione complessiva di 5,5 milioni di euro
Fratelli d'Italia: «Sanità ad Andria e nella Bat, basta con le passerelle!» Fratelli d'Italia: «Sanità ad Andria e nella Bat, basta con le passerelle!» «Il nuovo ospedale di Andria è ormai una nebulosa! Venne presentato in pompa magna il 16 luglio 2021 dallo stesso Emiliano»
Nuovo ospedale di Andria, 6 milioni per l'accessibilità a carico della Regione Nuovo ospedale di Andria, 6 milioni per l'accessibilità a carico della Regione Risolto un problema non di poco conto
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.