donazione sangue
donazione sangue
Vita di città

L'AVIS Andria sostiene l' ADMO: donazione sangue fondamentale per diagnosi precoci

Collaborazione tra le due associazioni nella tipizzazione a favore di un concittadino che necessita di un trapianto di midollo

In questi giorni tramite social è stato diffuso un appello alla tipizzazione per un nostro concittadino e associato AVIS, che necessita di un trapianto di midollo. Durante una donazione di sangue, alcuni valori fuori norma hanno reso necessario procedere ad una diagnosi puntuale altrimenti non evidente. Una circostanza che stimola a smuovere le coscienze di ognuno di noi all'essere solidali ed empatici alle difficoltà del prossimo.
Un obiettivo arduo da conseguire che necessita una collaborazione tra associazioni che condividono la stessa mission, la Tutela della Salute e la Cultura del DONO.

AVIS e ADMO Andria mettono l'accento su alcuni aspetti riguardanti la tipizzazione e l'eventuale donazione di midollo.
Solo 1 su 100 mila è il tipo giusto per chi è in attesa di trapianto. Numeri che non lasciano spazio ad interpretazioni. C'è più probabilità di superare un concorso, di indovinare se portare con sé l'ombrello in una giornata uggiosa, piuttosto che trovare un donatore.
Proprio perché l'affinità genetica è molto rara, non si può decidere a chi donare. Bisogna essere in tanti, si deve decidere solo se esserci o meno per salvare una VITA!
I requisiti per essere un probabile donatore di midollo sono: avere un'età compresa tra i 18 e 35 anni, essere in buono stato di salute e pesare almeno 50 kg.
La fase di tipizzazione, da effettuarsi presso il Centro Trasfusionale (ospedale civile "Lorenzo Bonomo) previa prenotazione al numero 0883/299356, consiste in un colloquio con un medico, la firma del consenso informativo e l'adesione al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (IBMDR) e solo dopo questi passaggi viene effettuato un semplice prelievo di sangue o di saliva. Il campione viene poi tipizzato, estraendo i dati genetici che confluiscono nel Registro Nazionale, collegato con tutti i Registri Internazionali. Da quel momento si è un potenziale donatore di midollo osseo.
Il donatore, inoltre, diventa effettivo solo nel caso di compatibilità con un paziente: l'adesione formale, firmata all'atto del primo prelievo, ha valore di impegno morale. Fino all'ultimo il donatore può ritirare il proprio consenso e in tal caso si possono immaginare le gravi conseguenze per il paziente in attesa di trapianto.
Pertanto è necessario essere pienamente Responsabili e Consapevoli!

AVIS Andria, nel sostenere ADMO, invita i propri associati, in quanto ottimi candidati, a rendersi disponibili alla tipizzazione e ricorda l'importanza della donazione di sangue come atto non solo altruistico ma preventivo nei confronti della propria salute perché permette di fare anche diagnosi precoce.
  • Solidarietà
  • Ospedale Bonomo
  • Avis
  • donazione sangue
  • Prevenzione
Altri contenuti a tema
Coronavirus: donazione della Cooperativa artigiana di Garanzia all'ospedale "Bonomo" Coronavirus: donazione della Cooperativa artigiana di Garanzia all'ospedale "Bonomo" Si tratta di una somma in denaro per l'acquisto di dispositivi di protezione individuali
IdeAzione: 2000 euro da donare subito all'ospedale Bonomo IdeAzione: 2000 euro da donare subito all'ospedale Bonomo La somma è stata raccolta in pochi giorni, prosegue la campagna di sensibilizzazione
Camici e mascherine di protezione donate dalla Fondazione Porta di Sant’Andrea all'ospedale "Bonomo" Camici e mascherine di protezione donate dalla Fondazione Porta di Sant’Andrea all'ospedale "Bonomo" Prof. Losappio: "Un gesto di riconoscenza per il lavoro che gli operatori sanitari stanno effettuando"
Ancora solidarietà degli andriesi verso gli operatori sanitari e delle Forze dell'ordine Ancora solidarietà degli andriesi verso gli operatori sanitari e delle Forze dell'ordine Altre donazioni nelle ultime ore da parte di cittadini anche nei confronti della Caritas diocesana
"Aiutiamoci": raccolta fondi dell'associazione IdeAzione per l'ospedale "Bonomo" di Andria "Aiutiamoci": raccolta fondi dell'associazione IdeAzione per l'ospedale "Bonomo" di Andria Il ricavato sarà destinato all'acquisto di mascherine, guanti e qualsiasi strumento utile per fronteggiare l'emergenza
L'infermiera andriese Annamaria Ieva: «Non chiamateci eroi, non vogliamo medaglie» L'infermiera andriese Annamaria Ieva: «Non chiamateci eroi, non vogliamo medaglie» Il post su facebook con un invito ai colleghi: «Mi piacerebbe vedere condiviso questo pensiero con la foto di un loro sorriso in divisa»
XXV anni di LIBERA, festeggiato con i sanitari dell'ospedale "Bonomo" e l'ufficio Igiene della Asl XXV anni di LIBERA, festeggiato con i sanitari dell'ospedale "Bonomo" e l'ufficio Igiene della Asl Il referente cittadino, avv. Michele Caldarola, ha voluto testimoniare la vicinanza dell'intera collettività
"Orgoglio della Nazione!": lo striscione della Curva Nord agli operatori sanitari del "Bonomo" "Orgoglio della Nazione!": lo striscione della Curva Nord agli operatori sanitari del "Bonomo" Scritta azzurra su drappo bianco: "Grazie per il vostro lavoro"
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.